Nicolas Tesla, il padre della Free Energy e dell’Energia Cosmica

Oggi parleremo di un personaggio storico molto interessante: Nicolas Tesla (Nikola Tesla) un fisico, ingegnere ed inventore serbo, famoso per essere il pioniere della Free Energy, e grande scienziato che ha dato innumerevoli contributi all’elettromagnetismo,e numerose scoperte senza le quali il mondo sarebbe rimasto indietro con la tecnologia.

Con il passare del tempo lo scienziato venne definito scienziato pazzo a causa delle sue polemiche, estimatore delle pseudoscienze, occultismo e UFO oltre che la corrente New Age.

I familiari dello scienziato erano Milutin Tesla, il padre nato nel 1819, ministro del culto ortodosso, la madre Georgina-Djuka Mandic, nata nel 1822 che aveva del talento nell’inventare oggetti d’uso casalingo, un fratello e tre sorelle.

Dopo aver lavorato in Ungheria e Francia, fu la volta degli Stati Uniti dove fondò la Tesla Electric Light & Manufacturing, ed a 36 anni depositò i primi brevetti riguardanti il sistema energetico polifase, lavorò come vice presidente dell’American Institute of Electrical Engineers (ora parte dell’IEEE) dal 1892 al 1894 ed investigò sulle correnti alternate ad alta frequenza.

Tesla lavorò al progetto di un’arma ad energia diretta tra i primi anni del Novecento fino alla sua morte, fece ipotesi di come le forze elettriche e magnetiche potessero distorcere, o modificare il tempo e lo spazio, fu capo di una serie di progetti quasi di fantascienza, come gli aerei antigravità, il teletrasporto, e il viaggio nel tempo. Tesla ipotizzò la macchina per fotografare il pensiero, e l’invenzione di una speciale radio chiamata “Teslascopio”, progettata per comunicare con forme di vita extraterrestre.

Fu lui ha inventare la Free Energy e L’energia cosmica. La Free è un energia gratuita per tutti, è illimitata, non inquina, non fa rumore ne crea rifiuti, l’unico costo è quello del generatore. Questa energia è l’unica speranza per la vita sulla terra.

Sono molti gli scienziati che credono nella Free Energy, ma allora perché non viene utilizzata? Semplice la sua funzione provocherebbe una rivoluzione, poiché l’essere umano non è abituato a tale energia e ci sarebbero ripercussioni al livello sociale, economico e politico.

Purtroppo a causa delle persone che fanno soldi con le sostanze inquinanti, la Free Energy non riesce a trovare finanziatori.

Alcuni ricercatori indipendenti devono lottare contro le istituzioni economico/politiche e la scienza tradizionale che non ritiene possibile questa forma di energia pulita, perché apparentemente va contro le leggi della termodinamica e della conservazione dell’energia, nonostante in fisica quantistica sia stato dimostrata l’esistenza del vuoto quantistico.

Fonte: http://nicolas-tesla.esoterya.com/nicolas-tesla-il-padre-della-free-energy-e-dellenergia-cosmica/10859/

CERVELLO INTESTINO: UN LEGAME INDISSOLUBILE
Il ruolo del microbiota intestinale nelle nostre relazioni fisiche, mentali e psicoemozionali
di Stefano Manera

Cervello Intestino: un Legame Indissolubile

Il ruolo del microbiota intestinale nelle nostre relazioni fisiche, mentali e psicoemozionali

di Stefano Manera

Questo libro è fondamentale per capire come la salute del microbiota intestinale influisce sull’asse cervello-intestino e può aiutarti a prevenire e risolvere tantissime patologie.

Il dottor Stefano Manera è esperto di medicina integrata, funzionale e omeopatia classica. Nella sua esperienza clinica punta sui processi di auto guarigione del corpo, con un’attenzione particolare all’asse cervello-intestino e al microbiota.
Questo suo nuovo libro è uno strumento fondamentale per tutti coloro che vogliono riprendere in mano la propria salute.

