L’inconscio comunica con noi attraverso i sogni: 7 simboli onirici da non ignorare

I sogni che tutti noi facciamo mentre dormiamo sono il frutto del nostro inconscio che cerca di mandarci dei segnali. Per questo motivo, saper tradurre i simboli e dargli un’interpretazione può essere un modo per capire i nostri desideri, le mancanze o le paure più profonde.

Si può tranquillamente dire che il mondo onirico e quello reale si influenzano a vicenda, pertanto prestando attenzione ai sogni e trovando la giusta interpretazione possiamo ottenere una sorta di guida che potrebbe indicarci la strada migliore da seguire.

I 7 simboli onirici ai quali bisogna prestare attenzione

Acqua

L’acqua rappresenta il riflesso delle emozioni e dei sentimenti che stiamo provando. Se cerchiamo di reprimere il nostro stato d’animo, o se facciamo fatica a controllare la nostra emotività, questo è il motivo per cui stiamo sognando dell’acqua. Per capire il senso più profondo di questo simbolo bisognerà considerare in che contesto viene sognata.

Fiori

Il simbolo onirico del fiore può racchiudere in se diversi significati come la bellezza, l’armonia, la fugacità e se il fiore che stiamo sognando sta per germogliare, un nuovo sentimento sta nascendo dentro di noi. Ma, se il nostro fiore è appassito vuol dire che ci troviamo ad un punto di svolta e che probabilmente una fase della nostra vita sta per concludersi.

Sole

Vita, energia, luce e calore, anche il sole ha un significato molto importante e se nel nostro sogno è brillante e luminoso è perché siamo consapevoli, sicuri e conosciamo la strada che stiamo percorrendo. Vederlo sorgere indica gioia e la realizzazione di nuovi progetti, mentre vederlo tramontare probabilmente significa che stiamo affrontando un periodo di trasformazione e di cambiamento.

Luna

La Luna rappresenta la crescita, la pienezza ed i cambiamenti dei ritmi naturali e sognarla indica il nostro lato più nascosto ed ombroso, le nostre fantasie irrazionali e gli impulsi che abbiamo dentro di noi. La fase in cui è la Luna nel momento in cui la stiamo sognando è molto importante per definire quali pulsioni stanno prendendo il sopravvento.

Strada

La strada rappresenta il viaggio che abbiamo intrapreso, ovvero la nostra vita. Sognare un bivio indica chiaramente che ci troviamo di fronte ad una decisione da prendere, una strada piena di buche indica gli ostacoli che stiamo affrontando per raggiungere il nostro obiettivo, mentre una strada poco illuminata ci fa capire che dobbiamo proseguire con cautela, senza ricadere negli errori che abbiamo già commesso.

Volare

Sognare di volare può rappresentare le difficoltà che stiamo affrontando nella nostra vita. Riuscire a volare molto in alto e per lungo tempo, denota l’impegno che mettiamo per la ricerca della nostra realizzazione e per il raggiungimento dei nostri obiettivi.

Scala

Una scala solitamente simboleggia la sorte, anche in questo caso dipende in quale contesto stiamo sognando la scala. Se ci troviamo in cima, significa che abbiamo un punto di vista ed una posizione privilegiata e che probabilmente siamo già riusciti a raggiungere i nostri obiettivi. Se la scala è rotta e non ci possiamo salire, vuol dire che le difficoltà non sono finite e che dobbiamo prestare molta attenzione per non commettere errori che potranno compromettere i nostri risultati. Infine, se nel sogno cadiamo dalla scala, molto probabilmente è perché i nostri sforzi per raggiungere l’obiettivo che ci eravamo preposti sono risultati vani.

via La Stella Blog

E Tu cosa ne pensi?

Fonte: https://www.olisticmind.com/linconscio-comunica-sogni-7-simboli-onirici-non-ignorare/

CEREALI ANTICHI E MODERNI
Perché può salvarti la vita conoscere le varietà della farina che mangi
di Monia Caramma

Cereali Antichi e Moderni

Perché può salvarti la vita conoscere le varietà della farina che mangi

di Monia Caramma

Da alcuni anni il tema dei cereali antichi e moderni è tra i più discussi in ambito alimentare, non solo in termini di salute e benessere ma anche di libero scambio delle sementi. Sostenute dalla politica, varie associazioni di categoria hanno deviato l’attenzione sulla provenienza delle farine e delle granaglie, creando la convinzione che questa sia più importante della varietà.

In sostanza sostengono che una farina di grano moderno italiano è da preferire ad una equivalente proveniente da un’altra nazione: in questo modo gli effetti negativi dei prodotti lievitati o della pasta si legano ai pesticidi e non alla varietà. Non viene esplicitato che, a parità di residui di sostanze chimiche o della loro assenza, non c’è alcuna differenza tra uno Svevo (frumento duro ad alto tenore di proteine) di provenienza nazionale, europea o extra UE.

Questa è solo una delle tante questioni affrontate in questo libro che illustra con chiarezza come distinguere i veri grani antichi dai moderni e quanto sia farraginosa la linea che li separa perché priva di fondamento scientifico.

Attraverso un esaustivo excursus storico e passando per le strategie di marketing che mascherano spesso e volentieri la verità dei fatti, si fa finalmente luce su questi argomenti e si offre un’informazione corretta ai consumatori attenti all’alimentazione e soprattutto alla propria salute.

...

I commenti sono chiusi.