Non è un reality, è avanspettacolo (non di qualità)

No, non è un reality, a differenza di quanto sostiene Renzi. E nonostante la presenza del pessimo Casalino. Il governo degli Incapaci, compresa la rappresentanza di Italia Viva, è il simbolo del più squallido avanspettacolo. Fuori tempo, fuori luogo. Una pagliacciata che si conclude – momentaneamente perché la faranno ricominciare – in periodo di Carnevale, come è giusto che sia.

Il problema non è la pandemia, che questo governo ha affrontato in modo dilettantesco, provocando danni immensi. Il problema sono gli interpreti di questa buffonata. Tutti. E forse l’apice si raggiunge con il ritorno alla visibilità della famiglia Mastella, impegnata a recuperare un folto gruppo di voltagabbana che si spacciano per “responsabili” per sostenere chiunque pur di non andare a casa. Madama Mastella, tanto per ricordare, è in parlamento grazie a Forza Italia ed un eventuale salvataggio di Conte o di chi per lui sarebbe da imputare a Silvio Berlusconi in prima persona.

Advertisement


Di fronte ad un simile squallore impallidisce persino la performance di Renzi. Che si crede la reincarnazione di Machiavelli, ma pur essendo solo un guitto è comunque molto più intelligente della maggioranza dei suoi colleghi. Pronto a dire tutto ed a smentirsi pochi secondi dopo; pronto a coprire di contumelie strameritate l’orrendo Conte, per poi assicurare che lui, Renzi, non avrebbe alcuna difficoltà a sostenerlo se il lìder minimo si degnasse di mettersi a lavorare; pronto ad indignarsi contro un Recovery plan osceno, dimenticando che al governo c’era anche Bellanova, ministro di quell’Agricoltura ignorata da un piano strategico che spreca i soldi per le boldrinate ma che li toglie ai lavoratori della terra.

Adesso, per qualche giorno, l’avanspettacolo offrirà il peggio di sé. Per poi concludersi con l’immancabile passerella finale: felici-bum-tà e tutti di corsa a salutare il pubblico pagante e plaudente. Perché lorsignori il voto non lo vogliono. Non per evitare assembramenti, quelli che non sono un problema nelle fabbriche o nei supermercati, ma diventano un rischio terribile in una coda ai seggi elettorali. No, bisogna rinviare il voto per evitare di andare a casa.

Dunque Mattarella, già osannato dai media di servizio, farà in modo di inventarsi un nuovo governo. Che magari sarà lo stesso con qualche aggiustamento. Ma sarà difficile che Boschi, novella Beatrice, possa accompagnare Renzi nel paradiso della politica. Anzi, adesso Pd e 5 Stelle assicurano che recupereranno i voltagabbana e non si alleeranno mai più con Renzi che rimarrebbe tagliato fuori.

E, a quel punto, poco importa se ci sarà ancora il lìder minimo a guidare il Conte bis, se sarà un Conte ter, se arriverà la disastrosa Lamorgese o il pericoloso Franceschini.

Teoricamente la crisi potrebbe anche non esser tale. I due ministri renziani sono stati nominati in quota Pd, pochi giorni prima della nascita di Italia Viva. Dunque il Pd potrebbe nominare altri due ministri per sostituirli. E, a quel punto, vedere le carte di Renzi: uscirebbe dalla maggioranza? O andrebbe a Canossa pietendo un ministero per la sua bella? Quanto a Boschi, è vero che imporre una crisi di governo per farla contenta è un po’ eccessivo, ma il suo ingresso nell’esecutivo innalzerebbe il livello qualitativo del governo, e non solo in senso estetico. La coppia toscana è inaffidabile, scorretta, sleale. Ma ha la dote dell’intelligenza, così rara nel governo degli Incapaci.

Advertisement

Fonte: https://electomagazine.it/non-e-un-reality-e-avanspettacolo-non-di-qualita/

LA VIA DEI TAROCCHI  — MANUALI PER LA DIVINAZIONE
di Alejandro Jodorowsky, Marianne Costa

La Via dei Tarocchi — Manuali per la divinazione

di Alejandro Jodorowsky, Marianne Costa

Da più di quarant'anni Alejandro Jodorowsky si è dedicato allo studio dei tarocchi, una parte fondamentale del suo percorso artistico e terapeutico. Ogni mercoledì, quando è a Parigi, lo si può incontrare in un caffè vicino a casa mentre legge i tarocchi a chi lo desidera. È impossibile trovarlo sprovvisto del mitico mazzo di carte ed è sempre disponibile a leggere nell'inconscio di chi incontra ma, a differenza di altri, non chiede denaro, non dà consigli e non parla del futuro. I tarocchi sono per Jodorowsky, allo stesso tempo, uno specchio dell'anima e uno strumento terapeutico: è convinto che aiutino a sviluppare la coscienza e a vivere e capirsi meglio, "sono un aiuto per conoscersi psicologicamente e storicamente".