ISTRUZIONI PREVENDITA: Questo libro uscirà martedì 21 settembre, ma puoi acquistarlo in prevendita già da oggi. Il libro ti sarà spedito a casa il 21 settembre.

La comunicazione cervello-intestino

L’intestino è stato più volte definito come il nostro secondo cervello e si parla sempre più spesso di intestino felice, comunicazione mente pancia, intestino in testa e interazioni tra microbiota, mente, intestino e cervello.

Il modo in cui tutto questo accade ce lo spiega la PNEI (psico-neuro-endocrino-immulologia), una nuova branca della medicina che finalmente ha messo in luce come mente e corpo fanno parte di un unico sistema di trasmissione dell’informazione da una forma all’altra attraverso un complesso sistema di reti.

L’asse cervello-intestino-microbiota intestinale

Il fatto che l’intestino abbia un ruolo nel modulare le nostre emozioni è conosciuto da secoli. Tuttavia, negli ultimi vent’anni, i processi alla base di questa connessione sono venuti alla luce.

Ora sappiamo che i microbi nel nostro intestino – il microbiota intestinale – non sono solo commensali, ma svolgono un ruolo fondamentale per la nostra salute e il nostro benessere.

Nutriamo questi batteri che, a loro volta, producono sostanze che il nostro cervello e altri organi del corpo richiedono. Quando si parla di asse cervello-intestino-microbiota ci si riferisce alle connessioni tra il cervello e l’intestino e alle connessioni inverse tra i microbi intestinali e il cervello stesso.

Le patologie legate a uno squilibrio del microbiota intestinale: dalla disbiosi all'infiammazione cronica di basso grado

Soffri di qualcuna di queste patologie neurologiche o dell’intestino? Oppure conosci qualcuno che ne soffre?

Sindrome dell’intestino permeabile, sindrome dell’intestino irritabile, disturbi dello spettro autistico, depressione, ansia, schizofrenia e disturbo bipolare, anoressia nervosa e disturbi del comportamento alimentare, dipendenze, obesità, patologie dolorose, fibromialgia, Parkinson, dolore infiammatorio, Alzheimer e demenza, sclerosi multipla.

Oggi sappiamo che cambiamenti nella composizione del nostro microbiota intestinale sono associati a molte malattie neurologiche, nonché a diverse patologie intestinali. Si tratta della disbiosi del microbiota intestinale, la quale genera uno stato generalizzato di infiammazione cronica di basso grado, la quale, a sua volta, innesca altre malattie.

In questo libro viene spiegato in maniera chiara, ma dettagliata, quello che devi sapere se soffri di una patologia neurologica o dell’intestino:

  • ad esse concorre uno squilibrio del microbiota intestinale;
  • anche le nostre abitudini – lo stile di vita – influenzano il microbiota;
  • possiamo avviare un processo di autoguarigione cambiando le nostre abitudini;
  • l’attenzione all’alimentazione è fondamentale.

Il dottor Stefano Manera individua e analizza i fattori principali che determinano la salute del nostro microbiota intestinale:

  • la nostra genetica,
  • il modo in cui nasciamo,
  • come e cosa mangiamo,
  • l’inquinamento dell’ambiente in cui viviamo,
  • l’attività fisica,
  • l’abuso di farmaci,
  • lo stress e la paura.

In questo libro trovi anche un ampio spazio dedicato all’alimentazione in pratica e alle ricette per l’asse intestino-cervello

Nutrire bene il nostro microbiota significa nutrire la nostra salute generale. Il libro contiene un approfondimento specifico dedicato all’alimentazione e in particolare:

  • agli alimenti fermentati funzionali - questo capitolo è a cura di Marco Fortunato, esperto di fermentazione;
  • alle ricette vegan per la tavola di tutti i giorni - questo capitolo è a cura della chef Valentina Ferri.
...

I commenti sono chiusi.