La Morsa si stringe! Lesa la Libertà d’espressione

di Sebirblu

Quattro anni fa pubblicai questo post e da allora le restrizioni e le censure si sono sempre più acuite tanto da stringere il mondo in una morsa asfissiante, proprio come fa un pitone quando cattura la sua preda.

Ben Goossens

La terribile presa da parte del Maligno (perché è lui il grande manovratore dei presuntuosi e arroganti “signori” al potere; ved. QUI e QUI) agisce in ogni settore annientando, dividendo e lacerando tutto, senza tregua.

La sua forza viene dall’immensa ignoranza spirituale in cui versano i popoli e dal materialismo sfrenato che li ha spinti lontano da Dio e dalla Sua naturale protezione.

Ne vediamo i frutti, purtroppo, specialmente nel campo della comunicazione, dove le notizie vengono distorte e scelte di proposito per ingannare, impaurire e sconvolgere la psiche delle persone al fine di renderle docili all’entrante tirannia del Gran Reset (o Grande Ripristino) che incombe su di noi. (Ved. QUI, QUI, QUI e QUI).

Non solo, ma ogni voce contraria che non si omologa al regime viene messa a tacere: è accaduto addirittura con quella presidenziale di Trump, perché quindi non chiudere il prestigioso canale di “Byoblu”? (Ved. QUI); minacciare quello di “Vox Italia” (che infatti adesso è diventato “Visione Tv”) o eliminare a singhiozzo i video di Massimo Mazzucco su “Contro Tv”?

E l’elenco potrebbe continuare, perché cadono ora come mosche tutti quei siti, blog e social che osano pronunciarsi contro i vaccini o diffonderne gli effetti avversi e spesso anche letali: QUI l’elenco delle infrazioni redatto da Google che, a giustificazione, penalizza o “cancella” tutti coloro che non si attengono alle disposizioni dell’OMS, ossia l’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Anche il mio blog ahimè, visto che ogni tanto esprimo il mio dissenso o illustro più a fondo la situazione (come QUI*), ha ricevuto uno strisciante ostruzionismo sul motore di ricerca. Passano ora quasi tre giorni dal momento in cui pubblico un post sul web fino alla sua menzione e questo, da quando gli algoritmi sono stati modificati a bella posta per i domini scomodi!

*[Dove ho aggiunto un recentissimo breve video di Enrico Montesano in cui legge la profezia di Rudolf Steiner sul vaccino (d’oggi) che avrebbe espulso l’anima (o psiche) dal corpo fisico, ribadendo quello che spiego nell’articolo stesso].

Ecco un breve filmato da una trasmissione, (“Dataroom” QUI), che vede impegnata Milena Gabanelli a chiarire chi sono i governanti veri dell’OMS. Per gli smartphone cliccare QUI.

Da quanto si è appreso, il maggior finanziatore in ambito privato è l’onnipresente Bill Gates, e come non accorgersi che è proprio lui il regista, il promotore e il beneficiario massimo di tutta la campagna vaccinale avviata anche coercitivamente sul pianeta? (Si noti che anche la “Gavi Alliance” è sua, così come tante altre istituzioni private per via delle quote azionarie!).

Ed ecco l’esaustiva relazione del 2017, che ripropongo alla lettura, segnalando che l’ex consigliere per la sicurezza USA, Brzezinski, di cui ho riportato le parole, è deceduto nel maggio dello stesso anno:

È di questi giorni l’allarme sempre più serrato nel mondo, e adesso anche in Italia, di un drastico giro di vite sulla libertà d’espressione atta a contrastare la faziosità, le distorsioni e il silenzio delle notizie diffuse dai mass media nelle TV e sulla carta stampata. (Cfr. QUI).

