La Mutazione che sconvolgerà l’umanità

di Marcello Veneziani

No, non sarà solo una grave crisi economica e sociale, non genererà solo miseria e volontà di ricostruzione, non cambierà solo gli assetti politici e il rapporto tra potere e cittadini; non inciderà solo sulle relazioni, i viaggi, la globalizzazione, il rapporto tra le generazioni.

Dall’emergenza mondiale alle prese col mistero dei virus avverrà la Mutazione, qualcosa di profondo, globale, radicale. La Mutazione antropologica che sconvolgerà l’umanità, non solo nei comportamenti e nei consumi, ma anche nell’anima e nella visione della vita e della morte. L’espressione che più rende l’idea del tempo che verrà è Medioevo prossimo venturo, tratta dal libro famoso di un ingegnere-futurologo, Roberto Vacca, che nei primi anni Settanta prefigurò una grande crisi dello sviluppo e un ritorno a una specie di Medioevo. Un’utopia rovesciata, cioè una distopia, o piuttosto una previsione, se non una profezia.

La Mutazione allinea una serie di elementi psicologici insorti in questi giorni: in primis la paura, il terrore del contagio e del mondo esterno; quindi il mistero, la percezione di trovarsi di fronte a un evento imponderabile, di cui ci sfugge l’essenziale, anche se sappiamo tutto intorno; poi l’isolamento radicale di massa come mai l’avevamo conosciuto, tutti soli, barricati in casa, a fronteggiare il male senza possibilità di contatti; quindi la prossimità del limite, inteso come misura, confine invalicabile, ma anche come vicinanza della morte, che avevamo rimosso; infine la noia della cattività, il vuoto dei giorni e della vita, l’assenza di impegni, se non l’appello biologico ad autoconservarsi, per sé e e per gli altri. Incrociando questi fattori interiori con la situazione esterna, il collasso sociale, l’incertezza totale, il crollo del ciclo produzione-consumo, sorge la Mutazione, non solo di abitudini e aspettative, ma anche psichica, senza precedenti. Anzi usiamo la parola rimossa: spirituale. Non è forse un caso il nesso originario tra spirito e respiro, che hanno la medesima radice in spiritus e pneuma. Una società priva di spiritualità soffoca, non respira, come per il virus.

Non sappiamo se a questa crisi spirituale risponderà, almeno in occidente, un risveglio del cristianesimo. Nei primi giorni dell’emergenza la fede e la Chiesa per la prima volta da secoli risultavano sparite davanti alla tragedia. Irrilevanti, defilate. Le chiese chiuse, il silenzio del papa barricato e solo, la stessa preghiera solitaria del vescovo di Milano alla Madonnina in cima al Duomo, confermavano l’idea che questa crisi nasceva senza i conforti religiosi. La religione regrediva, per ragioni di salute, a programma tv o social. Come in una forzata svolta protestante, nasceva la religione per individui soli, fuori dalla Chiesa, una religione bricolage domestico, faidate. Interiors. Poi non sono mancati esempi luminosi. Uno tra tutti: don Giuseppe Berardelli nella bergamasca, che capovolgendo il motto egoista mors tua vita mea ha ceduto il suo respiratore a un paziente più giovane, andando incontro alla morte. Con tanti eroi medici e infermieri, vanno onorati anche i sacerdoti martiri.

Ma il tema in campo non è quello della religione umanitaria e pro-migranti dell’era Bergoglio: è la religione che risponde al bisogno di spiritualità, alla fame di senso e di sacro, al saper addomesticare la morte, accettare i limiti e il mistero. La religione dei simboli, dei riti, della liturgia e soprattutto alla preghiera. La religione del rosario, dei santi e dei martiri; la religione che consola per la morte e proietta nella resurrezione, nella beatitudine immortale.

Non sappiamo se sarà la religione cristiana ad accompagnare la Mutazione o altre vie spirituali. Così come non sappiamo se sarà l’antico mondo nazional-conservatore, o il nuovo populismo sovranista, a rappresentare il bisogno di ordine e di comunità organica, di stato autorevole e decisore, che emerge nel mondo. L’esperienza del contagio ci riconduce a una visione della società come organismo: se una parte del corpo s’infetta contagia il resto. Siamo dunque consorti, comunità di destino. Tornano i valori? Torna piuttosto il terreno che li precede, su cui possono sorgere.

L’idea stessa di libertà, dopo questa esperienza muterà radicalmente: non liberare all’infinito i propri desideri, non libertà come liberazione da ogni vincolo; ma libertà per qualcosa, in vista di qualcosa. Con senso della misura, responsabilità, in rapporto con l’autorità e con l’ordine. Si, la libertà come diritto alla differenza, libertà di opinione e di voto, libertà di movimento; ma la libertà come Diritto Assoluto, diritto di avere diritti, non può funzionare.

