Felicità di coppia: come le coppie più felici discutono e risolvono i problemi

Le coppie felici sembrano adottare simili approcci nelle discussioni, affrontando prevalentemente problemi poco complessi e orientandosi verso la soluzione.

All’interno di una relazione matrimoniale il conflitto è inevitabile, che si tratti di coppie più o meno felici, i temi che richiedono maggior attenzione e confronto fra i partner sono ricorrenti.
Messaggio pubblicitario Fra questi troviamo: la gestione dei figli, la gestione della situazione economica, la risoluzione di eventuali problemi con i suoceri, la questione dell’intimità di coppia, la religione e la gelosia. A tal proposito verrebbe da chiedersi: se i temi sono comuni, cosa distingue le coppie felici da quelle infelici nelle discussioni? A questa domanda hanno cercato di rispondere alcuni ricercatori che sembrano aver trovato questa differenza nella modalità di affrontare le discussioni.

Lo studio ha coinvolto due campioni di coppie, 57 coppie sui 30 anni e 64 coppie sui 70 anni. Tutte le coppie dovevano autodichiararsi come coppie felici al momento del reclutamento e questa caratteristica doveva essere riconfermata in seguito, indicandone il livello, su una scala likert a 7 punti (0=per niente; 7= moltissimo). Inoltre, ai due campioni è stato chiesto di valutare quali fossero gli argomenti più difficili e quali quelli meno difficili da affrontare nella coppia. Sulla base di questa classificazione, le coppie sono state invitate in laboratorio a svolgere vari compiti di comunicazione coniugale, come il problem solving, che mettessero in evidenza lo stile di interazione/comunicazione e la scelta degli argomenti su cui discutere. Questo ha permesso ai ricercatori di osservare le modalità di interazione nelle coppie felici. In seguito all’osservazione delle coppie è emerso che le la maggior parte di esse sceglieva di discutere su questioni classificate come più semplici e meno salienti, mostrando un approccio orientato alla soluzione. Al contrario, venivano tralasciati quei problemi valutati come più complessi da risolvere e che richiedevano maggior sforzo e tempo.
Messaggio pubblicitario Sulla base dei dati raccolti e di queste osservazioni, i ricercatori hanno tratto delle conclusioni: sembrerebbe che le coppie felici tendano ad affrontare primariamente quegli argomenti che presentano una soluzione più facile utilizzando un approccio orientato alla soluzione. Si pensa che questo contribuisca ad accrescere la loro felicità di coppia, in quanto la risoluzione dei problemi genererebbe una sensazione di successo nel rapporto che accrescerebbe la fiducia verso il proprio partner. Dunque, le coppie felici sembrerebbero esser consapevoli del fatto che focalizzarsi e soffermarsi su problemi difficili da risolvere, almeno nell’immediato, non porterebbe alcun beneficio per la coppia, se non lo spreco di risorse fisiche e cognitive e minerebbe il senso di fiducia e sicurezza verso il proprio partner, compromettendo la felicità della loro relazione.

Nonostante l’accuratezza dello studio, è importante sottolineare alcuni aspetti che potrebbero limitare la generalizzabilità. Ad esempio, il livello di felicità di coppia è stato valutato per mezzo di una scala self report che ha considerato solo un unico elemento, ovvero la felicità; tuttavia, per una maggiore precisione sarebbe stato opportuno utilizzare strumenti standardizzati con cut-off stabiliti. Inoltre, l’osservazione delle modalità di interazione e della scelta degli argomenti è stata valutata in laboratorio. Questo potrebbe aver influenzato la spontaneità delle dinamiche interazionali fra i coniugi e potrebbe aver inciso sulla scelta degli argomenti da affrontare a causa della brevità delle tempistiche di laboratorio. Infine, ricerche longitudinali sarebbero più indicate per controllare eventuali fattori di cambiamento nelle diverse coppie, come ad esempio la salienza (maggiore o minore) che i coniugi possono attribuire agli argomenti di discussione nel corso del tempo, sulla base delle circostanze di vita.

