Possiamo iniziare a dire la verità sulle guerre degli USA?

di Carla Binion

La maggior parte delle guerre sono combattute per interessi ed a scopo di lucro, anche se la maggioranza dei propagandisti di guerra afferma che queste vengono combattute per “ragioni umanitarie”. Le guerre condotte dagli Stati Uniti traggono enorme profitto per l’apparato industriale/militare, e forniscono alle ricche corporations USA il controllo di più territorio e denaro, ma causano dolore indescrivibile alle popolazioni civili innocenti.

La realtà della guerra è diversa dalla versione di fantasia che i leader politici degli USA e dei loro alleati sono soliti vendere al pubblico, ed è passato molto tempo da quando, sia i politici che il pubblico in generale, potevano parlare sinceramente della guerra.

I leader occidentali respingono l’accusa circa le sofferenze inutili delle vittime causate dalle guerre dell’Occidente, definendo questi “danni collaterali” inevitabili per le vittime civili e dicendo che tutta la guerra è un inferno, come se nessuno fosse responsabile per istigare il danno e l’inferno in primo luogo. Dobbiamo parlare di guerra con la voce attiva, usando descrizioni concrete. Tale verità e chiarezza mancavano nelle recenti dichiarazioni del governo e dei mass media atlantisti sull’uso di armi chimiche da parte di Assad in Siria.

Gli Stati Uniti hanno affermato che i recenti attacchi aerei in Siria erano motivati ​​dalla convinzione che la Siria avesse usato armi chimiche contro la propria popolazione (tutto non dimostrato). Tuttavia, gli Stati Uniti hanno ripetutamente usato armi simili su persone civili in tutto il mondo.
Le forze militari USA utilizzarono abbondantemente il napalm in Vietnam. Nel suo libro del 2001 intitolato On War, il defunto autore e storico Howard Zinn cita un rapporto di quattro medici americani: “Il napalm è una gelatina altamente appiccicosa che si attacca a tutto ciò che tocca e brucia con tale calore che tutto l’ossigeno nella zona è esaurito entro pochi istanti La morte arriva mediante le ustioni o il soffocamento. Le ferite del napalm sono spesso fatali. . . Le vittime sono spesso bambini. ”

Secondo un articolo dell’Independent , “gli Stati Uniti ammettono di aver usato bombe al napalm in Iraq”, le Nazioni Unite hanno vietato l’uso del napalm, ma gli Stati Uniti non hanno firmato il trattato e hanno continuato a usare l’arma durante la guerra in Iraq. Gli Stati Uniti usarono una nuova versione dell’arma, ma era ancora il napalm.

Un articolo pubblicato su Salon , White Phosphorus: il nuovo napalm ?, riferisce ” Il New York Times ha documentato che, nell’ottobre 2011, gli Stati Uniti e altre forze internazionali in Afghanistan stavano usando il fosforo bianco. L’articolo dice anche: “Le munizioni al fosforo bianco provocano lesioni particolarmente gravi, tra cui ustioni chimiche fino all’osso”.

Effetti del fosforo bianco su popolazione civile

Un articolo del New York Times del 2017, le forze statunitensi hanno detto di aver usato il fosforo bianco in Siria , nota che l’arma è stata usata di recente. Un articolo di Human Rights Watch del 2017, Riporta in ritardo: Affrontare le armi incendiarie nel contesto contemporaneo , afferma: “Negli ultimi anni, le munizioni al fosforo bianco sono diventate una caratteristica regolare dei conflitti armati. . . A differenza del napalm, le munizioni al fosforo bianco non rientrano nella definizione del Protocollo III di armi incendiarie poiché non sono “progettate principalmente” per scopi incendiari. I loro effetti crudeli, tuttavia, devono essere affrontati perché mettono in pericolo i civili, a prescindere dallo scopo previsto dall’arma “.

Articolo di Human Rights Watch del giugno 2017, ” Iraq / Siria: pericolo del fosforo bianco americano, dice:” L’uso del fosforo bianco fornito dall’artiglieria da parte della coalizione guidata dagli Stati Uniti che combatte le forze dello Stato islamico (noto anche come ISIS) in Siria e L’Iraq solleva serie domande sulla protezione dei civili. . . Indipendentemente da come viene usato il fosforo bianco, esso rappresenta un rischio elevato di danni orribili e duraturi in città affollate come Raqqa e Mosul. . . Le forze Usa stanno usando il fosforo bianco sia a Mosul, in Iraq, sia nella roccaforte dell’ISIS di Raqqa, in Siria. ”

Civili siriani fuggono dai bombardamenti

Un articolo del 30 marzo 2018 sull’alternet , ” Trump sta cercando di andare in guerra “, menziona il segretario alla Difesa James Mattis usando il fosforo bianco nel bombardamento di Falluja. Dice: “Durante quegli assedi, le forze americane hanno sigillato la città irachena perché nessuno potesse andarsene, attaccato le ambulanze e gli operatori umanitari, ucciso donne, bambini e un autista di ambulanze, ucciso quasi 6.000 civili, spostato altri 200.000 e distrutto 75% della città con bombe e altre munizioni. Il tributo di vittime civili era enormemente sproporzionato rispetto a qualsiasi possibile obiettivo militare, a sua volta corrisponde alla definizione di un crimine di guerra “.

