La morte sospetta di James le Mesurier e i segreti dei Caschi Bianchi – I media alla guerra

Bombardamenti con gas a Douma e Khan Sheikhun. Ricordate? Tutti i media mainstream, nonostante le evidenti incongruenze delle “prove” prodotte dai White Helmets (certosinamente analizzate nel video sotto questo articolo), si rifugiarono nel Rapporto dell’OPAC (l’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche delle Nazioni Unite, già Premio Nobel per la Pace) per additare come responsabili l’aviazione di Assad e di Putin.

La morte sospetta di James le Mesurier e i segreti dei Caschi Bianchi

Oggi, finalmente, un funzionario dell’OPAC rivela che quel “Rapporto” si basava esclusivamente su “prove” (false) consegnate dai White Helmets e su vere e proprie manipolazioni. Ce lo racconta, addirittura Repubblica, oggi con l’imminente della fine della guerra, folgorata sulla strada per Damasco.Certo, sarebbe stato interessante sapere dai White Helmets perché consegnarono ai funzionari dell’OPAC quelle prove false. Inutile rivolgersi, comunque, a James le Mesurier, fondatore e capo dei White Helmets provvidenzialmente morto proprio in questi giorni in Turchia. Così come sono stati uccisi, oltre ad al Baghdadi, decine di altri capi dell’ISIS in davvero inconsueti raid USA.

Pulizie di fine stagione?

Fonte: https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-la_morte_sospetta_di_james_le_mesurier_e_i_segreti_dei_caschi_bianchi/6119_31661/

PANDEMIE NON AUTORIZZATE —
I retroscena di un evento epocale che ha trasformato radicalmente lo scenario internazionale e la vita di tutti noi
di Marco Pizzuti

Pandemie Non Autorizzate —

I retroscena di un evento epocale che ha trasformato radicalmente lo scenario internazionale e la vita di tutti noi

di Marco Pizzuti

Il 18 ottobre 2019, la Bill and Melinda Gates Foundation mostra una simulazione sulla diffusione di una pandemia da coronavirus durante l’Event 201 di New York per promuovere la fusione della sanità pubblica con l’industria privata, implementare la ricerca sui vaccini e orientare le istituzioni verso le vaccinazioni di massa. Poche settimane dopo, la pandemia da coronavirus inizia a diffondersi per davvero.

Alcuni fatti però hanno fatto nascere dubbi e sospetti difficili da liquidare come semplici coincidenze.

D’altro canto, nel 2015 lo stesso Bill Gates aveva predetto che il mondo avrebbe dovuto affrontare una nuova pandemia da cui si sarebbe salvato solo grazie ai vaccini. Esistono inoltre le prove per dimostrare come Bill Gates abbia monopolizzato la sanità pubblica, comprandosi letteralmente l’OMS e finanziando solo i progetti che seguono le sue indicazioni, per portare maggiori profitti alle compagnie farmaceutiche e assicurare alla Fondazione Gates la leadership assoluta.

A distanza di un anno dall’inizio della pandemia, gli innumerevoli indizi e le incredibili coincidenze qui raccolte consentono una ricostruzione degli eventi completamente diversa da quella diffusa dai media.

Marco Pizzuti non si limita a indagare sui dubbi sollevati dalla versione ufficiale dell’epidemia, ma osa fare una previsione sul suo scopo finale.

Un’ipotesi politicamente molto scorretta in cui le pandemie diventano un’arma in mano all’élite finanziaria e farmaceutica per accumulare enormi profitti, imporre una dittatura sanitaria globale e costringere gli Stati a cedere ogni forma di sovranità con il falso pretesto della salute pubblica.

...

I commenti sono chiusi.