Voci non confermate:Trump e i neocons stanno pianificando un attacco nucleare sulla Russia …

Voci non confermate:Trump e i neocons stanno pianificando un attacco nucleare sulla Russia …

Che i responsabili di Washington, quelli che fanno capo alla setta dei neocons evangelici, fossero un gruppo di psicopatici, era più di un sospetto e quasi una certezza, considerato il loro livello di fanatismo messianico. Si sapeva anche da tempo che il presidente Trump è affetto da una forma ricorrente di disturbi della personalità che alcuni psicologi e specialisti USA hanno da tempo individuato in demenza senile.
Quello che non si poteva prevedere è il fatto che questo gruppo di “teste d’uovo” stiano predisponendo una “guerra lampo” di tipo primo colpo nucleare contro la Russia.

Il segretario di Stato Mike Pompeo ed il segretario alla difesa Mark Esper, più altri elementi della mafia del West Point, hanno elaborato piani e credono di poter abbattere le difese della Russia in un colpo solo. Un colpo derivante da un attacco nucleare.
Alcune fonti non confermate parlano di questo e ci sono vari indizi per ritenere che la previsione sia credibile.

Trump è completamente circondato dai fanatici imbevuti di una visione messianica e che amano l’Armageddon, come battaglia finale per il trionfo dell’America e di Israele e lo stesso Trump è fortemente influenzato da questo gruppo di psicopatici, come si è visto nel caso dell’omicidio mirato del generale Soleimani, organizzato da Pompeo e Esper, i due che hanno convinto Trump ad ordinarlo.

Missile ipersonico russo Vanguard

Non è un caso che, proprio in questi giorni, dal ministro della difesa russo, Sergei Shoigu, ci siano 2 risposte, una che annuncia le loro nuove armi ipersoniche ( missili Avangard) entrate in servizio … chiamate “Dead Hand” e l’altra in un annuncio dello stato Maggiore russo in cui si parla del loro nuovo sistema missilistico a difesa di Mosca, entrambe notizie pubblicate sui siti di analisi militare.

Altro indizio: La Russia ha cacciato gli Stati Uniti dal Mar Nero, usando la Turchia per far rispettare il Trattato di Montreux, per una ragione, gli Stati Uniti stavano usando navi AEGIS per colpire le difese missilistiche russe per un primo attacco. Trump e Pompeo sono rimasti in silenzio su questa ENORME storia per un motivo, sono stati scoperti con “le mani nella marmellata”.
Non resta che aspettare e vedere quale sarà la prossima mossa, ma la follia potrebbe essere una cattiva consigliera e resta da comprendere se qualcuno fermerà la mano di questo gruppo di psicopatici prima che sia troppo tardi

Articolo di Luciano Lago

Fonti: Veterans Today Journal-neo.org https://www.veteranstoday.com/2020/01/22/exclusive-trump-planning-nuclear-strike-on-russia-soon/

Fonte: https://www.controinformazione.info/voci-non-confermatetrump-e-i-neocons-stanno-pianificando-un-attacco-nucleare-sulla-russia/

LA FORESTA DI PERLE
Come ritrovare il nostro contatto con la Madre Terra
di Franco Berrino, Enrica Bortolazzi

La Foresta di Perle

Come ritrovare il nostro contatto con la Madre Terra

di Franco Berrino, Enrica Bortolazzi

Esiste un potente legame tra noi e Madre Terra... E allora chiediamoci: che parole sussurrerebbero gli alberi, se fossimo ancora in grado di decifrare il loro linguaggio?

  • Quale visione unisce l'aquila reale e l'abete bianco?
  • Cosa ci insegnano le formiche o i licheni?
  • Che cosa possiamo imparare dai microbi?

Per rispondere a queste domande occorre un'immersione nei regni di natura, alla scoperta delle connessioni segrete che permettono al pianeta di intonare il suo canto armonioso, a cui spesso l'essere umano è diventato sordo.

Una visione profonda e alta del creato, che rivela le trame misteriose che compongono un'opera d'arte totale e continua, di cui l'essere umano è protagonista spesso inconsapevole.

Un libro di poesia e di conoscenza, di bellezza e di denuncia, che ci apre gli occhi all'incanto e all'orrore.

Quando l'uomo è inconsapevole può spingersi a compiere azioni brutali, fino a sabotare quella stessa Madre che gli ha donato la vita.

Un libro rivelatore, alla fine del quale il lettore avrà conquistato la chiarezza ineluttabile dell'importanza di agire concretamente nella quotidianità a protezione della natura. Un libro che restituisce al lettore il suo più alto valore: quello di uomo custode del creato.

Le parole degli autori

«Abbiamo scritto questo libro perché abbiamo fiducia nelle qualità dell'essere umano e speriamo, fermamente, nel suo riscatto.

Crediamo che l'unica salvezza possibile sia la riconquista da parte dell'uomo di un ruolo armonico fra i regni di natura: confidiamo che vorremo scendere dal trono su cui, arbitrariamente, ci siamo eretti e vorremo tornare a sederci al nostro posto, a contatto con la terra

...

I commenti sono chiusi.