Quando i funzionari governativi e i loro portavoce dei media del sistema dicono al pubblico che gli Stati Uniti sono l’arbitro morale del mondo e stanno sganciando bombe per “motivi umanitari”, stanno ingannando la loro stessa gente – mentendo al pubblico sulle loro motivazioni e scopi. La nazione e il mondo dovrebbero esaminare il modo in cui gli USA hanno parlato e condotto la guerra nel corso della loro storia. È pragmatico per noi cittadini considerare che sia possibile creare un modo di vivere nel mondo moderno senza utilizzare la guerra per gli scopi di lucro.

Carla Binion è una scrittrice collaboratrice di Intrepid Report

Fonte: Intrepid Report

Traduzione: Luciano Lago

Fonte: https://www.controinformazione.info/possiamo-iniziare-a-dire-la-verita-sulle-guerre-degli-usa/

TUTTA LA VERITà SUI VAMPIRI
Quaderni del lavoro su di sé
di Salvatore Brizzi

Tutta la Verità sui Vampiri

Quaderni del lavoro su di sé

di Salvatore Brizzi

«Vi confesso che colui che sta scrivendo è stato un “darkettone” nella seconda metà degli anni ’90. Andavo in giro vestito di nero e avevo i capelli lunghi fino a metà della schiena. Indossavo anelli d’argento di strana foggia e mi ero comprato un bellissimo orologio da taschino.»

Questo libro parla di vampiri, quelli veri, non quelli dei romanzi o dei film. Da ragazzo sono stato un dark nell’ambiente di Torino, per cui ero già un appassionato di tutto ciò che concerne il mistero in generale e le "creature della notte" in particolare.

Tanti anni fa scrissi un pdf sul tema del vampirismo esoterico ma, impegnato in obiettivi letterari più urgenti, non ho mai avuto occasione di darlo alle stampe. Fino ad oggi.

Non è un libro che ripercorre la storia del vampirismo o che illustra gli antichi ritrovamenti archeologici. Non è nemmeno un libro sui vampiri energetici, cioè quelle persone che ciucciano energia ad amici, colleghi e parenti; anche se l’argomento è importante e quindi ho deciso di dedicare un capitolo anche a loro.

I vampiri esistono, sono tanti e alcuni di loro governano il mondo. Si muovono nel mondo astrale con lo scopo di succhiare il nostro prana, cioè la nostra energia vitale. Proprio a loro è dedicato il libro "Tutta la Verità sui Vampiri".

Perché un libro proprio su questo argomento? Semplice: conoscerli per difendersi, sia quelli astrali, dai quali siamo circondati, sia i nostri parenti!

«Si è deciso di trattare di questo argomento in quanto il fenomeno vampirismo ci risulta essere molto più diffuso di quanto normalmente non si creda. A causa del costante incremento della frequenza vibratoria del pianeta, le interazioni fra il “piano astrale” (quello, per intenderci, dell'oltretomba) e il nostro piano materiale, diventano ogni giorno più frequenti.

I vampiri sono un'invisibile realtà di cui nessuno sospetta, ciò nondimeno sono molti gli esseri umani che vengono vampirizzati della propria energia vitale a opera di queste creature che agiscono dal piano astrale. Ci sembra quindi giusto, nonché urgente, divulgare quante più conoscenze possibile riguardo l'argomento. Come sempre... l'ignoranza tiene schiavi, la conoscenza libera.»

«Essendo il Sole analogicamente collegato alla sfera spirituale dell'uomo e al suo "corpo di gloria", e avendo il vampiro reciso ogni legame con questo suo lato spirituale, il risultato è che il suo corpo astrale non può sopportare la luce del Sole, ma solo quella della Luna, che è invece collegata al corpo astrale, il quale è detto anche "corpo lunare". In pratica, non gli è concesso di avere vita - né fisica né astrale - sotto i raggi del Sole: la sua esistenza senz'anima diviene ora una lunga notte, in senso simbolico... e quindi anche fisico.»

Questo piccolo libriccino appartiene alla nuova collana di tascabili "Quaderni del lavoro su di sé", curata da Riccardo Geminiani. Nella stessa collana sono già stati pubblicati:

  • "L'Attenzione" di Salvatore Brizzi
  • "Rivoluzionare l'Educazione" di Salvatore Brizzi
  • "La Disciplina del Diario" di Giulio Achilli
  • "Il Quaderno dell'Autostima" di Lucia Giovannini
  • "Istruzioni per il Nuovo Mondo" di Anne Givaudan
  • "L'Enneagramma Universale" di Corrado Malanga
  • "Il Gesto che Cura" di Elena Bernabè
...

I commenti sono chiusi.