Skystone – La misteriosa pietra del cielo

pietra del cileoAlcuni ricercatori credono che una evoluta antica civiltà, di 15.000 o forse anche 55.000 anni fa, avrebbe prodotto – o importato – una pietra blu, con sottili linee bianche sulla sua superficie, la cui composizione chimico-organica non rientra in nessuna delle classificazioni dei minerali naturali terrestri. Sappiamo che ci sono numerosi ritrovamenti in tutto il pianeta che non possono essere spiegati. Questa misteriosa pietra blu è sicuramente una di queste.

E’ Angelo Pitoni da Rieti, geologo per la Fao, botanico e agronomo dilettante, scopritore di miniere di smeraldi ed esperto di lapislazuli, l’artefice della singolare scoperta, che nel 1990 si trovava in Sierra Leone, in prossimità del confine con la Repubblica di Guinea, nell’Africa occidentale, incaricato di valutare la consistenza di alcuni giacimenti di diamanti.

Nonostante gli indigeni che scavavano in quella zona non fossero particolarmente socievoli e ancor meno volevano condividere il territorio di ricerca, grazie ad un collega, un nero americano che lavorava lì, Angelo Pitoni riesce a fare amicizia con alcuni capo-tribù che alla fine gli permettono di eseguire la prospezione geofisica del sottosuolo.

Ed è proprio durante la misurazione del terreno che uno di loro, il capo Fulah, profondamente radicato negli insegnamenti del Corano, gli dice: “Ho capito cosa cerchi, tu cerchi gli angeli caduti”. Così iniziò a raccontargli di una antica civiltà di angeli che si era talmente corrotta e depravata così che Allah fece precipitare sulla Terra, loro, il cielo e le stelle. Le stelle divennero diamanti ed il cielo .. e lo portò a vedere un mucchio di roccia che affiorava, una roccia che se pulita rivelava essere di un bell’azzurro cielo. La storia di una civiltà scomparsa, una leggenda di strane magie, che sembra essere la versione africana del misterioso “Libro di Enoch” ma che, agli occhi dei nativi, spiega solo perché la regione è così ricca di minerali e diamanti.

Tornando alla singolare “pietra del cielo”, simile ad un turchese ma all’apparenza molto più pura, al rientro in europa di Angelo Pitoni, è stata sottoposta ad un rigoroso esame per determinarne la composizione chimica e la datazione geologica.

Secondo l’analisi, il 77,17% della pietra è Ossigeno. La restante percentuale è divisa tra Carbonio 11,58 %, Silicio 6,39 %, Calcio 3,31 % ed altri elementi la cui presenza era del tutto irrisoria ed irrilevante. Quanto alla datazione, si ritiene che il composto organico presente nella pietra del cielo, sia compresa tra 15.000 e 55.000 anni.

La prima domanda conseguente è: come può l’ossigeno costituire una pietra? Ed il mistero si infittisce ancor di più se si considera che il colore della pietra non è giustificato dalla composizione chimico-organica della stessa. Perciò furono eseguiti ulteriori cinque diversi tipi di test: analisi a raggi X, spettrometria al plasma, gas cromatografia, spettrometria di massa ed infine spettrometria infrarossa, ma nessuno di questi hanno prodotto risultati a spiegazione delle caratteristiche della skystone lasciando i ricercatori senza risposte.

All’Università di Utrecht, Paesi bassi, la pietra subì altri diversi test con acidi ma nessuno di essi riuscì a danneggiarla o modificarla. È stata poi sottoposta a riscaldamento fino ad una temperatura di 3.000 gradi Celsius e ciò nonostante la sua composizione non si è affatto alterata. Interessante è stato constatare che quando un piccolo pezzo di pietra è stato polverizzato ed osservato al microscopio, la polvere si presentava fibrosa, a cristalli bianchi, ed era inspiegabilmente priva di qualunque colore blu-azzurro. Fino ad oggi l’unica cosa che i ricercatori sanno è che non è stata creata dalla natura, e non ha avuto origine sulla Terra.

Se dunque alcuni ricercatori credono, che questa misteriosa pietra blu sia un artefatto e, sia stata effettivamente prodotta da una civiltà avanzata di cui si è persa memoria nella storia, molte altre ipotesi si possono avanzare.

Non ultima, che possa esserci corrispondenza, nelle leggende che vengono narrate su questa misteriosa pietra blu, con antiche culture che descrivevano il firmamento, – dal latino firmamentum, che significa “appoggio”, “sostegno” e a sua volta deriva dal latino firmus, che significa “solido”, “stabile” – ovvero il cielo di una Terra piana, considerato come una cupola solida, alla quale erano rigidamente collegate le stelle; una concezione condivisa da tutti i popoli antichi di tutti i continenti.

