Vivere nell’illusione dell’immortalità materiale

di Marco Bazzato

Quanto dura la vita umana? Un anno, dieci anni, cento anni? Un secondo?
Spesso all’interno delle statistiche della vita media troviamo delle realtà che vanno oltre l’idea numerica della quantità statisticamente descritta.

Cosa si è oltre un numero statistico? L’uomo, inteso come essere senziente, tende e finge di ignorare che sopra il capo pende la spada di Damocle dell’Ignoto, dell’invisibile filo presente all’interno d’ognuno che può esser reciso in ogni istante, senza ritorno.

Si corre, si bruciano energie, risorse, si scatenano guerre, faide, omicidi, si ama, si genera e si toglie la vita, tutto per un ideale di immortalità, che trascende la vita stessa del singolo.

Viviamo per i posteri, per lasciare un segno sulle sabbie disperse dal vento della storia, che alla nascita di ogni nuova civiltà spazza via il passato, perchè vecchia e superata.

L’uomo con se stesso fa lo stesso, vive nell’illusoria arbitrarietà di una morte che mai giunge, di un eternità sulla terra credendo abbia lunghezza infinita, mentre rispetto al volgere cosmico del tempo, si è polvere nell’occhio di un infinito finito, che ci osserva dall’interno e dall’esterno, e che in un battere di ciglia, può spazzar via come un rifiuto tossico da gettare in discarica.

Oltre l’ammasso di massa organica che si degrada e si deteriora in base alle soggettività dei singoli, si è anche il prodotto del proprio sentire e pensare, ma anch’esso con lo spogliamento dei vesti carnali, rimane sospeso in un etere, fatto di ricordi parzialmente faziosi, di attimi e momenti della memoria che in modo arbitrario i posteri ricostruiscono o spacciano, come pensiero ed espressione di una massa inerte ormai fuori dalla storia, perchè presente nella storia, ma del passato ricostruito.

Un immenso palco di illusioni e artifizi, dove l’immortalità eterna del pensiero si scontra con la materialità della perdita del valore primario dell’essere stesso: la vita nell’attimo e nell’istante in cui procrea e si evolve, da quell’istante sino a giungere all’attimo fatale, l’istante della vita presente appartiene al passato, lasciando un idea fallace e distorta della vita stessa, rimasta attaccata sulla pelle e nelle percezioni, come eczema pruriginoso, che fa piangere e lacrimare, o sorridere per il solletico dei ricordi, che inopinatamente riaffiorano.

I sentimenti stessi, sovente sono una manifestazione distorta delle percezioni umane, dove la soggettività individuale, fa alterare la percezione stessa della realtà circostante, viziando come tossicomani di scorie ed emozioni passate, vissute ed elaborate, solo con l’ottica distruttiva della mancanza e della perdita.

Vivere con l’idea fallace della presunta eternità dei corpi, porta l’uomo stesso ad attaccarsi ad una materialità, come proiezione di se stessi e delle proprie paure di perdere il rivestimento pellaceo del corpo.

L’attaccamento smodato al materialismo totale nella società contemporanea, porta l’uomo stesso rendere dei feticci idolatrati, oggetti, proprietà, potere, prestigio, desiderio di controllo sulla vita altrui, perchè la paura stessa della perdita, viene vissuta come vittoria della morte e dell’oscurità della non esistenza, rispetto alla vitalità della vita intesa come realtà che trascende la pura illusoria materialità della carne, e come tale si deteriora trasformandosi in ammasso informe di polvere ed ossa consunte, da essere gettate alla fine in un ossario e dimenticate per sempre.

Articolo di Marco Bazzato

UNSCRIPTED
Esci dal copione. Vita, libertà e spirito imprenditoriale (il tanto atteso seguito di "Autostrada per la Ricchezza")
di MJ DeMarco

Unscripted

Esci dal copione. Vita, libertà e spirito imprenditoriale (il tanto atteso seguito di "Autostrada per la Ricchezza")

di MJ DeMarco

"Unscripted - Fuori dal Copione" è il tanto atteso seguito del bestseller internazionale "Autostrada per la Ricchezza" di Mj DeMarco che ha venduto nel mondo oltre 2 milioni di copie

Si intitola "Unscripted" ed è il libro per sfuggire al condizionamento culturale del banale e del mediocre.

Dopo averlo letto, potrai finalmente riprendere saldamente in mano le redini della tua vita e della tua libertà (vita, finanza, tempo) attraverso un nuovo spirito imprenditoriale (... fuori dal Copione). 

E se la vita non fosse solo pagare le bollette, lavorare in cambio di un weekend di libertà e poi morire?

Stanco di barcamenarti in una vita mediocre in cui le uniche soddisfazioni sono stupidi videogiochi, qualche weekend di evasione e un misero stipendio per un lavoro che opprime la tua anima?

Benvenuto nel club dei "come da COPIONE", dove non è nemmeno richiesta l'iscrizione.

