Medicina allopatica, medicina informazionale e biorisonanza

Dott. Federico Magnifico

Se la medicina allopatica resta un pilastro per quanto riguarda la salute di ogni essere umano quando una patologia si manifesta in maniera acuta, viceversa essa appare ormai inadeguata per quanto riguarda la cura delle patologie croniche.

Il concetto basilare della medicina occidentale basato sul principio causa-effetto non riesce ad affrontare compiutamente tali patologie, che sono frutto di interazioni complesse tra patologia organica, deficit e/o squilibrio energetico e problematiche legate all’emotività.

La PNEI e l’equilibrio mente-corpo

Il concetto che emerge dallo studio della PNEI (Psico-Neuro-Endocrino-Immunologia) giustifica ormai in maniera inconfutabile un approccio di tipo integrato alla malattia.

Esso, quindi, prende spunto dal riconoscimento della validità della Medicina Tradizionale Cinese (MTC) e dai concetti da essa espressi, in particolare in campo energetico, per applicare nuove metodiche, quali la medicina quantica e la medicina informazionale.

Esse sono il frutto di innumerevoli studi di Fisica Quantistica legati all’utilizzo della Biorisonanza intesa come ricerca di una regolazione frequenziale che si esprime clinicamente in uno stato di benessere, legato, appunto, ad un migliorato equilibrio tra mente e corpo “equilibrio PNEI”.

Medicina informazionale

Grazie sempre alle scoperte in Fisica moderna, è necessario che anche in Medicina si cominci a concepire l’informazione come una realtà a se stante che trascende la dimensione spazio-temporale.

In particolare, il riconoscimento dell’importanza dell’informazione come fattore fondamentale per il riequilibrio psicofisico, e quindi la guarigione, giustifica e valida da un punto di vista scientifico un’importante serie di approcci complementari verso le più varie patologie.

Conclusioni

Omeopatia, omotossicologia, elettroagopuntura secondo Voll e applicazioni di stimoli frequenziali direttamente sul corpo appaiono ormai come armi assolutamente necessarie a disposizione di medici aperti alle nuove conoscenze e acquisizioni scientifiche. Fondamentale appare, inoltre, un corretto approccio nutrizionale volto ad un naturale funzionamento del sistema digestivo, il cui equilibrio è ormai assodato essere assolutamente necessario per il benessere del nostro organismo.

Dott. Federico Magnifico

Fonte: https://www.dossiersalute.com/medicina-allopatica-medicina-informazionale-biorisonanza/

MEDICINA DA MANGIARE —
di Franco Berrino

Medicina da Mangiare —

di Franco Berrino

In questo libro troverete la quintessenza della pratica in cucina abbinata alla salute!

Le ricette sono una selezione basata sull'esperienza professionale di Franco Berrino (il notissimo medico ed esperto di alimentazione) affiancata a una ricerca personale delle cuoche de La Grande Via.

La novità principale è l'abbinamento delle ricette alle patologie, per facilitare la vita a chi è in difficoltà per malattie proprie o dei propri cari.

Medicina da mangiare non serve a guarire il sintomo ma serve a rivoluzionare la nostra vita.

Molte persone, molti pazienti, trovano difficile tradurre in pratica, in cucina, le indicazioni preventive e terapeutiche relative alla nutrizione.

Occorreva quindi una sorta di manuale, dove i lettori motivati ad un'alimentazione preventiva e i malati motivati ad aiutarsi a stare meglio con il cibo, trovassero anche indicazioni pratiche di cucina.

C'è un rischio in questa operazione: che chi è in difficoltà consideri le ricette come se fossero medicine, da assumere finché i sintomi svaniscono, per poi tornare allo stile di vita precedente. La malattia invece è un segnale che il corpo (o la mente, o entrambi) ci manda per farci capire che così non va, che bisogna cambiare, cambiare vita, non solo cibo.

Non è la dieta che guarisce, è il nostro stesso corpo che si auto-guarisce se non lo sovraccarichiamo di troppo cibo, di cibi difficili da gestire, di cibi tossici.

Con il contributo di Simonetta Barcella e Silvia Petruzzelli.

...

I commenti sono chiusi.