A questo proposito, e in conseguenza di vari provvedimenti assunti sul web, sia in casa nostra (QUI, QUI, QUI e QUI) che all’estero (QUI e QUI), ci sono state e sono in corso molteplici iniziative di coinvolgimento per sensibilizzare l’opinione pubblica, sprofondata ormai in una sorta di sonno ipnotico, al fine di ridestarla alla triste realtà dell’implacabile avanzata di un dispotismo planetario voluto dall’Oligarchia occulta.

Da Cesare Sacchetti a Maurizio Blondet, come da link soprastanti, per citare due famosi e bravi giornalisti nostrani e molti altri su scala globale, sono tutti impegnati nel difficile compito di combattere i soprusi anticostituzionali che ci vengono propinati.

L’Élite al potere teme moltissimo il risveglio delle coscienze e prova in ogni modo ad ostacolarne l’avanzamento inesorabile cercando, ormai disperata, di mantenere inalterato il proprio dominio sul mondo! (Cfr. QUI).

Già da qualche anno tale pericolo è stato annunciato da uno dei suoi massimi esponenti: Zbigniew Brzezinski (classe 1928), mentre in questi giorni sua figlia Mika, giornalista alla MSNBC americana, si è lasciata sfuggire (proprio come Giovanna Botteri tre mesi fa; QUI), un’impressionante dichiarazione: “Il nostro ruolo è di controllare esattamente quello che la gente pensa” (QUI).

Mika Brzezinski

Ebbene, prima di presentarvi il testo di Felice Capretta (datato, ma attualissimo ora) sulle dichiarazioni di Brzezinski, eminente politologo e ispiratore della Commissione Trilaterale, nonché Consigliere strategico alla Casa Bianca sotto la presidenza Carter, vi riporto quello che tale personaggio scrisse nel 1956 insieme a Carl J. Friedrich su “Dittatura totalitaria e autocrazia” dove si introducono 6 misure chiarificatrici del suo pensiero:

1) Un partito unico di massa guidato da un capo.

2) Un’ideologia cui consacrarsi ciecamente.

3) Il monopolio della forza bruta, degli strumenti di polizia e della lotta armata.

4) Il controllo centralizzato dell’economia.

5) La penetrazione dello Stato-partito in ogni settore sociale e in ogni dimensione della vita quotidiana.

6) Il monopolio da parte dello stesso partito dei mezzi di comunicazione di massa per la propaganda.

Che quadro edificante! È solo un esempio, uno spaccato molto piccolo da cui traspare però, inequivocabilmente, in quali mani è caduta l’umanità nell’ultimo secolo!

Ecco perché urge, nel modo più assoluto, che l’intero pianeta e i suoi abitanti accelerino il passo verso una consapevolezza nuova e pongano fine alla soffocante morsa luciferina che in guanti bianchi ci sta portando nel baratro.

Tomasz Alen Kopera

L’allarme di Brzezinski sul risveglio sociale

La presa di consapevolezza collettiva e i social network sono una minaccia per lo sviluppo dell’agenda globale…

Durante il suo ultimo discorso in Polonia, l’ex Consigliere per la Sicurezza Nazionale Zbigniew Brzezinski, massimo guru del “Nuovo Ordine Mondiale” e della necessità di “drogare i popoli con il tittainment” (succhiare latte dalle mammelle) ‒ una versione moderna della massima imperiale romana “panem et circenses” (QUI) per soffocare le istanze dei popoli ‒ ha avvertito gli altri élitari presenti che “il movimento mondiale di resistenza” è fuori controllo ed è guidato da un “attivismo populista” che minaccia di far deragliare la transizione verso il suddetto Nuovo Ordine Mondiale.

Definendo l’idea del 21° secolo quale secolo americano, come “delusione condivisa”, Brzezinski ha dichiarato che il dominio statunitense non è più possibile perché sussiste un’accelerazione del cambiamento sociale guidato dai “media istantanei come la radio, la televisione ed Internet” che hanno accomunato e stimolato un crescente “risveglio universale della coscienza politica di massa.”