 

Scopri i Tarocchi di Marsiglia di Camoin e Jodorowsky

Nuova Edizione - Completamente restaurati nell'antico colore originale


Secondo l'autore, tutti gli psicoanalisti dovrebbero usarli: "Risparmierebbero molto tempo", ma, forse, non vogliono veramente curare i pazienti. Laddove i tarocchi invece non solo possono eliminare i sintomi, ma possono anche curare. "Sono un ponte fra due estremi, l'intuizione e la ragione? dovrebbe essere materia di studio nelle università."

Per scrivere questo manuale l'autore e la moglie hanno estratto la quintessenza delle innumerevoli lezioni e letture impartite in giro per tutto il mondo.

Il risultato è un'esplorazione integrale dell'architettura di questo gioco millenario composto da 78 carte, un esaustivo manuale, a colori e con moltissime splendide immagini, che permette al lettore di iniziarsi al bagaglio simbolico dei tarocchi, di comprendere uno a uno i 22 arcani maggiori e i 56 minori e di apprendere a orientarsi nell'interpretazione del proprio inconscio.

 

Anteprima - La Via dei Tarocchi - Libro di Alejandro Jodorowsky

Come si fa a scrivere un libro sui Tarocchi? Sarebbe come voler svuotare il mare con un cucchiaino...

Da più di trent'anni, il lavoro di Alejandro Jodorowsky ha sposato il dinamismo poliedrico dei Tarocchi: letture, lezioni, scoperte, conferenze... Se avessimo trascritto integralmente il nostro materiale, ci saremmo ritrovati con parecchie migliaia di pagine appassionanti e insieme totalmente disorganizzate che rievocavano i mille aspetti di un'arte che non si lascia imprigionare da nessun genere di rigidità. Non essendo possibile farlo, in quanto ci veniva richiesto un libro e uno solo, io e Alejandro abbiamo scelto di presentare i Tarocchi secondo un ventaglio di aspetti che fossero un punto di partenza per i principianti, ma anche uno strumento di riflessione per chi s'interessa a essi da anni, riservando comunque ai lettori il piacere della lettura.

 Continua a leggere - Anteprima - La Via dei Tarocchi - Libro di Alejandro Jodorowsky

Indice del libro

Presentazione di Marianne Costa
Introduzione di Alejandro Jodorowsky

Struttura e numerologia dei Tarocchi
COMPOSIZIONE E REGOLE DI ORIENTAMENTO
LA NUMEROLOGIA DEI TAROCCHI
COSTRUIRE IL MANDALA IN DIECI FASI
GLI UNDICI COLORI DEI TAROCCHI

Gli Arcani maggiori
IL MATTO
IL MAGO
LA PAPESSA
L'IMPERATRICE
L'IMPERATORE
IL PAPA
L'INNAMORATO
IL CARRO
LA GIUSTIZIA
L'EREMITA
LA RUOTA DI FORTUNA
LA FORZA
L'APPESO
L'ARCANO SENZA NOME
LA TEMPERANZA
IL DIAVOLO
LA TORRE
LA STELLA
LA LUNA
IL SOLE
IL GIUDIZIO
IL MONDO

Gli Arcani minori
I GRADI DELLA NUMEROLOGIA
I TRIONFI O FIGURE

I Tarocchi a due a due
LE COPPIE DELLE DUE SERIE DECIMALI
LE COPPIE DEI TAROCCHI
LE COPPIE CHE INSIEME FANNO XXI
SUCCESSIONE NUMERICA E TRASLAZIONE

La lettura dei Tarocchi
PRIMI PASSI
LEGGERE TRE CARTE
LEGGERE QUATTRO E PIÙ CARTE
LEGGERE DIECI E PIÙ CARTE

Conclusione
Indice


...

I commenti sono chiusi.