Bambini iperattivi: la calma dei genitori migliora il comportamento dei figli

Niente bastone, solo carota. Niente critiche e rimproveri, ma lodi, complimenti e sinceri “bravo” di incoraggiamento a volontà.

Secondo uno studio appena pubblicato su Clinical Psychological Science, i genitori dei bambini con disturbo da deficit di attenzione/Iperattività (Adhd) che hanno un atteggiamento positivo, calmo e rassicurante aiutano i figli a gestire le loro emozioni e a controllare le loro azioni. L’impatto della calma dei genitori sui figli è immediato: a due mesi di distanza dall’inizio dello studio, i bambini mostravano evidenti miglioramenti.

I ricercatori hanno reclutato 99 bambini dai 4 ai 6 anni di età con una diagnosi di Adhd che spesso entrano in conflitto con i loro genitori, colleghi e insegnanti. Il programma di osservazione prevedeva sessioni separate per piccoli gruppi di genitori e bambini in cui i genitori imparavano come affrontare il comportamento dei figli e i bambini imparavano a gestire la rabbia e ad avere comportamenti sociali appropriati.

“Abbiamo insegnato ai genitori a ricorrere a metodi disciplinari migliori – scrivono i ricercatori – poiché questi genitori tendono ad avere reazioni esagerate e a volte ricorrono anche a interventi fisici”.

I padri e le madri di bambini con Adhd spesso, complice la stanchezza e la frustrazione, si lasciano andare a comportamenti dagli effetti controproducenti.

“Urla, commenti sgradevoli, minacce, ultimatum spesso irragionevoli, spinte, colpi, strattonare il bambino per il braccio – afferma Alexander Fiks, professore di pediatria all’Università della Pennsylvania non coinvolto nello studio – sono tutti comportamenti genitoriali negativi”.

Il “bravo genitore” invece loda, premia, sorride, abbraccia e invoglia i propri figli a cimentarsi in azioni a loro congeniali. E ancora: stabilisce obiettivi raggiungibili e adatti alle loro possibilità.

Tutto ciò si può imparare. E non appena mamma e papà apprendono le regole della genitorialità positiva e diventano esperti nel risolvere i problemi, quei problemi magicamente svaniscono perché i bambini cambiano atteggiamento.

“Ciò che questa ricerca ha scoperto – scrivono gli autori dello studio –  è che in questi bambini, in seguito a questo intervento, i loro battiti cardiaci hanno rallentato, il loro respiro è diventato meno affannoso e il loro atteggiamento era più calmo”.

Insomma, la calma di mamma e papà produce effetti fisici e non solo comportamentali.

Per essere certi che questi risultati fossero dovuti al programma di intervento i ricercatori hanno diviso le famiglie in due gruppi: il primo ha iniziato le sedute 20 settimane dopo il secondo e ha partecipato solamente a dieci sessioni, la metà rispetto al primo gruppo. Ebbene, i genitori del primo gruppo erano più preparati rispetto agli altri e i loro figli hanno mostrato maggiori cambiamenti a livello fisico rispetto a quelli dell’altro gruppo. Lo studio dimostra che la prima terapia per l’Adhd non deve essere farmacologica, ma comportamentale e deve coinvolgere i genitori.

Fonte: http://www.healthdesk.it/benessere/bambini-iperattivi-calma-genitori-migliora-comportamento-figli

FERMENTARE LE VERDURE —
di Flavio Sacco

Fermentare le Verdure —

di Flavio Sacco

La guida definitiva alla fermentazione delle verdure. In questo libro troverai tutto quello di cui hai bisogno per imparare a fermentare le verdure.

Sono descritti:

  • I processi e principi che regolano la fermentazione delle verdure.
  • I metodi generici che potrai applicare a tutte le verdure a seconda delle necessità.
  • 40 ricette dettagliate suddivise per categorie di verdura e frutta. Ogni ricetta è rappresentativa per un tipo di verdura, che diventa il modello da seguire per fermentare verdure simili.
  • Come conservare al meglio le verdure fermentate.
  • I problemi comuni che si incontrano durante la fermentazione delle verdure e relative soluzioni.

L’interesse verso gli alimenti fermentati è in forte crescita. Stiamo assistendo a una vera e propria riscoperta della fermentazione e dei cibi fermentati, per quanto questa tecnica di trasformazione e conservazione faccia parte della nostra cultura gastronomica da moltissimo tempo.

Ma cosa significa che un alimento è fermentato? Con la fermentazione si attivano una serie di trasformazioni principalmente a carico di batteri e lieviti, che modificano la composizione chimica degli alimenti.

Queste trasformazioni hanno tre principali conseguenze:

  • permettono di conservare i cibi a lungo termine,
  • sviluppano diversi composti che cambiano in parte il sapore degli alimenti,
  • modificano la disponibilità di alcune sostanze, migliorandone gli aspetti nutrizionali e salutistici.
  • Inoltre, arricchiscono il nostro microbiota intestinale con batteri benefici.
...

I commenti sono chiusi.