L’ex Consigliere per la Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti ha aggiunto: “questa esplosione planetaria dell’attivismo populista si sta rivelando ostile al dominio esterno così come era prevalso all’epoca dell’imperialismo e del colonialismo.”

Ed ha concluso con: “La resistenza populista costante, fortemente motivata dalla coscienza politica delle masse risvegliate e storicamente avverse ad un governo agente dal di fuori, ha dimostrato di essere sempre più difficoltosa da eliminare.”

Ma sebbene abbia commentato mantenendo un tono neutro, il contesto in cui si è espresso, unitamente alle sue precedenti affermazioni, mostra che il suo non è stato un plauso alla “resistenza populista”, ma uno sconcerto per l’impatto che questa produce sul progetto che lui stesso ha sostenuto più volte.

Tali considerazioni sono state pronunciate ad un meeting del Forum Europeo per le Idee Nuove (EFNI), un organismo che sostiene la trasformazione della UE in un superstato federale anti-democratico, proprio il tipo di governance auspicata, il cui pericolo di fallimento è stato esposto da Brzezinski durante il suo discorso.

In quest’ambito, è necessario comprendere che il suo ragionamento sulla “resistenza populista” ‒ in quanto serio ostacolo all’imposizione di un Nuovo Ordine Mondiale ‒ deve interpretarsi come un avviso, piuttosto che come una sorta di legittimazione.

Zbigniew Brzezinski

D’altro canto, bisogna anche considerare ciò che Brzezinski ha scritto nel suo libro “Between Two Ages: America’s Role in the Technetronic Era” (Tra Due Età: Ruolo dell’America nell’Era Tecnotronica), nel quale ha sostenuto la supervisione integrale sui popoli tramite l’impiego della manipolazione mediatica e digitale da parte di una classe politica.

“L’era tecnotronica comporta la comparsa graduale di una società più controllata. Una tale società verrebbe dominata da una élite, libera da valori tradizionali.

 

Presto sarà possibile esercitare una sorveglianza quasi continua su tutti i cittadini e mantenere schedari completi ed aggiornati contenenti anche le informazioni più personali di ogni cittadino. Questi dossier potranno essere accessibili in tempo reale alle autorità” ‒ ha scritto Brzezinski.

E ancora, nello stesso libro: “Nella società tecnotronica la tendenza sembra essere verso l’aggregazione di un sostegno singolo di milioni di cittadini non coordinati, facilmente alla portata di personalità magnetiche ed attraenti che impiegano le ultime tecniche di comunicazione per manovrare le emozioni e il potere decisionale”.

L’improvvisa apprensione di Brzezinski per l’urto contro una umanità risvegliata politicamente non deriva dal concetto che lui si identifichi con la stessa causa.

Egli fa parte dell’Élite; è la mente fondatrice della potente Commissione Trilaterale, un’autorità nel CFR ‒ Council on Foreign Relations ‒ ed un membro regolare del Bilderberg.

A suo tempo Obama lo additò come: “uno dei nostri pensatori più autorevoli”.

Quella descritta non è l’unica volta che Brzezinski ha messo in evidenza la crescente opposizione populista al potere dell’Oligarchia.

Era già accaduto nel 2010, quando, nel corso di un meeting al CFR, Brzezinski aveva allertato l’intera assemblea su un certo “risveglio politico globale”, in concomitanza con alcune lotte élitarie interne, che minacciava di far deragliare la transizione verso un unico governo mondiale.

Un esempio recentissimo di “Risveglio politico globale” in Romania. (Cfr. QUI).

Conclusione di Sebirblu

L’articolo 21 della Costituzione Italiana dice che: “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto ed ogni altro mezzo di diffusione”, ma nei tempi attuali ciò risulta essere sempre più un’irridente teoria piuttosto che un cardine su cui poter far valere i propri diritti.

Conviene perciò rivolgere l’attenzione a qualcosa di molto più potente per liberarci davvero dal giogo che ci tiene schiavi, ed è il “Risveglio dello Spirito” perché una volta destato avrà la forza assoluta di affrontare e vincere qualsiasi ostacolo gli si pari davanti… e questo l’Élite lo sa molto bene! Altro che “risveglio politico”!!!

