Trump: le immunità di Facebook e Twitter devono finire ORA, per motivi di “sicurezza nazionale”

Il presidente Trump ha chiesto la fine immediata dell’immunità della Sezione 230 per le Grandi Compagnie, citando ragioni di “sicurezza nazionale”.

POTUS ha pubblicato su Twitter giovedì sera il suo appello per la cessazione “immediata” della Sezione 230 del Communications and Decency Act, avvertendo che le limitazioni di responsabilità concesse alle società di social media come Facebook, Google e Twitter dovrebbero essere rimosse per “scopi di sicurezza nazionale.”

Nationalfile.com riporta: Attualmente, le società Big Tech affermano di agire come una piattaforma neutrale, il che significa che ricevono determinate protezioni da ciò che le persone pubblicano sul loro sito ai sensi della Sezione 230, che fornisce loro uno “scudo di responsabilità”. Tuttavia, dato che si sono impegnati nella censura dei conservatori, si comportano più come un editore, che è, in realtà, responsabile di ciò che è presente sul suo sito.

L’annuncio ha fatto seguito a un tweet del presidente Trump che ha attaccato Twitter per “aver inviato ‘tendenze’ totalmente false che non hanno assolutamente nulla a che fare con ciò che è veramente di tendenza nel mondo”. Ha sostenuto che le tendenze sono semplicemente inventate e sono solo quelle “negative”. “La stessa cosa accadrà a Twitter come sta accadendo a Fox News durante il giorno. Inoltre, grande discriminazione conservatrice! ” ha concluso il Presidente.

Non è la prima volta che il Presidente chiede la fine della legge Sezione 230. Il mese scorso, dopo che Facebook e Twitter hanno rimosso una notizia dal  New York Post sulle e-mail tra Joe Biden e suo figlio Hunter, ha anche allora chiesto l’abrogazione di Sezione 230. Tuttavia, questa è la prima volta che è stato chiesto di farlo “immediatamente” e anche la prima volta che la “sicurezza nazionale” è stata ipotizzata come motivo per farlo.

Le azioni del presidente potrebbero aver avuto qualcosa a che fare con il comportamento delle Big Tech nel corso di queste elezioni. Durante le elezioni, una grande quantità di tweet del presidente e altri post sui social media, insieme a quelli di molti dei suoi sostenitori, sono stati etichettati come disinformazione, con Tucker Carlson che ha persino sostenuto che Big Tech ha truccato l’elezione a favore di Joe Biden.

Solo questa settimana, l’account Twitter personale del senatore dello stato della Pennsylvania Doug Mastriano è stato bandito, dopo che il senatore aveva organizzato un’audizione nella legislatura del suo stato sulle vaste irregolarità che si sono verificate nelle elezioni presidenziali di questo mese.

Nel maggio di quest’anno, il presidente ha firmato un ordine esecutivo che avrebbe rimosso lo scudo di responsabilità dalle società Big Tech se si fossero impegnate in “censura o in qualsiasi condotta politica”. Come riportato da National File:

L’ordine esecutivo incarica anche il procuratore generale William Barr di collaborare con gli stati per sviluppare la propria legislazione in materia di censura online e istruisce anche la sua amministrazione affinché inizi a sviluppare politiche per “garantire che i dollari dei contribuenti non vadano a nessun social media che sopprime la libertà di parola. Il presidente ha osservato che le società Big Tech hanno avuto “il potere incontrollato di censurare, limitare, modificare, modellare, nascondere, alterare, praticamente qualsiasi comunicazione tra privati ​​cittadini e un vasto pubblico pubblico”.

Fonte: news punch

Fonte: https://ununiverso.blog/2020/11/27/trump-le-immunita-di-facebook-e-twitter-devono-finire-ora-per-motivi-di-sicurezza-nazionale/

ANCHE I CANI HANNO UN'ANIMA
Un viaggio nella vita spirituale degli animali
di Elena Mannes

Anche i Cani hanno un'Anima

Un viaggio nella vita spirituale degli animali

di Elena Mannes

Dopo un incidente d'auto quasi fatale, una giornalista televisiva di successo decide di procurarsi un cane che le faccia compagnia.

Ma Brio porta molto di più nella sua vita: la guida alla scoperta del mondo spirituale degli animali, sulla scia di domande quali "è possibile che il mio cane abbia un'anima... e che sia addirittura un'anima antica?"

Brio ed Elena incontrano studiosi, medium, ricercatori (fra cui il celebre autore Rupert Sheldrake), esplorando il mondo nascosto e immenso che Brio (e tutti gli animali con lui) si porta dentro.

Fino all'inevitabile epilogo: quale aldilà aspetta gli animali? È possibile comunicare con loro anche dopo la morte? E comprendere e raccogliere il messaggio che possono volerci lasciare?

Questo libro ci lascia con una nuova percezione dei nostri amici animali, quali creature pienamente pensanti e senzienti. Una realtà che molti di noi hanno intuito convivendo con i loro amici, ma che ora può nutrirsi di un'appassionante ricerca di supporto.

Dicono di questo libro:

"Uno straordinario viaggio di scoperta e di realizzazione quello che ci regala Elena Mannes con questa storia: il racconto profondamente commovente del suo rapporto con il barbone Brio, la sua "anima gemella canina", un cane brillante, raffinato, saggio e affettuoso."
Robert A. F. Thurman, dalla Prefazione

"Una lettura imperdibile, un viaggio spirituale nella vita di un'anima gemella canina. Un libro meraviglioso che parla dell'amore incondizionato e del legame indistruttibile tra uomini e animali."
Bash Dibra, coautore di "Il gatto parla" e "Il cane parla"

"La mia ex collega Elena Mannes è stata sempre mossa dal desiderio di scoprire di più sugli animali che ama. Spinta dal bisogno di trovare consolazione e scoprire nuove possibilità, con Anche i cani hanno un'anima ha oltrepassato i confini della scienza per addentrarsi in un percorso mistico. Gli animali ci insegnano ad ascoltare, scrive Elena. E lei è un'amica pronta ad accogliere ciò che hanno da dire."
Diane Sawyer, giornalista televisiva

"Una lettura illuminante! Un libro importante per chi vuole entrare in contatto con l'anima del proprio cane dopo la morte."
Jennifer Skiff, autrice di "La natura divina dei cani"

"Anche i cani hanno un'anima è un libro che fa riflettere. Con scienza e cuore, Mannes condivide il racconto appassionato della sua esperienza con Brio. Questo libro apre la porta ad ampie riflessioni su quello che i cani possono insegnarci se solo apriamo la nostra mente e il nostro cuore."
Mark Bekoff, autore di "La vita emozionale degli animali"


REGALO ESCLUSIVO
Lo puoi avere solo se acquisti
"Anche i Cani hanno un'Anima"
sul Giardino dei Libri

Il file PDF di Elena Mannes
"Gli Animali ci Parlano"
File PDF che potrai scaricare subito dopo aver acquistato il libro.

Riceverai una mail con il link da cui
potrai scaricare il file PDF in omaggio.

...

I commenti sono chiusi.