Invocazione per sciogliere antichi voti

 

Anche se non ne abbiamo più la consapevolezza, la nostra esistenza odierna può essere ancora legata a giuramenti, voti o promesse fatte nelle nostre vite passate, e queste, influenzano attivamente il nostro modo di relazionarci col Presente.

Questa Invocazione richiama e diffonde un raggio di Luce capace di dissolvere tutti quei legami Karmici che ci trasciniamo nell’esistenza odierna, è soprattutto utile per deprogrammare cristalli, oggetti,ecc che non possediamo più, ma che soprattutto non “ricordiamo”.

Le influenze delle Forme Pensiero da noi create possono essere potentissime e tenerci prigionieri in circoli viziosi di situazioni, oppure a schemi Idealistici che si ripetono continuamente…
Invocazione per Sciogliere Antichi Voti

Revoco ogni e qualsiasi voto da me pronunciato per sperimentare l’illusione della non consapevolezza.
Quale portatore di luce della mia linea genetico-genealogica revoco questi voti per me e per i miei antenati.

Dichiaro l’annullamento di questi voti in quest’incarnazione e in tutte le nostre incarnazioni nel tempo e nello spazio,
in tutte le realtà parallele,
in tutti gli universi paralleli,
in tutte le realtà alternative e universi alternativi,
in tutti i sistemi planetari,
in tutte le dimensioni dell’universo.

Chiedo la rimozione di tutti i cristalli, dispositivi, forme di pensiero, sentimenti, schemi, veli, ricordi nelle cellule, immagini della realtà, limitazioni genetiche e invoco la liberazione dalla morte
ADESSO!

In nome del diritto alla grazia e della dichiarazione di vittoria!
Nel nome della dichiarazione di vittoria!
Nel nome della dichiarazione di vittoria!
Come stabilito dallo Spirito Divino invoco il risveglio.

Come stabilito dallo Spirito Divino noi siamo
adesso risvegliati!
In principio Io sono Colui/Colei che È.
Bereschit, Ehyeh, Ascher Ehyeh

L’ultima frase è un mantra che ha una profonda azione, è la versione ebraica di:
In principio Io sono Colui che È.
Questa invocazione ripulisce contemporaneamente la cantina e il solaio e libera lo spazio per nuove energie che vogliono affluire, e ora dobbiamo imparare a gestirle.

Fonte: https://www.camminidiluce.net/diario-di-cammini-di-luce/entry/10-insegnamenti-e-pensieri-dei-maestri/26-invocazione-per-sciogliere-antichi-voti.html

IL VILLAGGIO DEI MONACI SENZA TEMPO
Le cinque consapevolezze
di Corrado Debiasi

Il Villaggio dei Monaci Senza Tempo

Le cinque consapevolezze

di Corrado Debiasi

Se ne sei consapevole, ogni esperienza nella vita è una benedizione, ogni errore una lezione, ogni sofferenza una crescita, ogni ostacolo un'opportunità. La saggezza sta nel riconoscerli e nel farne buon uso...

Sono trascorsi alcuni anni da quando Kripala ha compiuto in India il viaggio iniziatico che gli ha cambiato la vita. Ora è il momento di tornarvi: per affidare al Gange l'ultimo ricordo della sua amata venuta a mancare e per ritrovare il suo maestro, Tatanji, e con lui - spera - un po' di serenità. Tuttavia, quando raggiunge l'ashram, ad accoglierlo sono il disordine e il vuoto. Non c'è alcuna traccia dell'anziano monaco.

Ciò che resta di lui sono una gattina grigia dagli occhi blu, Shakti, e un vecchio taccuino. Ed è proprio con questi che Kripala riprenderà il cammino, alla ricerca di un luogo che gli è apparso in sogno, una destinazione mitica di cui nessuno conosce esattamente la strada ma a cui in tanti ambiscono ad arrivare: «il villaggio dei monaci senza tempo». Lì è nato Tatanji, lì vivono maestri che custodiscono segreti millenari.

Sarà un'avventura irta di ostacoli, ma anche costellata di incontri con anime speciali che lo aiuteranno a elevare la propria coscienza. Perché soltanto acquisendo nuove consapevolezze e una diversa percezione della realtà potrà riconoscere il villaggio: non a tutti è dato vederlo, solo alle menti capaci di cogliere le infinite connessioni che uniscono tutti gli esseri viventi e di aprirsi all'amore che abbraccia ogni cosa. Sarà un viaggio alla scoperta di sé, del senso più profondo della vita e della sua molteplice bellezza.

Dopo il bestseller "Il Monaco che Amava i Gatti", che ha toccato i cuori di migliaia di lettori e lettrici, Corrado Debiasi ci regala una nuova storia che è fonte di ispirazione e di pace per l'anima.

Estratto dal libro

Non sappiamo nulla di ciò che il destino ha in serbo per noi. Non sappiamo nulla del domani. Non sappiamo nulla di quello che può capitarci da un momento all'altro.

Possiamo progettare tutto, fin nei minimi particolari, matrimoni, vacanze, lavori, uscite con amici, feste. Eppure, in un attimo, tutto può cambiare. In un attimo, tutti i nostri progetti possono svanire. In un attimo, tutto può scomparire. Ma, se Dio vuole, tutto può tornare a rinascere, tutto può tornare a fiorire.

Come il sole risorge sempre anche dopo la notte più oscura, così tutto tornerà a risplendere di nuovo. Perché la vita è meraviglia, e sempre lo sarà.

...

I commenti sono chiusi.