Relazione adattamento e cura di: Sebirblu.blogspot.it

Fonte dell’articolo su Brzezinski: disinformazione.it

Fonte: https://sebirblu.blogspot.com/2017/03/la-morsa-si-stringe-lesa-la-liberta.html

STARSEED —
Servitori del piano divino
di Sennar Karu

Starseed —

Servitori del piano divino

di Sennar Karu

Chi sono, qual'è il loro compito?

I figli delle stelle sono esseri provenienti dalle densità superiori della coscienza che decidono di incarnarsi sulla terra per aiutare l'umanità ad evolvere verso uno stadio di coscienza e consapevolezza superiore, al fine di manifestare una nuova età dell'oro basata sull'amore, la condivisione e l'unità tra le genti, una promessa presente in tutte le antiche profezie, dai maya agli hopi.

Grazie alle loro incarnazioni terrene, gli starseed scelgono di acquisire un corpo fisico e divenire parte dell'umanità, al fine di inserire all'interno della coscienza umana un nuovo seme di consapevolezza, foriero di una nuova e meravigliosa fase dell'evoluzione umana.

Questo libro rappresenta un punto di convergenza tra gli insegnamenti dei grandi maestri sull’evoluzione della coscienza e le nuove rivelazioni sulla presenza extraterrestre e l’appartenenza della Terra a un più ampio progetto di vita universale.

Chi sono gli Starseed?

Gli starseed sono anime evolute provenienti da dimensioni di coscienza superiori alla Terza ( la densità fisica nella quale vibra la materia ed il piano Terrestre ) e che provengono da famiglie galattiche, pianeti e mondi più evoluti.

Decidono di incarnarsi sulla Terra in corpi umani al fine di aiutare la coscienza collettiva dell'umanità ad evolvere verso un maggior stato di integrità ed illuminazione, per manifestare quell'età dell'oro a lungo preannunciata da molte profezie tra cui quelle dei Maya e degli Hopi.

Il compito degli starseed è manifestare il piano divino per la Terra.

Gli starseed hanno lo specifico compito di inserire, attraverso il semplice "essere" ed impegnarsi a illuminare se stessi, un nuovo seme di consapevolezza all'interno della coscienza umana, un seme che germoglierà ponendo le basi per una nuova e meravigliosa civiltà illuminata.

Oggi sempre più semi stellari si stano incarnando sul pianeta Terra. Gli starseed sono qui oggi per strasmutare il karma planetario ed aiutare l'umanità ad evolvere verso la Coscienza Cristica.

Ognuno di questi esseri, è portatore di un codice cristallino di risveglio, ossia un memoria che si attiverà in un determinato momento della loro vita catalizzando l'attenzione dello starseed sul risveglio spirituale.

Fino a quel momento lo starseed vive come qualsiasi altro essere umano.

Queste creature, una volta risvegliate, abbracciano totalmente la loro essenza di servitori dell'umanità, ed iniziano dapprima un ciclo di disintossicazione personale che consente loro di riallinearsi con la loro frequenza di origine e – successivamente – un programma di aiuto e servizio al prossimo.

Vi sono alcuni tratti comuni che identificano uno starseed, tra cui l'essersi sempre sentiti "stranieri in terra straniera" su questo Pianeta.

Solitamente sono anime sognanti, che preferiscono passare il loro tempo nei mondi interiori piuttosto che nel mondo esteriore.

Da bambini queste anime spesso non si riconosco nei giochi e negli interessi dei loro coetanei.

Quando lo starseed abbraccia il risveglio, si rende conto che l'unico scopo per il quale si trova oggi sul pianeta terra è portare a compimento una missione, che dal suo lato individuale confluisce in un più ampio progetto collettivo che diventerà mano a mano manifesto.

...

I commenti sono chiusi.