L’incubo della ragazza allergica all’acqua

Un’allergia fuori dal comune, quella che ha colpito Niah Selway: la giovane 21enne inglese è una delle 32 persone in tutto il mondo a soffrire di orticaria acquagenica

Un’allergia fuori dal comune, quella che ha colpito Niah Selway: la giovane 21enne inglese è una delle 32 persone in tutto il mondo a soffrire di orticaria acquagenica. La ragazza vive a Hastings, una cittadina dell’East Sussex in Inghilterra, e ha una fortissima allergia all’acqua, talmente grave che anche le lacrime o la semplice pioggia potrebbero causarle dolore.

La giovane ha avuto la sua prima reazione allergica all’età di 5 anni, ma da quel giorno le reazione sono aumentate notevolmente: quando il suo corpo è a contatto con l’acqua, produce una reazione di difesa che sfocia in una dolorosa eruzione cutanea. “Non importa dove l’acqua mi tocchi, se una goccia arriva sul braccio il dolore arriverà anche alla schiena o altrove”, racconta lei in un video sul suo canale YouTube che ha aperto da poco e conta già 130mila iscrizioni.

“È come se la pelle venisse scartavetrata” – spiega – “Non posso fare esercizio fisico a parte yoga e camminare, perché non posso assolutamente sudare. Nei giorni in cui fa caldo resto chiusa in casa di fronte al ventilatore”. Va da sé che tutte quelle attività ritenute normali per lei diventano un problema: non può lavarsi, sudare, piangere, camminare sotto la pioggia. O perlomeno, può farlo a patto di sopportarne il dolore e il fastidio.

La reazione di rossore e prurito è causata da un aumento dell’istamina in risposta al contatto dell’acqua con la pelle: “Inizialmente, – racconta – accadeva più o meno ogni 10 gocce e i dottori non avevano risposte per cui pensavo dipendesse dalla mia incapacità di affrontare il prurito. Col tempo, ogni singola goccia è diventata un dolore che a un certo punto non ho più potuto affrontare”.

Niah per il momento convive con la sua allergia assumendo antistaminici, antidolorifici e trattamenti a base di raggi UV. Per fortuna la patologia non interessa gli organi interni, per cui Niah può bere acqua.

Fonte: http://www.mondotemporeale.net/2019/05/lincubo-della-ragazza-allergica-allacqua.html

VINCERE LA PAURA
Esercizi di autodifesa spirituale - Trasformiamo il dark winter in un inverno bianco. Permeiamo di luce il buio!
di Thomas Mayer

Vincere la Paura

Esercizi di autodifesa spirituale - Trasformiamo il dark winter in un inverno bianco. Permeiamo di luce il buio!

di Thomas Mayer

Grazie a queste meditazioni ed esercizi spirituali, possiamo rafforzare il nostro potere decisionale, la nostra dignità e la connessione spirituale, oltre ad agire in modo universale per espandere il campo collettivo.

Sulle nostre vite e sulla società incombe qualcosa di grande e oscuro, che fa paura. Un antidoto alla paura è la presa di coscienza di se stessi con la meditazione: ciò rinvigorisce la forza individuale e crea libertà.

Le seguenti meditazioni sono basate sulla realtà del mondo spirituale. Questa non è teoria, ma esperienza reale delle persone che si sono allenate nella percezione sovrasensibile. La formazione dei corrispondenti organi di percezione richiede di solito un lungo periodo di pratica, ma ci sono sempre più persone che hanno questa sensibilità fin dalla nascita, grazie alla quale riescono a guardare più profondamente nei retroscena del mondo fisico e della vita.

Nei mondi spirituali non solo si può percepire, ma anche lavorare attivamente, se questo lavoro è sostenuto da esseri spirituali superiori. L'esperienza dimostra che farlo è efficace. Il mondo cambia nei retroscena, sorgono distensione, pace e spazi liberi, il che agisce sottilmente e inconsciamente su tutti.

Le 28 meditazioni ed esercizi dell'anima rafforzano la nostra sovranità, dignità e connessione spirituale e possono così aiutare a distendere il campo collettivo.  Il capitolo finale contiene una collocazione spirituale della crisi da Coronavirus sulla base dell'Antroposofia.

Queste meditazioni ti aiuteranno a:

  • Portare chiarezza nello spazio emotivo
  • Liberare la mente
  • Purificare il cuore
  • Chiarire il proprio posizionamento sociale
  • Rafforzare la salute
  • Integrare la morte
  • Guarire impulsi individuali e collettivi

Il quaderno contiene molte foto all'insegna del motto: Trasformiamo "inverno buio" in un inverno bianco.

...

I commenti sono chiusi.