Il bisogno che sorge in questa situazione è esistenziale e spirituale. Veniamo da una società benestante ma depressa, che usa farmaci e terapie, ricorre a guru e psicanalisti per tenere a bada il mostro dell’angoscia. Ora che l’età dell’ansia esplode sono possibili due ipotesi opposte ma non inconciliabili: che si entri in una depressione di massa senza precedenti o che si guarisca di fronte ai pericoli reali dai pericoli mentali. Mi sembra che le due ipotesi si sovrappongano. Ad entrambe la risposta non può essere solo una “disperata vitalità”, per dirla con Pasolini: ma un rinnovato senso spirituale, sorto dopo questa ascesi di massa nelle proprie case, nelle città morte che dovranno rinascere quando scenderanno dai loro rifugi milioni di eremiti di cui già parlava Montale mezzo secolo fa. Per ora la nostra salvezza è lo smartphone e i suoi parenti stretti. Ma quando torneremo guardinghi all’aria aperta, ci vorrà altro, non basterà internet. Ci vorrà eternet.

Articolo di Marcello Veneziani

MV,  Panorama n.14 (2020)

Fonte: http://www.marcelloveneziani.com/articoli/la-mutazione-che-sconvolgera-lumanita/

LA SESTA STELLA
La consapevolezza come forza del cambiamento sociale e personale
di Selene Calloni Williams

La Sesta Stella

La consapevolezza come forza del cambiamento sociale e personale

di Selene Calloni Williams

Dopo gli incredibili successi dei suoi recenti libri "Diverso e vincente", "Il Cibo del risveglio" e "Ci credo, ci riesco" che hanno venduto migliaia di copie, Selene Calloni Williams, esperta di psicologia del profondo e yoga sciamanico, esce con il libro "La Sesta Stella".

 Acquistando il libro ti assicuri il Podcast Audio mp3 registrato da Selene Calloni Williams in esclusiva per i clienti del Giardino dei Libri. Potrai scaricare e ascoltare immediatamente il Podcast Mp3 in regalo dopo aver fatto l'ordine (ti arriverà una email con le istruzioni).

Il Podcast Audio Mp3 in regalo si intitola "Il sentiero simbolico della Sesta Stella attraverso il canto sciamanico e la voce". Dura 44 minuti ed è diviso in cinque episodi. Insieme a Dreaming Eagle, uomo medicina Navajo, l'autrice descrive alcuni "simboli espansi" e le pratiche di attivazione. Include anche la meditazione guidata con la quale imparerai a scambiare emozioni con presenze altamente significative, come quella di madre e padre.

"La Sesta Stella" è un libro senza precedenti: un vero e proprio portale magico per il cambiamento sociale e personale.

La consapevolezza è alla base del percorso di crescita che l'autrice ha chiamato "La Sesta Stella" un vero e proprio percorso iniziatico che ti condurrà a viaggiare verso mondi sconosciuti e meravigliosi che sperimenterai di giorno in giorno in una quotidianità che non sarà più definibile tale.

Nelle pagine de "La Sesta Stella" Selene Calloni Williams ha espresso e reso accessibili un metodo, un percorso, una visione, non descrivibili in altro modo se non come pura magia.

Ha personalmente raffigurato dodici simboli che sono dodici archetipi importanti del vero cambiamento.

Troverai i disegni nel libro e potrai farli tuoi e ridefinirli a tua volta.

La Sesta Stella è un metodo che ognuno può utilizzare per la propria crescita personale e professionale.

I simboli possono essere raccontati attraverso la tecnica dello story telling, disegnati, cantanti, o danzati, perciò si addicono a diverse attività creative.

La sesta stella è il catalizzatore alchemico, l'ingrediente che serve alle nostre vite, alla politica e all'economia per svoltare.

La crescita della consapevolezza disegna un continuum tra due poli: il muro e l'immensità.

  1. Il livello più buio è quello della vittima. Qui l'individuo è completamente ipnotizzato dal senso del materialismo e dell'oggettività delle cose, subisce gli eventi e pensa "accade a me". Si sforza di ottenere ciò che vuole, ma è pesantemente influenzato dal condizionamento sociale, familiare, culturale.

  2. L'apprendista. A questo livello l'individuo incomincia ad intuire che tutto è simbolo, immagine e scopre di essere colui che immagina. Tuttavia la sua volontà è ancora influenzata in modo automatico.

