Armando Robles: “Il coronavirus non si sarebbe diffuso così ferocemente in un mondo con confini e senza così tanti scambi umani”

Armando Robles: “Il coronavirus non si sarebbe diffuso così ferocemente in un mondo con confini e senza così tanti scambi umani”

“Se c’è una cosa buona che possiamo estrarre dal coronavirus, è che ci costringerà in futuro a ridefinire i sistemi che prevalgono in Europa e che hanno avuto nella buona fede, apostasia, diversità e tutte queste patologie sociali come uno dei suoi principali segni di identità politica”.

Sono dimostrazioni fatte oggi nel programma “Good morning Spain” del direttore di Digital Alert , Armando Robles, che ha messo in dubbio il sogno chimerico di un mondo senza confini.
“quello che sta accadendo nel mondo dimostra che perfino uno come Trump ha ragione”, ha detto. “I confini devono essere chiusi ermeticamente. Un mondo senza frontiere è un mondo esposto a pericoli come il coronavirus e persino alla scomparsa della specie umana “, ha sottolineato.

Un mondo senza frontiere è esposto alle invasioni ed alle pandemie. La narrazione del mondo senza frontiere dimostra la sua inconsistenza e bisogna recuperare la sicurezza nazionale.

Robles ha difeso il principio che ogni patria europea riacquisti “il controllo della sua sicurezza nazionale” e ha sottolineato che la globalizzazione è stata una delle cause della diffusione della pandemia. “Il coronavirus non si sarebbe diffuso così ferocemente in un mondo con confini e senza così tanti nterscambi umani”, ha insistito.

Ha poi sottolineato che i confini aperti, la globalizzazione economica, il turismo di massa e il multiculturalismo, tra gli altri, ci rendono molto più vulnerabili come società.

In breve, la nostra civiltà è stata indebolita dal falso buonismo, dal relativismo, dall’apostasia e dalla diversità. Non sorprende, quindi, che i paesi occidentali siano di gran lunga i più gravemente colpiti dal coronavirus nel mondo.

“Questo è già un massacro: la Spagna supera i 500 morti in un solo giorno, raggiungendo i 2.700 e arrivando con 40.000 infetti”

“Good morning Spain”: “Casado e Abascal non possono sostenere ancora un minuto questo governo di bugiardi responsabile di così tante morti”

Hermann Terstch, deputato europeo Vox: “La Spagna oggi è Chernobyl con un governo sovietico. È un binomio criminale che deve essere infranto a tutti i costi ”

Fonte: Alerta Digital

Traduzione: Luciano Lago

Fonte: https://www.controinformazione.info/armando-robles-il-coronavirus-non-si-sarebbe-diffuso-cosi-ferocemente-in-un-mondo-con-confini-e-senza-cosi-tanti-scambi-umani/

COME PENSANO I RICCHI
La verità senza fronzoli
di Steve Siebold

Come Pensano i Ricchi

La verità senza fronzoli

di Steve Siebold

"Come Pensano i Ricchi" è un libro di Steve Siebold che ti svela il segreto della cosiddetta élite: le persone più ricche del pianeta!

Tra queste pagine sono spiegati il pensiero, la filosofia e l'atteggiamento delle persone che nella vita hanno avuto successo, riuscendo ad accumulare una grande fortuna.

Dopo anni di interviste agli uomini più ricchi del pianeta e di ricerche sui super ricchi di sempre, l'autore ha distillato la mentalità, le strategie e le tattiche che definiscono e costruiscono la consapevolezza della ricchezza.

Nel libro trovi 100 strategie che ti aiuteranno a sviluppare il tuo asset più importante: la mente del successo. Con quella, puoi riscrivere le regole della tua vita.

L'autore ritiene che la classe media, intesa come la stragrande maggioranza delle persone comuni, non riesce a compiere il salto di qualità necessario per vivere nell'agio a causa di uno schema mentale, acquisito durante l'infanzia, che non permette di pensare in grande e fare le mosse giuste per arricchirsi.

Pertanto, Siebold ti illustra la strategia vincente per riuscire a dare una svolta alla tua vita in termini economici, appresa dopo anni e anni di interviste e analisi degli uomini più ricchi del pianeta: capire come pensano i ricchi, fare lo stesso, e agire di conseguenza.

Con uno stile irriverente e diretto, senza censure, Steve Siebold racconta la "sua" verità su come si genera la ricchezza; mette a confronto in maniera nuda e cruda la mentalità di seconda classe, tipica della media, con quella di prima classe… l'élite!

Le differenze sono tanto numerose quanto estreme. L'élite genera profitti altissimi, perché altissimo è il suo livello, e altissimi sono i risultati che produce. Se vuoi trasformare la tua vita, devi fare un salto di paradigma che ti porti a far parte di quell'1% che fa la differenza.

L'asset più importante dei ricchi... è la loro mente!

...

I commenti sono chiusi.