“Saremo dei fuori legge e non sappiamo cosa lo Stato vorrà fare dei nostri figli. Le famiglie si stanno organizzando quasi clandestinamente”

Quando il prossimo 10 marzo i loro bambini saranno esclusi da scuole e asili nido perché non vaccinati, i genitori se li riporteranno a casa. I No vax non cedono alle costrizioni del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, e a quello dell’Istruzione, Valeria Fedeli, e stanno già pensando a soluzioni alternative per i figli. O meglio, ad asili riservati a bambini non vaccinati. Luoghi segreti, conosciuti solo dai genitori che si sono organizzati per affittare i nuovi spazi per il loro bambini.

Nessuno infatti sa dove apriranno questi spazi alternativi dato che i No vax non vogliono uscire allo scoperto. “Saremo dei fuori legge e non sappiamo cosa lo Stato vorrà fare dei nostri figli”, ha dichiarato al Gazzettino Tony Pagliuca, veneziano, tastierista e compositore storico de ‘Le Orme’ che si era anche candidato per rappresentare il partito dei contrari ai vaccini in Parlamento. La sua, ha spiegato l’uomo, è una posizione free-vax che significa “libertà di scelta e libertà di informazione”.

“Chi ha deciso di non fare ai propri figli tutte le somministrazioni vaccinale si sta arrangiando come può. Le famiglie si stanno organizzando quasi clandestinamente con alternative. Hanno paura, il terrore che lo Stato sta mettendo nelle nostre famiglie talvolta dividendole”, ha raccontato Pagliuca.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/news/cronache/no-vax-asili-alternativi-i-bambini-non-vaccinati-1497448.html

DONNE CHE CORRONO COI LUPI —
di Clarissa Pinkola Estés

Donne che Corrono coi Lupi —

di Clarissa Pinkola Estés

Il libro-culto che ha cambiato la vita di milioni di donne.

Attingendo alle fiabe e ai miti delle più diverse tradizioni culturali, Clarissa Pinkola Estés fonda una psicanalisi del femminile attorno alla straordinaria intuizione della Donna Selvaggia, intesa come forza psichica potente, istintuale e creatrice, lupa ferina e al contempo materna, ma soffocata da paure, insicurezze e stereotipi.

Clarissa Pinkola Estés, psicanalista junghiana nonché maestra indiscussa nella ricerca della felicità per milioni di donne, ripropone in una versione ampliata, aggiornata e ricca di approfondimenti l'intramontabile capolavoro di arte, poesia, psicologia e spiritualità che, dagli anni Novanta, continua ad affascinare e influenzare intere generazioni.

La Donna Selvaggia, intesa come forza psichica potente, istintuale e creatrice, lupa ferina e al contempo materna, ma soffocata da paure, insicurezze e stereotipi è la straordinaria intuizione che ha fondato una psicanalisi del femminile.

E ha cambiato la vita di moltissime persone. Non meno originale è il metodo utilizzato dalla studiosa che, attraverso un lavoro di ricerca ventennale, ha attinto alle fiabe e ai miti presenti nelle più diverse tradizioni culturali, per aiutare il lettore a scoprire chi è veramente, a liberarsi dalle catene di un'esistenza non conforme ai bisogni più autentici e a «correre» con il proprio Sé.

Barbablù, La Piccola Fiammiferaia, Vassilissa, Il Brutto Anatroccolo... Fiabe udite durante l'infanzia e trasformate, in questo testo unico e ora ancora più chiaro e completo, in magiche suggestioni per crescere interiormente.

Dicono del libro

«Un successo planetario cominciato con un miracoloso passaparola.»
Io Donna

«Uscito negli anni Novanta è già un classico. Scritto per le donne, è un 'ottima sfida anche per gli uomini. »
Il Sole-24 ORE

«Tenete sul comodino quest'opera intramontabile. A più di dieci anni dalla sua uscita è ancora un libro magico, da aprire anche a caso, trovando sempre una risposta e un suggerimento su come evitare le trappole, sconfiggere i predatori e conquistare la propria libertà. »
Elle

...

I commenti sono chiusi.