  3. Il mago o veicolo. Giunto qui, l'individuo è il co-creatore degli eventi, raggiunge gli obiettivi in assenza di sforzo e si tratta sempre di traguardi liberi, non influenzati dall'ipnosi sociale, in armonia con la volontà cosmica. Il mago è ispirato, vede ed è guidato. Fa ciò che deve. È nell'eudaimonia. La parola "eudaimonia" significa essere in compagnia di un buon daimon, un buon spirito guida, per gli antichi eudaimonia era sinonimo di felicità. La paura è vinta, la sofferenza recisa alla radice, libertà e illuminazione sono raggiunte.

Questo libro è stato definito "La porta dell'armadio che conduce a Narnia" e anche "Il treno che porta a Hogwarts": è magico!

Sforzarsi di trovare la soluzione giusta con il metodo di pensiero ordinario rende consumatori continui di teorie e pratiche.

Cambiare metodo di pensiero apre la porta alla magia!

Addentrandoti nelle pagine di questo libro avrai l'impressione che tutto ciò che conosci sulla crescita personale, il life coaching e lo story telling sia totalmente superato da ciò che stai leggendo. E non sarà solo un'impressione.

 


REGALO ESCLUSIVO
Lo puoi avere solo se acquisti "La Sesta Stella" sul Giardino dei Libri

L'Audio Mp3 di Selene Calloni Williams
"Il sentiero simbolico della Sesta Stella
attraverso il canto sciamanico e la voce"

Audio di grande valore, che potrai scaricare subito dopo aver acquistato il libro.

Si tratta di un podcast (file audio Mp3) diviso in cinque episodi. Selene Calloni Williams e Dreaming Eagle, medicine man Navajo, interpretano tre dei dodici "simboli espansi" che sono presentati nel libro attraverso il canto sciamanico, mentre la voce di Selene descrive le pratiche di attivazione dei simboli.  Per concludere potrai ascoltare una meditazione guidata attraverso la quale imparerai come scambiare emozioni con presenze altamente significative, come quella di madre e padre.

  • Introduzione 3'41"
  • Primo simbolo 4'25"
  • Secondo simbolo 6'43"
  • Terzo simbolo 6'03"
  • Meditazione guidata 23'20"
    durata totale 44 minuti e 12 secondi

 


REGALO ESCLUSIVO
Lo puoi avere solo se acquisti
uno dei libri di Selene Calloni Williams
sul Giardino dei Libri

Il videocorso Mp4 di Selene Calloni Williams
"Mindfulness Immaginale e OMI"
Videocorso della durata di 2 ore e 10 minuti
che potrai scaricare subito dopo aver acquistato il libro.

Essere più consapevoli, lucidi, avere maggiore presenza mentale è un risultato che si può raggiungere attraverso la meditazione. Ma anche sciogliere paure, insicurezze e superare la sensazione di non essere mai abbastanza, che abbiamo accumulato nella nostra infanzia ed adolescenza, ci aiuta ad essere più consapevoli, più concentrati. Paure e insicurezze, infatti, chiudono la nostra visione, i nostri sensi, ci rendono meno vivi, meno presenti, diminuendo la nostra capacità di sentire, di esserci, di vedere e comprendere.

Struttura del videocorso:

1. INTRODUZIONE ALLA MINDFULNESS IMMAGINALE
2. LA MEDITAZIONE SUL RESPIRO: ANAPANASATI I E
3. ANAPANASATI II
4. OMI, One Minute Immersion
5. La MEDITAZIONE SULLO SCHELETRO
6. LA MEDITAZIONE SUL CORPO: "LA CONTEMPLAZIONE OGGETTO CORPOREO NELL'OGGETTO CORPOREO"
7. LA MEDITAZIONE SU UN OGGETTO: "ALOKA KASINA"
8. CONCLUSIONI

Si tratta di un corso di meditazione e mindfulness ad approccio immaginale, nel quale viene spiegata anche la tecnica OMI "One Minute Immersion", creata da Selene Calloni Williams, una tecnica molto adatta al mondo di oggi, che è sempre di corsa e indaffarato. Si tratta di meditare per un minuto in modo molto intenso e di ripetere l'immersione nella meditazione più volte nella giornata. OMI, One Minute Immersion, è la potente tecnica, ideata da Selene, per il contatto diretto con la natura e con l'anima in una manciata di secondi per più volte durante la giornata, con costanza, durante diverse e specifiche attività quotidiane. Nel corso vengono spiegate anche la meditazione sul respiro, sul corpo e sullo scheletro.

 

...

I commenti sono chiusi.