Vicino al Monte Fuji, l’azienda leader nel settore delle auto sta costruendo una città

La casa automobilistica giapponese Toyota non sta solo investendo nella costruzione di un nuovo edificio o in un campus in stile Silicon Valley come Google o Apple, ma sta dando vita a un’intera città.

Da quanto raccontato da Forbes, la Toyota ha recentemente annunciato che costruirà una “città del futuro” all’interno di un ex stabilimento vicino al Monte Fuji  in Giappone. “Woven City” sarà un luogo in cui le persone potranno vivere, lavorare e aiutare la casa automobilistica a condurre ricerche di mercato.

Benvenuti a Woven City

Il sito di 175 acri sarà allestito con un sistema a griglia con tre corsie di traffico per permettere agli automobilisti di viaggiare con il massimo comfort: una per veicoli a velocità più elevata come automobili, una per veicoli a velocità più bassa come scooter e biciclette, e una solo per i pedoni.

Per gli amanti delle passeggiate a piedi, la città avrà piacevoli percorsi pedonali “simili a un parco” per consentire a chiunque di spostarsi facilmente in città. Secondo Forbes , il sistema a griglia sarà il luogo perfetto per l’azienda per testare auto a guida autonoma.

Una città a prova di mobilità

Secondo il primo progetto, gli edifici della città presenteranno anche alcuni prodotti futuristici di Toyota, compresi quelli per aiutare la mobilità e la salute personale, tra questi anche le automobili con pilota automatico.

Il presidente della società, Akio Toyoda ha espresso la volontà di costruire una città totalmente completa da zero per sviluppare nuove tecnologie senza impattare su un’ambiente già pre esistente.

Una città tecnologia e sostenibile

Nonostante la tecnologia sarà la grande protagonista di questa città del futuro, tutto è pensato per la sostenibilità e il rispetto ambientale. Ogni edificio sarà costruito con materiali sostenibili e dotato di energia rinnovabile, compresi pannelli solari fotovoltaici.

La tecnologia delle celle a combustibile a idrogeno dell’azienda invece, alimenterà l’intera città. A proposito di Woven City, il progetto prevede una città in grado di ospitare circa 2000 persone che accoglierà tutti coloro che sono ispirati a migliorare il mondo in cui viviamo.

Fonte: https://www.bigodino.it/viaggi/toyota-sta-costruendo-una-sua-citta.html

INVECE DI DIRE... PROVA A DIRE..
Le parole per educare i bambini con amorevole fermezza
di Alli Beltrame, Laura Mazzarelli

Invece di Dire... Prova a Dire..

Le parole per educare i bambini con amorevole fermezza

di Alli Beltrame, Laura Mazzarelli

Invece di dire «Attento che cadi!» prova a dire «Mantieni l'equilibrio». Invece di dire «Ascoltami quando ti parlo» prova a dire «Devo dirti una cosa molto importante».

Crescere figli senza urla, minacce, premi o ricatti è possibile, basta conoscere le parole giuste.

Portavoce di un approccio educativo basato sull'ascolto e sull'accoglienza dei bisogni dei più piccoli, l'autrice sostiene che un'educazione responsabile si basa proprio su questo, sul saper rispondere con abilità non solo alle domande, ma anche alle azioni, alle emozioni e ai capricci dei propri figli.

Un libro per aiutarti a diventare il genitore che vorresti essere.

Dalla quarta di copertina

Quante volte hai sgridato in malo modo i tuoi figli per poi rimpiangere subito dopo di averlo fatto? Quante volte non hai detto la frase giusta al momento giusto per tranquillizzarli? Quante volte non sei stato all'altezza del genitore che pensi di poter essere?

Per rispondere a simili domande c'è questo libro, scritto con la sensibilità di una mamma, Alli Beltrame, e l'esperienza di un'insegnante, Laura Mazzarelli.

Qui troverai istruzioni su come affrontare in maniera costruttiva i capricci, le ore di TV o smartphone, decaloghi su come farsi ascoltare o gestire la lagna, consigli su come impostare un vero e proprio linguaggio educativo. Insomma, un vademecum che ti insegnerà, passo dopo passo, situazione dopo situazione, a parlare ai tuoi figli con amorevole fermezza: perché non è mai troppo tardi per diventare il genitore che vorresti essere.

...

I commenti sono chiusi.