Quasi guerra fra Turchia e Russia su Idlib

Ormai siamo ad una quasi guerra fra Russia e Turchia attorno ad Idlib e non solo. Un attacco dell’aviazione russa a postazioni dei ribelli, ed evidentemente non solo, a sud di Idlib ha portato alla morte di un numero fra i 20 e 30 soldati turchi. I numeri variano fra i 22 ed i 36.

Ecco un’immagine dell’attacco:

I turchi accusano anche direttamente i russi di questi attacchi, e parlano dell’utilizzo anche di droni per fare ricognizioni alle posizioni dei soldati di Erdogan. Le ultime notizie parlano di un forte fuoco di controbatteria da parte dei turchi contro le posizioni dei siriani da cui sono partiti alcuni attacchi. Inoltre  due missili partiti da Idlib sono stati diretti contro la base navale russa di Latakia, ma sono stati abbattuti dai sistemi di difesa antiaerea russo siriani. Al contrario la controbatteria turca pare abbia ammazzato una ventina di soldati siriani, buttando un po’ di fuoco in una polveriera già al limite dell’esplosione.

Il presidente turco Erdogan si è reso conto, probabilmente, di aver iniziato un confronto contro qualcuno più grosso di lui e non sa come uscirne. Da un lato ha chiesto un vertice a Putin per chiudere la questione dall’altro ha telefonato al segretario della Nato Sonderberg. Certo che Trump, dopo la vicenda S400, farà pagare caro l’intervento dell’Alleanza….

Oggi vedremo l’evoluzione: in caso di nuovi attacchi e contrattacchi, con altre perdite, sarà difficile evitare un vero conflitto bellico locale fra Russia e Turchia. Un bel cambio di scenario.

I QUATTRO ACCORDI —
Guida pratica alla libertà personale. Un libro di saggezza tolteca
di Don Miguel Ruiz

I Quattro Accordi —

Guida pratica alla libertà personale. Un libro di saggezza tolteca

di Don Miguel Ruiz

Gli esseri umani vivono in un perenne stato di sogno. Sognano quando il cervello dorme, ma anche quando è sveglio. Hanno saputo creare un grande sogno esteriore, il "sogno della società", costituito da innumerevoli sogni personali, familiari e di comunità. Questo sogno esteriore possiede una grande quantità di regole che ci sono state inculcate fin dalla nascita. Abbiamo così imparato come comportarci in una data società, cosa credere, cosa è bene e cosa è male, bello o brutto, giusto o sbagliato.

Non abbiamo scelto queste credenze e queste regole; ci siamo nati e le abbiamo apprese secondo un processo di "addomesticamento" in cui le informazioni sono passate dal sogno esteriore a quello interiore, andando a formare il nostro personale sistema di credenze.

A questo punto non c'è più bisogno di "istruttori" esterni, giacché diventiamo noi stessi i nostri giudici. Tutto ciò che crediamo su noi stessi e sul mondo rientra in quel sogno interiore, che tuttavia ci è giunto dall'esterno e che ci impedisce di vederci per come siamo veramente.

In questo illuminante volume, don Miguel Ruiz ci rivela la fonte delle credenze autolimitanti che ci privano della gioia e che creano inutili sofferenze. Basato sull'antica saggezza tolteca, I quattro accordi offre una valido codice di condotta che può rapidamente trasformare la nostra vita in una nuova esperienza di libertà, di vera felicità e di amore.

I libri di don Miguel Ruiz hanno venduto 9 milioni di copie e sono stati tradotti in 34 paesi.

"Se avete letto I quattro accordi, sapete che ogni volta che qualcuno parla di voi parla di se stesso, e io penso che sia la pura verità."

Bill Clinton

"Il libro di don Miguel Ruiz è una mappa verso l'illuminazione e la libertà".

Deepak Chopra

"Nella tradizione di Castaneda, Ruiz distilla l'essenza della saggezza tolteca; esprime con chiarezza e impeccabilità cosa significa vivere da guerrieri di pace nel mondo moderno".

Dan Millman

 

...

I commenti sono chiusi.