Fonte: https://www.altrogiornale.org/skystone-pietra-del-cielo/

CI CREDO, CI RIESCO
Un libro per poter fare ciò che hai sempre voluto fare e non hai ancora fatto
di Selene Calloni Williams

Ci Credo, Ci Riesco

Un libro per poter fare ciò che hai sempre voluto fare e non hai ancora fatto

di Selene Calloni Williams

"Ci Credo, Ci Riesco" è il nuovo libro di Selene Calloni Williams, un eccezionale e unico manuale di coaching.

Desideri realizzare grandi cose e lasciare il segno? Non accetti di essere limitato dalla paura, dall'insicurezza, dalla mancanza di soldi, dalle credenze? Bene, comincia a leggere!

Questo libro rappresenta una risposta effettiva al bisogno di chi non vuole accontentarsi ed è convinto che la felicità e la piena realizzazione di sé siano cose di questo mondo, perché le sente fremere come un cavallo che ha voglia di galoppare libero.

Il libro raccoglie gli insegnamenti di una grande artista di cui l'autrice non rivela il vero nome. Si tratta di una donna che ha ottenuto un successo e una fama mondiali.

Come ha fatto a ottenere tutto ciò? La sua più grande forza è stata la capacità di crederci.

Dopo aver letto questo libro:

  • non potrai più fare cose in cui non credi,
  • saprai come guarire la tua vita per mezzo della fede,
  • saprai sciogliere i nodi dell'autoboicottaggio inconscio,
  • potrai vivere la tua vita senza timori.

"Ci Credo, Ci Riesco" è un manuale di coaching per ribelli zen, dedicato ad artisti e imprenditori che sanno osare e a tutti coloro che vogliono diventare artisti e imprenditori visionari del proprio successo.

Un libro che è un compagno di viaggio da tenere sempre sul comodino per essere aperto e letto anche in modo "casuale", e offrirti idee, ma anche energie e compagnia.

"Abbiamo bisogno di un nuovo metodo di pensiero capace di proiettarci in un futuro in cui ritrovare l'antica, primitiva capacità dell'uomo di avere fede. Una fede naturale, selvaggia, libera, è una continua spinta a superare sé stessi e ciò che la mente pretende di sapere, è una facoltà in grado di condurre a una piena realizzazione di sé." L'autrice, Selene Calloni Williams, nell'Introduzione al libro

 


REGALO ESCLUSIVO
Lo puoi avere solo se acquisti
uno dei libri di Selene Calloni Williams
sul Giardino dei Libri

Il videocorso Mp4 di Selene Calloni Williams
"Mindfulness Immaginale e OMI"
Videocorso della durata di 2 ore e 10 minuti
che potrai scaricare subito dopo aver acquistato il libro.

Essere più consapevoli, lucidi, avere maggiore presenza mentale è un risultato che si può raggiungere attraverso la meditazione. Ma anche sciogliere paure, insicurezze e superare la sensazione di non essere mai abbastanza, che abbiamo accumulato nella nostra infanzia ed adolescenza, ci aiuta ad essere più consapevoli, più concentrati. Paure e insicurezze, infatti, chiudono la nostra visione, i nostri sensi, ci rendono meno vivi, meno presenti, diminuendo la nostra capacità di sentire, di esserci, di vedere e comprendere.

Struttura del videocorso:

1. INTRODUZIONE ALLA MINDFULNESS IMMAGINALE
2. LA MEDITAZIONE SUL RESPIRO: ANAPANASATI I E
3. ANAPANASATI II
4. OMI, One Minute Immersion
5. La MEDITAZIONE SULLO SCHELETRO
6. LA MEDITAZIONE SUL CORPO: "LA CONTEMPLAZIONE OGGETTO CORPOREO NELL'OGGETTO CORPOREO"
7. LA MEDITAZIONE SU UN OGGETTO: "ALOKA KASINA"
8. CONCLUSIONI

Si tratta di un corso di meditazione e mindfulness ad approccio immaginale, nel quale viene spiegata anche la tecnica OMI "One Minute Immersion", creata da Selene Calloni Williams, una tecnica molto adatta al mondo di oggi, che è sempre di corsa e indaffarato. Si tratta di meditare per un minuto in modo molto intenso e di ripetere l'immersione nella meditazione più volte nella giornata. OMI, One Minute Immersion, è la potente tecnica, ideata da Selene, per il contatto diretto con la natura e con l'anima in una manciata di secondi per più volte durante la giornata, con costanza, durante diverse e specifiche attività quotidiane. Nel corso vengono spiegate anche la meditazione sul respiro, sul corpo e sullo scheletro.

 

...

I commenti sono chiusi.