Putin a Davos contro le Big Tech: “Qual é il confine tra business globale e tentativi di controllare la società?”

Le grandi aziende tecnologiche sono diventate rivali dei governi, ma ci sono dubbi sui benefici del loro monopolio per la società, ha detto il presidente russo Vladimir Putin, durante una riunione virtuale del Forum economico mondiale annuale. “Dov’è la linea tra un business globale di successo, i servizi richiesti e il consolidamento dei big data – e i tentativi di governare duramente e unilateralmente la società, sostituire le legittime istituzioni democratiche, limitare il diritto naturale di decidere da soli come vivere, cosa scegliere, quale posizione esprimere liberamente?” Si è chiesto Putin.

“Lo abbiamo visto tutti poco fa negli Stati Uniti. E tutti capiscono di cosa sto parlando”, ha aggiunto.

Il leader russo si riferiva chiaramente al giro di vite delle aziende Big Tech come Twitter, Facebook, Google, Apple e Amazon, soprattutto su Donald Trump e i suoi sostenitori, durante le recenti elezioni presidenziali negli Stati Uniti. Le aziende, che si sono schierate con il candidato democratico Joe Biden, hanno bloccato gli account del presidente Trump sui social media con l’accusa di incitare alla violenza, e lo stesso è stato fatto per molte pagine di gruppi e individui che lo hanno sostenuto.

Questi eventi hanno dimostrato che le società Big Tech  “in alcune aree sono diventate de facto rivali del governo”, ha  detto Putin.

Miliardi di utenti trascorrono gran parte della loro vita sulle piattaforme e, dal punto di vista di quelle aziende, la loro posizione monopolistica è favorevole all’organizzazione dei processi economici e tecnologici, ha spiegato il presidente russo.  “Ma c’è una questione di come tale monopolismo si adatti agli interessi della società”,  ha sottolineato.

Fonte: https://www.databaseitalia.it/putin-a-davos-contro-le-big-tech-qual-e-il-confine-tra-business-globale-e-tentativi-di-controllare-la-societa/

KAKEBO - L'ORIGINALE 2024 — DIARI E BLOCK NOTES
Il libro dei conti di casa - Il metodo giapponese per imparare a risparmiare

Kakebo - L'Originale 2024 — Diari e Block notes

Il libro dei conti di casa - Il metodo giapponese per imparare a risparmiare

Adesso più che mai abbiamo bisogno di tenere d'occhio le nostre finanze e tagliare gli sprechi.

Il Kakebo è il "Libro dei conti di casa" a cui i giapponesi affidano il proprio budget personale, anche oggi in piena era digitale.

Perché il Kakebo ha tanto successo? Perché è l'agenda ideale per affrontare la crisi!

La sola azione di trascrivere le spese e i guadagni entro schemi ordinati genera consapevolezza e assicura un risparmio automatico del 35%. Il passo successivo è la possibilità di analizzare nel dettaglio i propri conti per individuare gli sprechi e le voci critiche su cui agire.

Tenere un Kakebo evita lo stress da cattiva gestione finanziaria, sviluppa l'autodisciplina e la conoscenza di sé. I giapponesi lo considerano uno strumento che favorisce la tranquillità dell'anima e libera energie mentali.

Perché acquistare questo libro

  • La crisi sanitaria legata al coronavirus ha impatti importanti nell’economia mondiale che portano i lettori ad essere molto attenti alle spese nel 2023.
  • Grazie agli interni a 4 colori distinguere i diversi tipi di spesa è ancora più semplice!

Come funziona

  • All’inizio del mese metti nero su bianco (entrate e uscite fisse) e quanto vorresti risparmiare
  • Durante il mese registri le spese nelle diverse categorie (ogni giorno nella sua casellina).
  • A fine mese e a fine anno fai il bilancio (quantitativo e qualitativo) su come è andata, per imparare dall’esperienza

"Il libro delle promesse, dei buoni propositi delle auto-lavate di capo."

-Donna Moderna

...

I commenti sono chiusi.