L’inconscio comunica con noi attraverso i sogni: 7 simboli onirici da non ignorare

I sogni che tutti noi facciamo mentre dormiamo sono il frutto del nostro inconscio che cerca di mandarci dei segnali. Per questo motivo, saper tradurre i simboli e dargli un’interpretazione può essere un modo per capire i nostri desideri, le mancanze o le paure più profonde.

Si può tranquillamente dire che il mondo onirico e quello reale si influenzano a vicenda, pertanto prestando attenzione ai sogni e trovando la giusta interpretazione possiamo ottenere una sorta di guida che potrebbe indicarci la strada migliore da seguire.

I 7 simboli onirici ai quali bisogna prestare attenzione

Acqua

L’acqua rappresenta il riflesso delle emozioni e dei sentimenti che stiamo provando. Se cerchiamo di reprimere il nostro stato d’animo, o se facciamo fatica a controllare la nostra emotività, questo è il motivo per cui stiamo sognando dell’acqua. Per capire il senso più profondo di questo simbolo bisognerà considerare in che contesto viene sognata.

Fiori

Il simbolo onirico del fiore può racchiudere in se diversi significati come la bellezza, l’armonia, la fugacità e se il fiore che stiamo sognando sta per germogliare, un nuovo sentimento sta nascendo dentro di noi. Ma, se il nostro fiore è appassito vuol dire che ci troviamo ad un punto di svolta e che probabilmente una fase della nostra vita sta per concludersi.

Sole

Vita, energia, luce e calore, anche il sole ha un significato molto importante e se nel nostro sogno è brillante e luminoso è perché siamo consapevoli, sicuri e conosciamo la strada che stiamo percorrendo. Vederlo sorgere indica gioia e la realizzazione di nuovi progetti, mentre vederlo tramontare probabilmente significa che stiamo affrontando un periodo di trasformazione e di cambiamento.

Luna

La Luna rappresenta la crescita, la pienezza ed i cambiamenti dei ritmi naturali e sognarla indica il nostro lato più nascosto ed ombroso, le nostre fantasie irrazionali e gli impulsi che abbiamo dentro di noi. La fase in cui è la Luna nel momento in cui la stiamo sognando è molto importante per definire quali pulsioni stanno prendendo il sopravvento.

Strada

La strada rappresenta il viaggio che abbiamo intrapreso, ovvero la nostra vita. Sognare un bivio indica chiaramente che ci troviamo di fronte ad una decisione da prendere, una strada piena di buche indica gli ostacoli che stiamo affrontando per raggiungere il nostro obiettivo, mentre una strada poco illuminata ci fa capire che dobbiamo proseguire con cautela, senza ricadere negli errori che abbiamo già commesso.

Volare

Sognare di volare può rappresentare le difficoltà che stiamo affrontando nella nostra vita. Riuscire a volare molto in alto e per lungo tempo, denota l’impegno che mettiamo per la ricerca della nostra realizzazione e per il raggiungimento dei nostri obiettivi.

Scala

Una scala solitamente simboleggia la sorte, anche in questo caso dipende in quale contesto stiamo sognando la scala. Se ci troviamo in cima, significa che abbiamo un punto di vista ed una posizione privilegiata e che probabilmente siamo già riusciti a raggiungere i nostri obiettivi. Se la scala è rotta e non ci possiamo salire, vuol dire che le difficoltà non sono finite e che dobbiamo prestare molta attenzione per non commettere errori che potranno compromettere i nostri risultati. Infine, se nel sogno cadiamo dalla scala, molto probabilmente è perché i nostri sforzi per raggiungere l’obiettivo che ci eravamo preposti sono risultati vani.

via La Stella Blog

E Tu cosa ne pensi?

Fonte: https://www.olisticmind.com/linconscio-comunica-sogni-7-simboli-onirici-non-ignorare/

CERVELLO INTESTINO: UN LEGAME INDISSOLUBILE
Il ruolo del microbiota intestinale nelle nostre relazioni fisiche, mentali e psicoemozionali
di Stefano Manera

Cervello Intestino: un Legame Indissolubile

Il ruolo del microbiota intestinale nelle nostre relazioni fisiche, mentali e psicoemozionali

di Stefano Manera

Questo libro è fondamentale per capire come la salute del microbiota intestinale influisce sull’asse cervello-intestino e può aiutarti a prevenire e risolvere tantissime patologie.