Bibliografia

Fonte: https://www.stateofmind.it/2019/10/coppie-felici-discussioni/

IL GRANDE DISEGNO PER LA NOSTRA ANIMA
21 giorni per trasformare la propria vita in un successo con la pratica di Ho'hoponopono
di Erika Fiorito

Il Grande Disegno per la Nostra Anima

21 giorni per trasformare la propria vita in un successo con la pratica di Ho'hoponopono

di Erika Fiorito

Il libro di Erika Fiorito "Il Grande Disegno per la Nostra Anima" offre un risvolto pratico nella teoria dell'Ho'oponopono.

È un libro per chi non sa bene da dove iniziare a lavorare con il mantra, un libro organizzato che ti guida nel percorso verso la Consapevolezza della perfezione matematica della tua esistenza.

Il libro è frutto delle esperienze personali maturate negli ultimi sette anni dall'autrice, che fin da subito ha voluto elaborare un sistema che le permettesse di raggruppare insieme tutto ciò che è necessario per ottenere risultati tangibili, senza bisogno di passare continuamente da un argomento all'altro.

BONUS in esclusiva sul Giardino dei Libri: acquistando il libro su Il Giardino dei Libri riceverai IN OMAGGIO "Guida Pratica alla Piramidologia" (file PDF da scaricare). Potrai scaricarlo immediatamente dopo aver fatto l'ordine (ti arriverà una email con le istruzioni).

Se desideri fare un cambiamento profondo nella tua vita, questo è il libro giusto per te, strutturato in modo da comprendere in toto gli aspetti più comuni del quotidiano di una persona.

È un libro concreto, con linee guida, esercizi e meditazioni per mettere in pratica quanto appreso a livello teorico.

Il libro è suddiviso in 3 settimane, e per ogni giorno (21 in totale) trovi brevi esercizi da svolgere per prendere consapevolezza della tua situazione emotiva riguardo agli argomenti proposti, meditazioni giornaliere e il lavoro con il mantra "Grazie, ti amo".

  • La prima settimana è stata creata ad hoc per poter lavorare sulla modalità che ognuno di noi ha di vivere le relazioni principali della propria vita superando i blocchi emotivi che ne derivano.
  • Durante la seconda settimana si lavora sulle emozioni principali che ognuno di noi prova nel corso della propria esistenza e che tende a negativizzare a causa della propria percezione.
  • La terza settimana ha la funzione di elevare la gamma di frequenze entro la quale avrai la capacità di creare consapevolmente la tua esistenza, creando dei veri e propri miracoli.

Al termine dei 21 giorni avrai ripulito la tua energia dalle memorie negative ed esse non avranno più ragione di ripresentarsi, imparerai ad essere davvero felice e grato per ogni cosa che toccherà da vicino la tua vita e saprai gestire ogni situazione con la Consapevolezza dell'Amore.

"La verità è un granello di sabbia. La verità risuona con semplicità, per il resto, siamo noi a complicare le cose."
Erika Fiorito

REGALO ESCLUSIVO
solo per chi acquista "Il Grande Disegno per la Nostra Anima" sul Giardino dei Libri

"Guida Pratica alla Piramidologia"
di Erika Fiorito

File PDF (da scaricare)

Una guida pratica sulla piramidologia, che mostra i benefici e come utilizzarla. Il dispositivo orgonico della piramide prende ispirazione dalle grandi piramidi egizie, utilizzate per la conservazione e mummificazione dei faraoni. Esaminando nei dettagli la forma della piramide si può osservare come essa sia formata da figure geometriche sacre ovvero : il quadrato e il triangolo. Il quadrato rappresenta la materia e i 4 elementi ma anche il limite in quanto è una figura chiusa. Il triangolo rappresenta lo spirito, perché il numero 3 indica i principi divini di luce, calore e vita. Sommando queste due figure abbiamo la chiara visione di ciò che rappresenta la piramide: la spiritualizzazione della materia. Il dispositivo orgonico della piramide è creato seguendo la misurazione della piramide di Cheope ovvero la proporzione aurea, elemento fondamentale che ritroviamo in natura , in molte strutture architettoniche, matematica e opere artistiche

Potrai scaricarlo subito dopo aver acquistato il libro.

...

I commenti sono chiusi.