Trump: le immunità di Facebook e Twitter devono finire ORA, per motivi di “sicurezza nazionale”

Il presidente Trump ha chiesto la fine immediata dell’immunità della Sezione 230 per le Grandi Compagnie, citando ragioni di “sicurezza nazionale”.

POTUS ha pubblicato su Twitter giovedì sera il suo appello per la cessazione “immediata” della Sezione 230 del Communications and Decency Act, avvertendo che le limitazioni di responsabilità concesse alle società di social media come Facebook, Google e Twitter dovrebbero essere rimosse per “scopi di sicurezza nazionale.”

Nationalfile.com riporta: Attualmente, le società Big Tech affermano di agire come una piattaforma neutrale, il che significa che ricevono determinate protezioni da ciò che le persone pubblicano sul loro sito ai sensi della Sezione 230, che fornisce loro uno “scudo di responsabilità”. Tuttavia, dato che si sono impegnati nella censura dei conservatori, si comportano più come un editore, che è, in realtà, responsabile di ciò che è presente sul suo sito.

L’annuncio ha fatto seguito a un tweet del presidente Trump che ha attaccato Twitter per “aver inviato ‘tendenze’ totalmente false che non hanno assolutamente nulla a che fare con ciò che è veramente di tendenza nel mondo”. Ha sostenuto che le tendenze sono semplicemente inventate e sono solo quelle “negative”. “La stessa cosa accadrà a Twitter come sta accadendo a Fox News durante il giorno. Inoltre, grande discriminazione conservatrice! ” ha concluso il Presidente.

Non è la prima volta che il Presidente chiede la fine della legge Sezione 230. Il mese scorso, dopo che Facebook e Twitter hanno rimosso una notizia dal  New York Post sulle e-mail tra Joe Biden e suo figlio Hunter, ha anche allora chiesto l’abrogazione di Sezione 230. Tuttavia, questa è la prima volta che è stato chiesto di farlo “immediatamente” e anche la prima volta che la “sicurezza nazionale” è stata ipotizzata come motivo per farlo.

Le azioni del presidente potrebbero aver avuto qualcosa a che fare con il comportamento delle Big Tech nel corso di queste elezioni. Durante le elezioni, una grande quantità di tweet del presidente e altri post sui social media, insieme a quelli di molti dei suoi sostenitori, sono stati etichettati come disinformazione, con Tucker Carlson che ha persino sostenuto che Big Tech ha truccato l’elezione a favore di Joe Biden.

Solo questa settimana, l’account Twitter personale del senatore dello stato della Pennsylvania Doug Mastriano è stato bandito, dopo che il senatore aveva organizzato un’audizione nella legislatura del suo stato sulle vaste irregolarità che si sono verificate nelle elezioni presidenziali di questo mese.

Nel maggio di quest’anno, il presidente ha firmato un ordine esecutivo che avrebbe rimosso lo scudo di responsabilità dalle società Big Tech se si fossero impegnate in “censura o in qualsiasi condotta politica”. Come riportato da National File:

L’ordine esecutivo incarica anche il procuratore generale William Barr di collaborare con gli stati per sviluppare la propria legislazione in materia di censura online e istruisce anche la sua amministrazione affinché inizi a sviluppare politiche per “garantire che i dollari dei contribuenti non vadano a nessun social media che sopprime la libertà di parola. Il presidente ha osservato che le società Big Tech hanno avuto “il potere incontrollato di censurare, limitare, modificare, modellare, nascondere, alterare, praticamente qualsiasi comunicazione tra privati ​​cittadini e un vasto pubblico pubblico”.

Fonte: news punch

Fonte: https://ununiverso.blog/2020/11/27/trump-le-immunita-di-facebook-e-twitter-devono-finire-ora-per-motivi-di-sicurezza-nazionale/

LA SALUTE DALLA FARMACIA DEL SIGNORE —
Consigli ed esperienze con le erbe medicinali
di Maria Treben

La Salute dalla Farmacia del Signore —

Consigli ed esperienze con le erbe medicinali

di Maria Treben

Per ogni malattia c’è un’erbetta.

Una raccolta di erbe e rimedi per curare tantissime malattie, sperimentate dalla famosa erborista Maria Treben. Si prega di tener presente quanto segue:

"Vorrei sottolineare il fatto che ho cercato in ogni modo di completare il volume con l'aggiunta di tutte le mie esperienze onde offrirle all'umanità. Al notevole ampliamento di materiale vorrei aggiungere una preghiera: non telefonatemi né scrivetemi. Poiché non esercito la professione di guaritrice non desidero neanche ricevere visite di malati. Il dettagliatissimo indice alfabetico vi condurrà certamente sulla giusta via per applicare correttamente le erbe di volta in volta necessarie."

MARIA TREBEN

Dalla quarta di copertina

Maria Treben si è conquistata un posto d'onore come una delle più importanti antesignane della scienza delle erbe medicinali. Da molti venerata alla stregua di una «santa», Maria Treben si è occupata per tutta la sua vita di erbe curative, cercando inoltre di trasmettere la sua grande esperienza al maggior numero possibile di persone.

Con il trascorrere degli anni non è mai diminuita la popolarità di Maria Treben e delle sue opere, anzi, grazie a una maggiore attenzione alla medicina alternativa, i suoi libri vivono oggi una nuova e invariata attualità.

Nella Salute della Farmacia del Signore, considerato il più importante dei suoi libri, sono descritte in maniera dettagliata ben 31 erbe mediche con le modalità di preparazione e il loro utilizzo come infusi, tinture e poltiglie per applicazioni, succhi e bagni.

...

I commenti sono chiusi.