L’eccesso di sale favorisce l’insorgenza della demenza

Un eccessivo consumo di sale può favorire l’insorgere della demenza poiché influenza la proteina tau, collegata all’Alzheimer. A mettere in guardia, indagando i motivi del meccanismo, è uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Nature.

A condurre la ricerca un team della Weill Cornell Medicine di New York che, in uno studio precedentemente pubblicato su Nature Neuroscience, aveva dimostrato come il mangiare cibi troppo salati sia collegato a un aumento di declino cognitivo nei topi.

A esser chiarito nel nuovo lavoro è il reale motivo alla base di questa associazione. I ricercatori avevano infatti ipotizzato che il motivo fosse collegato all’irrigidimento delle pareti vascolari causato dal sale, che poteva influenza l’apporto di sangue alle cellule cerebrali. Ma gli autori si sono resi conto che la riduzione del flusso ematico non era di entità tale da impedire il normale funzionamento del cervello. Studiando i topi, sono riusciti a dimostrare che la ridotta produzione di nitrossido da parte dei vasi sanguigni, causata dal troppo sale, influenza la stabilità della proteina tau nei neuroni.

“Quando la proteina tau diventa instabile e fuoriesce dal citoscheletro provoca dei problemi” poiché si accumula nel cervello, spiega Costantino Iadecola, professore di neurologia alla Weill Cornell Medicine. Per verificarlo, i ricercatori hanno somministrato ai topi una dieta ricca di sale ma anche un anticorpo che promuove la stabilità della proteina tau, notando come questo li proteggeva dallo sviluppo di demenza. “Questo ci ha convinto che la cosa è determinante per la comparsa di Alzheimer è la formazione dei depositi di tau e non la riduzione del flusso ematico al cervello”, sottolinea Uadecola.

Fonte: https://www.ilmessaggero.it/salute/ricerca/depressione_cura_palestra_esercizio_fisico_30_aprile_2018-3702093.html

QUANDO LE DONNE SUONAVANO I TAMBURI
di Layne Redmond

Quando le Donne Suonavano i Tamburi

di Layne Redmond

Un testo unico nel suo genere che ripercorre i tempi in cui le donne erano le principali percussioniste e che spiega perché, con l'affermarsi del patriarcato, oggi non lo siano più.

Per millenni, i tamburi sacri del Mediterraneo precristiano e dell'Asia occidentale sono stati suonati da donne. Le percussioniste sacerdotesse erano le custodi delle tradizioni spirituali delle prime civiltà e detenevano le chiavi per sperimentare il divino attraverso il ritmo.

Sono rimaste al centro del culto della Dea fino all'ascesa del patriarcato e alla conseguente perdita del tamburo come mezzo di illuminazione spirituale.

Con saggezza e passione, Layne Redmond racconta il profondo legame della nostra specie con il tamburo, il primo suono ispirato dal battito del cuore della madre, che fa parte del nostro patrimonio inseparabile di musica e spiritualità, oggi rivendicato dalle donne di tutto il mondo.

Questo libro incoraggia uomini e donne a ristabilire legami ritmici con se stessi, gli altri e la natura attraverso il potere del tamburo. Riccamente illustrato, è allo stesso tempo una storia, un libro di memorie e un richiamo al rinnovamento spirituale e sociale.

"Quando le Donne Suonavano i Tamburi" è la storia di un aspetto sepolto e dimenticato del patrimonio spirituale delle donne. Segue le tracce dell'uso del tamburo a cornice come strumento rituale dalle caverne sacre dell'Europa antica ai culti misterici di Roma. Dimostra che la messa al bando dei tamburi femminili dalla vita religiosa è stato un passaggio cruciale del processo di privazione del potere delle donne nella cultura occidentale.

Infine, mostra come suonare i tamburi stia tornando a essere uno strumento per la guarigione e la trasformazione personale e culturale.

REGALO ESCLUSIVO
solo per chi acquista "Quando le Donne Suonavano i Tamburi" sul Giardino dei Libri

"Risonanze"
di Giancarlo Petroni

Libro (fisico) di 153 pagine

Siamo circondati e fatti di vibrazioni. Conoscerle significa poterci sintonizzare con il Divino che tutto permea, risvegliando in noi una luce potente con cui avviare il cambiamento. Leggendo questo libro il lettore imparerà a riconoscere i poteri intrinseci del suono e a usarli per nutrire in modo fecondo le proprie energie.

Solo per i primi 80 clienti.

18,00 € OMAGGIO

...

I commenti sono chiusi.