Un “cassetto” per i brutti ricordi: così il cervello ci aiuta a dimenticare

Nel nostro cervello c’è una sorta di “cassetto” in cui confinare i ricordi spiacevoli e traumatici.

La scoperta è stata fatta dai ricercatori dell’Università di Cambridge che per la ricerca si sono avvalsi dell’ausilio di risonanze magnetiche. Tuttavia, resta ancora da capire con esattezza come operino i circuiti nervosi del nostro cervello.

È una questione di chimica

L’archiviazione dei brutti ricordi è resa possibile dal neurotrasmettitore Gaba, l’acido γ-amminobutirrico. Questo agisce direttamente sull’ippocampo, che è il magazzino della nostra memoria, e consente di smistare e confinare i ricordi più dolorosi.

Cosa succede se non si archiviano i ricordi

Secondo gli studiosi questa funzione permetterebbe di dimenticare il passato negativo e di guardare avanti. È stato dimostrato, infatti, che quando questo meccanismo non avviene correttamente possono sorgere disturbi di vario tipo, tra i quali anche schizofrenia, ansia e depressione. “Quando questa archiviazione non avviene possono svilupparsi importanti disturbi mentali – ha spiegato Michael Anderson, uno dei ricercatori che ha condotto lo studio -. Questa capacità di dimenticare i fatti spiacevoli è fondamentale per il nostro benessere”.

Fonte: https://rivistanatura.com/il-cervello-ci-aiuta-a-dimenticare/

I 72 NOMI SACRI DI DIO
Shem Hameforash
di Maricarmen Rajel Blasco, Sandra Casanellas, Marita Martinez

I 72 Nomi Sacri di Dio

Shem Hameforash

di Maricarmen Rajel Blasco, Sandra Casanellas, Marita Martinez

"I 72 Nomi Sacri di Dio": carte illustrate, una per ogni Nome, per invocare aiuto, per rimuovere un blocco o per risvegliare una virtù...

I 72 Nomi di Dio sono 72 sequenze composte ciascuna di tre lettere, le quali racchiudono in loro specifiche frequenze spirituali.

Si ritiene che semplicemente osservando i 72 Nomi, rigorosamente scritti in ebraico, ci si possa connettere con queste frequenze.

Collegarsi in questo modo alle frequenze contenute da ciascun Nome è come essere in grado di sintonizzarsi su uno specifico canale radio che trasmette esattamente quello che stavamo cercando e che risuona profondamente con tutto il nostro essere. 

Per approfondire la conoscenza di ognuno di questi 72 Nomi Sacri, recentemente è uscito un cofanetto con 72 carte illustrate, una per ogni Nome, per facilitarne l'interiorizzazione attraverso la meditazione.

Il cofanetto contiene anche un libretto di istruzioni di 98 pagine.

Come usare queste carte? Per esempio, puoi scegliere una carta per invocare aiuto, per rimuovere un blocco o per risvegliare una virtù in particolare...

Cerchi il testo sul Nome o sull'angelo relativo alla nostra richiesta di aiuto nel libretto allegato, lo leggi con attenzione e cerchi la carta corrispondente per meditare.

L'obiettivo di questo strumento è rendere disponibile a tutti il significato e la pratica di ogni Nome in modo indipendente.

All'interno del mazzo è presente una carta con la tabella completa dei 72 Nomi, con cui puoi meditare. La puoi visualizzare o porla in un punto a scelta come, per esempio, un chakra in particolare.

Queste carte devono essere utilizzate con un atteggiamento di rispetto: l'obiettivo nell'usarle deve essere volto a operare il bene.

Ci sono diverse possibilità e modalità di utilizzo delle carte.

La puoi usare per te stesso o per altre persone che hanno bisogno di aiuto.

Puoi leggere in silenzio e in ordine ciascuno dei 72 Nomi e/o immaginare le lettere mentre si illuminano, per poi meditare.

Ci sono tante possibilità di uso quanto grande è la nostra immaginazione, ma sempre per il nostro bene, quello degli altri e di tutto ciò che è vita.

Questo è un potente strumento.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *