Il Sistema difende se stesso. Sempre.

Il Sistema odierno di potere è essenzialmente lo stesso dai tempi dei sumeri e anche prima. La divisione in caste, il sistema del lavoro e dello scambio, financo l’architettura e l’urbanistica sono le stesse, con il loro tragico corollario di virtuosismi burocratici bizantineggianti e kafkiani. I sumeri erano infatti grafomani, davvero bizzarro se si considera che la scrittura prima di loro, ufficialmente, non esisteva.

Per questa ragione non esiste il cosiddetto Deep State. Esiste semmai lo State, il Sistema, che è sempre lo stesso da sempre. Leggi, costituzioni e regolamenti sono sempre stati promulgati dalle stesse persone per le stesse finalità: mantenere il potere e proteggere il sistema, ovunque e comunque.

Ciononostante, c’è chi si illude di poterlo cambiare o peggio, di vederlo insidiato da chissà quale minaccia. L’unico vero sistema umanamente sostenibile è quello che non c’è. Fa sorridere osservare esseri umani in pensiero per i recenti fatti statunitensi o che si accapigliano per questa o quella banderuola. È il sistema odierno basato sulla legge mosaica che è il nemico. Un sistema patriarcale, elitario, piramidale.

Oggi stiamo assistendo alla transizione tra il mondo basato sulla legge mosaica e qualcos’altro. Non sarà facile comprenderne i dettagli ma l’impatto della transizione non sarà lieve per le elite. Ad essere rimpiazzate infatti saranno loro e le loro malefatte millenarie. Chi si stupisce per le orride nefandezze del Deep State non si rende conto che questo sistema è nefandezza.

Fonte: http://offskies.blogspot.com/2021/01/il-sistema-difende-se-stesso-sempre.html

IO, I TAROCCHI — CARTE
di Alejandro Jodorowsky

Io, i Tarocchi — Carte

di Alejandro Jodorowsky

Alejandro Jodorowsky è unanimemente riconosciuto come il più grande studioso di Tarocchi Marsigliesi.

Dopo la Via dei Tarocchi, in questo volume, Jodorowsky illustra il proprio approccio al linguaggio visivo e simbolico dei Tarocchi, facendo “parlare” ciascun Arcano.

Io, i Tarocchi, si divide in tre parti:

  • la Pratica – con moltissimi esempi e i giochi usati dallo stesso Jodorowsky 
  • il Pensiero – che spiega il modo con cui interpreta le carte 
  • la Poesia – che apre una finestra intuitiva e personale verso la magia degli archetipi.

Dalla quarta di copertina

Un libro di Alejandro Jodorowsky, che contiene le sue letture, i suoi metodi e i suoi giochi: la Pratica, il Pensiero e la Poesia dei Tarocchi.

lo, i Tarocchi è la seconda grande opera di Jodorowsky sui Tarocchi, il compendio naturale a La Via dei Tarocchi. Mentre in quel libro il maestro si concentrava sulla teoria e sulla conoscenza nascosta degli Arcani, in lo, i Tarocchi Jodorowsky racconta di un rapporto con gli archetipi più personale, intuitivo e magico.

La forza magnetica delle letture di Jodorowsky risiede nella capacità atavica, propria dei più antichi cantastorie, non solo di descrivere, ma di creare, nell'anima del lettore, l'universo che stanno narrando. E un soffio poetico in grado di trasmutare gli Arcani da simboli inanimati in forze vive, permettendo così quel salto cognitivo che distingue l'esperienza diretta e vissuta dalla semplice conoscenza teorica.

...

I commenti sono chiusi.