Torta salata con cavolfiore

Vi piacciono le torte salate? Allora dovrete provare la mia Torta salata con cavolfiore  spinaci ,  cipolle e curry

torta salata facile e veloce

Il cavolfiore non è una verdura saporita, ma condito con un pochino di  curry diventa buonissimo!!

Questa torta salata si fa in un attimo, è veramente una ricetta molto veloce e gustosa.

Volendo potete anche cambiare gli ingredienti e trasformarla in una torta svuota frigo.

VIDEO RICETTA QUA SOTTO

L’impasto è soffice  e umido, una vera bontà !

Essendo io una grandissima amante della cipolla, ho esagerato un pochino, ma se voi non amate la cipolla

potete toglierla senza problemi dalla ricetta.

torta salata cavolfiore ricette

Per cuocere la Torta salata al Cavolfiore ho usato una tortiera rotonda con 22 cm di diametro e la torta mi è venuta

non tanto alta ma sofficissima!

Se volete una torta più alta usate uno stampo più piccolo oppure raddoppiate le dosi.

ricetta cavolfiore spinaci cipollevi servono delle idee in più per il ripieno?

Secondo me viene deliziosa anche con:

  • Cavolfiore, prosciutto cotto e provola
  • funghi champignon trifolati,  pomodori secchi e cavolfiore
  • pisellini, peperoni arrosto, tonno sott’olio  e cavolfiore

uhhh…insomma, aprite il frigo e lasciatevi ispirare ragazzi!

Sopra alla torta,  al posto delle cipolle, vedo bene anche una spolverata generosa di sesamo oppure dei chicchi di finocchietto che secondo me stanno bene con il cavolfiore.

Scusatemi per l’orario, ma pubblico quando ho tempo.

Oggi sono stata  quasi tutto il giorno a cucinare e poi avevo altre cose da fare.

Abituatevi a passare sempre,  la sera e la mattina da queste parti, cosi trovate sempre una ricetta nuova

un bacio!!

a presto

Gabri

Torta salata con cavolfiore:

Autore: Ricette di Gabri
Ingredienti
  • 50 gr d olio d’oliva
  • 1 cucchiaino raso di curry
  • 5 uova
  • 100 gr di farina 00
  • 50 gr di parmigiano
  • mezza bustina di lievito per dolci
  • non vanigliato (8 gr)
  • Teglia: 22 cm di diametro o più piccola
Procedimento
  1. Cuocere le verdure in padella con un filo d olio , un goccio d’acqua e il coperchio. mettere da parte
  2. All interno di una ciotola rompere le uova e sbattere aggiungendo a filo l’olio.
  3. aggiungere tutti gli altri ingredienti e mescolare bene
  4. per ultimo mettere le verdure all interno dell impasto
  5. versare l’impasto all interno della teglia e infornare
  6. Fare la prova dello stecchino per vedere quando è cotta

Fonte: inspirata a questa, della mia amica Leia

Fonte: https://www.ricettedigabri.it/torta-salata-al-cavolfiore/

FATTO IN CASA
Smetto di comprare tutto ciò che so fare!
di Lucia Cuffaro

Fatto in Casa

Smetto di comprare tutto ciò che so fare!

di Lucia Cuffaro

Un gesto semplice come quello di autoprodurre il pane può essere rivoluzionario?

Il saper fare ci rende più liberi e informati, ed è questa consapevolezza, assieme a valori di sobrietà, condivisione e recupero della tradizione, che l’autrice, partendo dalla sua esperienza personale, prova a trasmettere.

Con una scrittura semplice e vivace, il libro propone ricette dimostrative che toccano molti temi del nostro vivere quotidiano:

  • alimentazione
  • cosmesi
  • igiene personale
  • pulizie naturali
  • riciclo creativo
  • rimedi per la salute
  • orto e cura delle piante.

Grande attenzione è data al risparmio e alla facilità di realizzazione, proponendo puntualmente ingredienti di base facilmente reperibili ed economici.

Imparando a conoscere le sostanze contenute nei prodotti di largo uso, ognuno di noi può, nel suo piccolo, agire in modo concreto per migliorare il proprio stile di vita, liberandosi dalla dipendenza da un mercato che ci impone di acquistare prodotti spesso dannosi per l’ambiente e per la nostra salute, con un occhio al portafoglio e un gran divertimento, per riscoprire il sapere perso dalle nostre mani.

“Il disagio provocatomi negli anni dal vivere in un contesto che va in direzione opposta al mio sentire mi ha portato a farmi molte domande: nel piccolo, nel proprio esistere quotidiano, è possibile fare qualcosa?”
Lucia Cuffaro

“La decrescita felice si propone di ridurre il consumo delle merci che si possono sostituire con beni autoprodotti ogni qual volta ciò comporti un miglioramento qualitativo e una riduzione dell’inquinamento, del consumo di risorse, dei rifiuti e dei costi (per esempio: il pane fatto in casa). Il suo obbiettivo non è il meno, ma il meno quando è meglio”.
Maurizio Pallante

 

...

I commenti sono chiusi.