Le foto di questa signora diventano virali. La sua storia è davvero incredibile

Le foto di questa signora diventano virali. La sua storia è davvero incredibile

Qualche giorno fa mi sono apparse queste due foto sulla home di facebook, ma andando di fretta non ho nemmeno fatto caso al messaggio allegato e così sono andata oltre. La sera però me le ritrovo nuovamente davanti. Incuriosita, questa volta leggo il messaggio e rimango davvero colpita dalla sua incredibile storia.

Ecco cosa scrive Elisa Coltro (nipote di Irma,la signora che appare nelle due foto) nel post diventato virale:

Questa è la mia nonna Irma, una giovanotta di 93 anni, che stanotte è partita per il Kenya. Non in villaggio turistico servita e riverita, ma per andare in un villaggio di bambini, in un orfanotrofio. Ve la mostro perché credo che tutti noi dovremmo conservare sempre un pizzico di incoscienza per vivere e non per sopravvivere. Guardatela.. ma chi la ferma? Io la amo.

Ovviamente il post è diventato virale su facebook; ha ottenuto infatti oltre 64mila like e oltre 13mila condivisioni in pochi giorni. Inutile spendere parole sul perché sia piaciuto tanto ed abbia riscosso un così grande successo. È davvero tutto più che ovvio.

Complimenti nonna Irma! Sei davvero un grandissimo esempio per tutti noi!!!

Potrebbe interessarti anche: Il vento fa volare via una signora dal quarto piano, quello che accade è incredibile 

Fonte: https://informarexresistere.fr/signora-storia-incredibile/

LA TRIBù DEGLI ALBERI
Per costruire il futuro del mondo in cui tutti abitiamo
di Stefano Mancuso

La Tribù degli Alberi

Per costruire il futuro del mondo in cui tutti abitiamo

di Stefano Mancuso

Gli alberi hanno una personalità, delle passioni, ciascuno ha il suo carattere.

Cercano sottoterra per guardare il cielo. Si studiano, si somigliano, si aiutano. Gli alberi sono i personaggi di una grande storia, che nessuno meglio di Stefano Mancuso poteva raccontare.

Una voce proviene dal bosco: è quella di un vecchio albero che ha visto succedersi generazioni di suoi simili. Intorno a lui, nei secoli, si è svolta la storia di una comunità, e lui ora - con le radici ben salde nel terreno e la chioma ancora svettante nonostante l'età -ne ripercorre le vicende, le incomprensioni, le feste, i dubbi e le promesse.

Le piante giovani sono influenzabili e testarde, si sa: cercano alleati, si organizzano in tribù.

C'è quella dei Cronaca, seri e coscienziosi, imbattibili nel raccogliere informazioni. Ci sono i Terranegra, i più numerosi, originali e colorati, diversissimi tra loro. I temibili Gurra, alti e imponenti, sono taciturni (anche se al tramonto è facile sentirli cantare). I Guizza sciolgono i nodi delle scelte, pesano le decisioni e forniscono le previsioni del tempo mentre i Dorsoduro, instancabili pensatori, sono addirittura in grado di manipolare la percezione della realtà.

Nella comunità degli alberi nascono amicizie speciali e legami indissolubili, qualcuno deluderà i compagni e qualcun altro li salverà. Una cosa li accomuna però: possono scegliere, e costruire un giorno dopo l'altro - se solo glielo permettiamo - il futuro del mondo in cui tutti abitiamo.

Nessuno meglio di Stefano Mancuso ha saputo raccontare il regno vegetale, ma qui c'è la scoperta di una forma nuova, che coniuga l'immediatezza dell'apologo al rigore scientifico.

Cimentandosi per la prima volta con la narrativa, il celebre botanico ha scritto un romanzo per tutte le età.

Una storia emozionante che trabocca di intelligenza e passione, e che ci dimostra quanto il nostro mondo sia strettamente connesso a quello delle piante.

...

I commenti sono chiusi.