Il Nuovo Ordine Mondiale si trova nella fase finale per il suo piano in Europa

Mentre le Nazioni europee ancora piangono le loro vittime per gli attentati terroristici e si preparano per la prossima imminente nuova ondata di attacchi, il presidente Vladimir Putin avverte che il “Nuovo Ordine Mondiale” si trova nella sua fase finale del suo “piano maestro di 70 anni per l’Europa”.

“Il Nuovo Ordine Mondiale ha collocato nidi di vipere nei vostri paesi”, ha detto Putin ad un gruppo di turisti venuti in visita al Cremlino. “E adesso le stanno aizzando”.
Con la Francia in stato di emergenza, il Regno Unito sotto legge marziale e con migliaia di militari che pattugliano le strade, la Germania e la Svezia che subiscono un collasso della legge e dell’ordine in riferimento alle masse di migranti entrati in quei paesi, è difficile metter in questione quello che dice Putin.

Il piano delle centrali di potere del Nuovo Ordine Mondiale per riempire le nazioni occidentali con migranti islamici radicali – contro la volontà dei cittadini di questi paesi- e poi scatenare l’inferno sulla terra “spingendo queste masse a colpire”, sta arrivando al suo obiettivo.
Putin ritiene che il piano della politica delle frontiere aperte a cui sono obbligate le nazioni europee deve essere respinto se il continente vuole avere una qualche possibilità di un futuro pacifico.

“I miei fratelli e sorelle europei devono respingere le politiche globaliste delle frontiere aperte che impone loro le elites”.
Secondo Putin non c’è posto per le nazioni sovrane nella visione di futuro che hanno i mondialisti. Il presidente russo ha indicato a dito la responsabilità direttamente dei Rothschild e della loro congrega di elites internazionali.

“I serventi dei Rothshild si sono infiltrati nei vostri governi, nei vostri media, nelle vostre istituzioni bancarie.  Già non gli basta di aver commesso atrocità nel Medio Oriente, adesso vogliono farle nel loro stesso territorio, decisi a completare il piano per un Governo mondiale, un esercito mondiale (sotto la NATO), completando questo con una Banca Centrale Mondiale.
“Loro pensano di poter seminare il terrore per sottomettere la gente”. Vi terrorizzeranno per farvi accettare le nuove leggi che metteranno in atto con il pretesto di proteggere”.

Putin ha lanciato una “chiamata alle armi” invitando i cittadini europei a respingere il richiamo delle sirene dei globalisti ed il loro culto della morte.
“Loro (gli europei) devono sollevarsi contro i loro padroni, che già da molto tempo hanno termianto di essere al servizio della gente, ed esigere di far ascoltare le proprie voci”.

“I governi dell’Occidente già non nascondono le loro vere intenzioni. Potete accorgervi dell’orrore che si trova dietro le loro maschere. Fissate gli i vostri occhi su di loro. Non cascate nei loro trucchi.

La Russia  non si manterrà a braccia conserte  e non permetterà che i suoi cugini europei siano assassinati e disumanizzati. La finzione è terminata. La guerra è iniziata. La verità e la giustizia dovranno prevalere”.

Fonte: Antinewsnw

Traduzione: Luciano Lago

via Controinformazione

Fonte: http://www.complottisti.info/il-nuovo-ordine-mondiale-si-trova-nella-fase-finale-per-il-suo-piano-in-europa/

ARCHETIPI DELLE DONNE. UN CUORE CHE AIUTA IL CREATO
Conoscersi attraverso 33 archetipi delle donne della Bibbia
di Samya Ilaria Di Donato, Salvatore Sealiah Marinò

Archetipi delle Donne. Un Cuore che Aiuta il Creato

Conoscersi attraverso 33 archetipi delle donne della Bibbia

di Samya Ilaria Di Donato, Salvatore Sealiah Marinò

La nostra anima è come une sottile lastra di vetro che ogni trauma, ogni delusione, ogni sconfitta, frammenta e disperde; sta a noi recuperare le schegge del nostro interiore, curare le ferite e procedere nel labirinto della vita per raggiungere il centro, il luogo dell'illuminazione.

Samya Ilaria Di Donato, con questo libro offre uno strumento per rendere più agevole il viaggio.

"Archetipi delle Donne. Un Cuore che Aiuta il Creato" può essere considerato, infatti, come una mappa nautica o un filo di Arianna, utile per orientarsi fra i dedali e gli angiporti del quotidiano.

L'opera, di facile lettura, coinvolgente e accattivante, esamina la storia delle più note figure femminili dell'Antico e del Nuovo Testamento e associa ognuna di loro a un archetipo, a una vicenda esistenziale emblematica e quindi a un colore con la sua simbologia e capacità evocativa.

Inoltre le schede dei soggetti considerati terminano con un invito a un'analisi introspettiva, un esercizio evolutivo e una pagina che analizza il significato del nome della donna presa in esame. Quest'ultimo inserto strumentale prende in considerazione il significato delle varie lettere dell'alfabeto ebraico che compongono il nome della persona trattata e le corrispondenze dello stesso con la ghimatria.

Vi è dunque, nel testo di Samya l'invito a compiere un viaggio dentro se stessi, a realizzare quel "regressum ad uterum" supposto da Mircea Eliade o ad adempiere al "Visita Interiora Terrae", di Basilio Valentino che ricorda l'ammonimento agostiniano "Noliforas ire [...] In te ipsum redii: in interiore homine habitat veritas".

Tutto questo è condensato in un'opera snella, di poco più di cento pagine, come lo deve essere ogni oggetto utile a un viaggio, viaggio che per molti, in compagnia dell'autrice, potrebbe essere più semplice e, soprattutto più luminoso.

Questo è il mondo degli archetipi femminili, che ti permetterà di comprendere i misteri legati alle donne bibliche - e non solo. Grazie a questo lavoro, le donne potranno sondare l'universo interiore, così da conoscersi meglio, mentre gli uomini potranno viaggiare nell'universo femminile, facendo nuove scoperte utili alla comprensione dell'altro sesso.

Il mito cristiano-giudaico sarà la guida e la mappa per viaggiare nell'universo degli archetipi femminili. Le donne bibliche saranno lo specchio che rifletterà le caratteristiche tipiche di tutte le donne del mondo. Ogni donna, a seconda della propria esperienza di vita, potrà immedesimarsi in un personaggio biblico, perché il mito è sempre attuale e presente.

Anche gli uomini potranno fare ugualmente, perché le donne bibliche non vivevano certo sole, ma avevano partner e compagni di viaggio. Avrai così la possibilità di rivivere le avventure di Dalila e Sansone, ovvero quelle di Betsabea e il re Davide; potrai altresì misurare la tua fedeltà specchiandoti in Rut, oppure potrai considerare i misteri della tua vita grazie ai segreti della Maddalena.

Insomma, ognuno potrà trovare in quest'opera dei frammenti della propria vita, così da poterli analizzare ed espandere la propria consapevolezza. Attraverso questi archetipi femminili, potrai leggere nel tuo cuore, ricordando che colui che guarda fuori sogna, mentre colui che guarda dentro si sveglia.

...

I commenti sono chiusi.