Il fatto è che, da quando sei diventato grande a sufficienza per sederti obbediente in una classe, sei stato culturalmente progettato per essere al servizio di qualcosa o qualcuno, inconsapevolmente schiavo di un sistema machiavellico in cui non si contestano le presunte regole, non si mettono in discussione abitudini e tradizioni consolidate e i sogni di una vita non si realizzano mai.

Il risultato è una vita vuota, in cui prendono il sopravvento debiti, disperazione e dipendenza. Il divertimento sparisce. I sogni muoiono.

Il premio di consolazione della tua vita diventa un'auto o un weekend di libertà.

"La tirannia ideale è quella che viene ignorata dalle sue vittime. 
Gli schiavi più perfetti sono quelli che si schiavizzano beati e inconsapevolmente".


Riappropriati di ciò che è tuo e riprendi saldamente in mano le redini della tua vita e della tua libertà attraverso la caccia a un nuovo spirito imprenditoriale.

Cambiamento epocale? Diamine, la nostra epoca non ha bisogno di un fottutissimo cambiamento, dobbiamo completamente rivoluzionarla!

"Unscripted" ti mostra come riscrivere il copione di questa vita di sogni infranti.

Non pensare solo al lavoro, fottitene di Wall-Street e lasciati alle spalle la follia di svendere la tua vita in cambio di un misero stipendio e della promessa della pensione di anzianità.

Butta via il copione e mettiti al comando della tua vita:
non fare in modo che sia la vita a comandare te!

L'idea principale del libro "Unscripted" è chiara... 

Quando si tratta di soldi, ci sono tre tipi di persone al mondo. I marciapiedisti, i viaggiatori slowlaner e i viaggiatori fastlaner.

I Marciapiedisti vivono stipendio per stipendio. Non riescono mai a salvare nulla. Queste persone sono disastri finanziari. Ipotecano il futuro in cambio di un presente piacevole.

Gli Slowlaner riescono a salvare qualcosa e alla fine potrebbero diventare ricchi. Ma il loro approccio richiede troppo tempo. A volte, anche per tutta la vita. Sono l'opposto dei Marciapiedisti: fanno un sacrificio nel presente nella speranza di un futuro più luminoso e libero.

I fastlaner diventano ricchi. Ma il loro approccio è molto diverso dagli Slowlaner. Queste persone possono andare in pensione prima dei 40 anni. E forse anche molto più giovani.

In che cosa differiscono marciapiedisti, slowlaner e fastlaner? Alcuni potrebbero dire che è intelligenza. Altri la chiamerebbero fortuna. 

Invece è il Copione che segui: una serie di norme mentali che regolano il modo in cui parli, ciò che indossi, tutto ciò che pensi... E per la maggior parte di noi, non l'abbiamo selezionato.

Questa è l'essenza dell'idea di MJ DeMarco in "Unscripted". I tuoi problemi di soldi non riguardano i tuoi problemi di vita. Riguardano il copione di vita imposto da altri e in ultima analisi da te stesso. È simile a un virus zombi e non è visibile, perché altrimenti diminuirà il suo potere su di te. La sua presenza si mantiene attraverso l'illusione e l'autoinganno.

Potresti aver sentito che la ricchezza proviene da un ottimo lavoro, o risparmiando per la pensione, che i ricchi imbrogliano. Questo è un Copione imposto dalla società. 

Per essere un fastlaner devi lasciar andare questo vecchio copione. Lentamente, inizierai a costruire la tua libertà finanziaria.

Questa nuova vita richiede nuovi cuscinetti. Nuovi sistemi per come agire.

Oltre 600+ pagine, ecco solo un po' di ciò che imparerai:

  • Come decodificare un'opportunità in qualsiasi settore, nonostante la grande concorrenza.
  • Come essere un imprenditore che stampa denaro dove la pubblicità non è il fuoco, ma il carburante.
  • Come i media, l'istruzione e il governo hanno cospirato per tenerti schiavo in un ciclo... dal lunedì al venerdì.
  • La truffa di interesse composto di Wall-Street: come questo sporco piccolo segreto rende le "prostitute fiscali" ricche e tu povero.
  • L'unica cosa che alimenta la motivazione, ponendo le basi per avere successo.
  • La struttura aziendale che fa la differenza tra un'impresa che paga le bollette e un'impresa che ti cambia la vita.
  • Le iper-realtà SCRIPTATE: come l'ingegneria culturale ti ha iscritto alla mediocrità e come vedere attraverso le loro bugie.
  • La migliore attività di reddito passivo esistente: limitato solo a pochi.
  • E centinaia di altre strategie...


"Se accetti consigli mediocri da persone mediocri che vivono una vita mediocre, come puoi pensare di non essere mediocre anche tu?".
MJ DEMARCO, imprenditore e autore del bestseller Autostrada per la ricchezza

 

...

I commenti sono chiusi.