Ufo: “Potremmo non essere soli, prove schiaccianti”

Gli oggetti volanti non identificati osservati attraverso il programma del Pentagono per lo studio degli Ufo hanno fornito “prove schiaccianti” del fatto che nell’universo “potremmo non essere soli”

di Antonella Petris
UFO

Gli oggetti volanti non identificati osservati attraverso il programma del Pentagono per lo studio degli Ufo hanno fornito “prove schiaccianti” del fatto che nell’universo “potremmo non essere soli”. Lo afferma Luiz Elizondo, ex direttore del programma, intervistato dalla Cnn. “Abbiamo trovato molte cose”, dice Elizondo, dopo che nei giorni scorsi i media Usa hanno svelato l’esistenza, fino al 2012, del programma segreto del Pentagono.

Le caratteristiche degli ‘oggetti’ osservati vengono riassunte da Elizondo. Si tratta, spiega, di “cose che non hanno superfici di volo evidenti, nessuna forma evidente di propulsione”. E ancora, presentano una “manovrabilità estrema, oltre la sopportabilità umana o di qualsiasi cosa di natura biologica“. Inoltre, gli Ufo avvistati hanno “velocità ipersonica, bassa osservabilità” e “sembrano sfidare le leggi dell’aerodinamica”.

Alcuni degli oggetti volanti, ha raccontato Elizondo alla Cnn, mostravano capacità che né gli Stati Uniti, né nessun altro Paese sono in grado di eguagliare. Almeno, “per quanto ne sappiamo”, ha concluso. 

article
1019521
MeteoWeb
Ufo: “Potremmo non essere soli, prove schiaccianti”
Gli oggetti volanti non identificati osservati attraverso il programma del Pentagono per lo studio…
http://www.meteoweb.eu/2017/12/ufo-potremmo-essere-soli-prove-schiaccianti/1019521/
2017-12-20 19:38:25
http://www.meteoweb.eu/wp-content/uploads/2017/12/UFO.jpg
alieni,Ufo
ADNKRONOS

Fonte: http://www.meteoweb.eu/2017/12/ufo-potremmo-essere-soli-prove-schiaccianti/1019521/

JIN SHIN JYUTSU
L'arte dell'autoguarigione mediante il tocco delle mani
di Waltraud Riegger_Krause

Jin Shin Jyutsu

L'arte dell'autoguarigione mediante il tocco delle mani

di Waltraud Riegger_Krause

L’arte del Jin Shin Jyutsu non è solo un raffinato sistema di manipolazione corporea per l’attivazione di flussi e punti energetici, ma è piuttosto un’arte di vivere che presuppone dedizione ed empatia da parte di chi la pratica.

Secondo la teoria alla base di quest’arte terapeutica giapponese, la vita ha origine da un’energia vitale che si manifesta a vari livelli, le cosiddette Profondità, a partire dalle forze cosmiche invisibili e fino al corpo visibile.

Questo splendido manuale illustrato spiega in modo semplice le complesse interrelazioni fra i vari piani fisici ed energetici e nello stesso tempo mostra semplici possibilità di auto-trattamento (o meglio, autoaiuto) mediante la presa con le mani delle diverse parti del corpo, o direttamente doloranti o corrispondenti (per quella patologia) secondo le mappe energetiche corporee orientali.

Posizionando infatti le mani su determinati punti del corpo, le cosiddette 26 serrature energetiche di sicurezza, le correnti di guarigione cominciano a fluire e quindi a fornire armonia ed equilibrio interiore.

Lo Jin Shin Jyutsu è praticabile da chiunque. Si può praticare su se stessi e anche sui propri familiari e amici.

È una pratica di facile realizzazione, non richiede particolari strumenti se non le proprie mani ed è utile per tutte le persone che hanno qualche scompenso energetico da riequilibrare o malattie e disturbi fisici o psicologici da alleviare. Anche coloro che soffrono di malattie croniche o dolori di cui non riescono a liberarsi da molto tempo, e che coinvolgono ad esempio il metabolismo o il sistema immunitario, possono trarre vantaggio da questa pratica eseguita costantemente.

È un testo adatto sia per i principianti, che vi troveranno preziose indicazioni e semplici posizioni delle dita per l’uso quotidiano, sia per chi ha già un po’ più di esperienza ma vuole approfondire la conoscenza di questo metodo.

Spesso acquistati insieme

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.