Il dottor Stefano Manera è esperto di medicina integrata, funzionale e omeopatia classica. Nella sua esperienza clinica punta sui processi di auto guarigione del corpo, con un’attenzione particolare all’asse cervello-intestino e al microbiota.
Questo suo nuovo libro è uno strumento fondamentale per tutti coloro che vogliono riprendere in mano la propria salute.

ISTRUZIONI PREVENDITA: Questo libro uscirà martedì 21 settembre, ma puoi acquistarlo in prevendita già da oggi. Il libro ti sarà spedito a casa il 21 settembre.

La comunicazione cervello-intestino

L’intestino è stato più volte definito come il nostro secondo cervello e si parla sempre più spesso di intestino felice, comunicazione mente pancia, intestino in testa e interazioni tra microbiota, mente, intestino e cervello.

Il modo in cui tutto questo accade ce lo spiega la PNEI (psico-neuro-endocrino-immulologia), una nuova branca della medicina che finalmente ha messo in luce come mente e corpo fanno parte di un unico sistema di trasmissione dell’informazione da una forma all’altra attraverso un complesso sistema di reti.

L’asse cervello-intestino-microbiota intestinale

Il fatto che l’intestino abbia un ruolo nel modulare le nostre emozioni è conosciuto da secoli. Tuttavia, negli ultimi vent’anni, i processi alla base di questa connessione sono venuti alla luce.

Ora sappiamo che i microbi nel nostro intestino – il microbiota intestinale – non sono solo commensali, ma svolgono un ruolo fondamentale per la nostra salute e il nostro benessere.

Nutriamo questi batteri che, a loro volta, producono sostanze che il nostro cervello e altri organi del corpo richiedono. Quando si parla di asse cervello-intestino-microbiota ci si riferisce alle connessioni tra il cervello e l’intestino e alle connessioni inverse tra i microbi intestinali e il cervello stesso.

Le patologie legate a uno squilibrio del microbiota intestinale: dalla disbiosi all'infiammazione cronica di basso grado

Soffri di qualcuna di queste patologie neurologiche o dell’intestino? Oppure conosci qualcuno che ne soffre?

Sindrome dell’intestino permeabile, sindrome dell’intestino irritabile, disturbi dello spettro autistico, depressione, ansia, schizofrenia e disturbo bipolare, anoressia nervosa e disturbi del comportamento alimentare, dipendenze, obesità, patologie dolorose, fibromialgia, Parkinson, dolore infiammatorio, Alzheimer e demenza, sclerosi multipla.

Oggi sappiamo che cambiamenti nella composizione del nostro microbiota intestinale sono associati a molte malattie neurologiche, nonché a diverse patologie intestinali. Si tratta della disbiosi del microbiota intestinale, la quale genera uno stato generalizzato di infiammazione cronica di basso grado, la quale, a sua volta, innesca altre malattie.

In questo libro viene spiegato in maniera chiara, ma dettagliata, quello che devi sapere se soffri di una patologia neurologica o dell’intestino:

  • ad esse concorre uno squilibrio del microbiota intestinale;
  • anche le nostre abitudini – lo stile di vita – influenzano il microbiota;
  • possiamo avviare un processo di autoguarigione cambiando le nostre abitudini;
  • l’attenzione all’alimentazione è fondamentale.

Il dottor Stefano Manera individua e analizza i fattori principali che determinano la salute del nostro microbiota intestinale:

  • la nostra genetica,
  • il modo in cui nasciamo,
  • come e cosa mangiamo,
  • l’inquinamento dell’ambiente in cui viviamo,
  • l’attività fisica,
  • l’abuso di farmaci,
  • lo stress e la paura.

In questo libro trovi anche un ampio spazio dedicato all’alimentazione in pratica e alle ricette per l’asse intestino-cervello

Nutrire bene il nostro microbiota significa nutrire la nostra salute generale. Il libro contiene un approfondimento specifico dedicato all’alimentazione e in particolare:

  • agli alimenti fermentati funzionali - questo capitolo è a cura di Marco Fortunato, esperto di fermentazione;
  • alle ricette vegan per la tavola di tutti i giorni - questo capitolo è a cura della chef Valentina Ferri.
...

I commenti sono chiusi.