Il Nuovo Ordine Mondiale si trova nella fase finale per il suo piano in Europa

Mentre le Nazioni europee ancora piangono le loro vittime per gli attentati terroristici e si preparano per la prossima imminente nuova ondata di attacchi, il presidente Vladimir Putin avverte che il “Nuovo Ordine Mondiale” si trova nella sua fase finale del suo “piano maestro di 70 anni per l’Europa”.

“Il Nuovo Ordine Mondiale ha collocato nidi di vipere nei vostri paesi”, ha detto Putin ad un gruppo di turisti venuti in visita al Cremlino. “E adesso le stanno aizzando”.
Con la Francia in stato di emergenza, il Regno Unito sotto legge marziale e con migliaia di militari che pattugliano le strade, la Germania e la Svezia che subiscono un collasso della legge e dell’ordine in riferimento alle masse di migranti entrati in quei paesi, è difficile metter in questione quello che dice Putin.

Il piano delle centrali di potere del Nuovo Ordine Mondiale per riempire le nazioni occidentali con migranti islamici radicali – contro la volontà dei cittadini di questi paesi- e poi scatenare l’inferno sulla terra “spingendo queste masse a colpire”, sta arrivando al suo obiettivo.
Putin ritiene che il piano della politica delle frontiere aperte a cui sono obbligate le nazioni europee deve essere respinto se il continente vuole avere una qualche possibilità di un futuro pacifico.

“I miei fratelli e sorelle europei devono respingere le politiche globaliste delle frontiere aperte che impone loro le elites”.
Secondo Putin non c’è posto per le nazioni sovrane nella visione di futuro che hanno i mondialisti. Il presidente russo ha indicato a dito la responsabilità direttamente dei Rothschild e della loro congrega di elites internazionali.

“I serventi dei Rothshild si sono infiltrati nei vostri governi, nei vostri media, nelle vostre istituzioni bancarie.  Già non gli basta di aver commesso atrocità nel Medio Oriente, adesso vogliono farle nel loro stesso territorio, decisi a completare il piano per un Governo mondiale, un esercito mondiale (sotto la NATO), completando questo con una Banca Centrale Mondiale.
“Loro pensano di poter seminare il terrore per sottomettere la gente”. Vi terrorizzeranno per farvi accettare le nuove leggi che metteranno in atto con il pretesto di proteggere”.

Putin ha lanciato una “chiamata alle armi” invitando i cittadini europei a respingere il richiamo delle sirene dei globalisti ed il loro culto della morte.
“Loro (gli europei) devono sollevarsi contro i loro padroni, che già da molto tempo hanno termianto di essere al servizio della gente, ed esigere di far ascoltare le proprie voci”.

“I governi dell’Occidente già non nascondono le loro vere intenzioni. Potete accorgervi dell’orrore che si trova dietro le loro maschere. Fissate gli i vostri occhi su di loro. Non cascate nei loro trucchi.

La Russia  non si manterrà a braccia conserte  e non permetterà che i suoi cugini europei siano assassinati e disumanizzati. La finzione è terminata. La guerra è iniziata. La verità e la giustizia dovranno prevalere”.

Fonte: Antinewsnw

Traduzione: Luciano Lago

via Controinformazione

Fonte: http://www.complottisti.info/il-nuovo-ordine-mondiale-si-trova-nella-fase-finale-per-il-suo-piano-in-europa/

VERSO MICHELE
Inseguendo segni sogni e farfalle
di Alba Sali

Verso Michele

Inseguendo segni sogni e farfalle

di Alba Sali

Questo libro di Alba Sali, "Verso Michele", è un racconto che ispira e sprona a trovare a ogni passo la presenza di quei sostegni superiori che non solo aiutano e confortano, ma anche insegnano, illuminano e guidano.

La storia verso Michele è ciò che capita naturalmente quando un'anima è silenziosamente in ascolto, quando è permeabile alla conoscenza, quando si sforza di essere disponibile alla volontà superiore.

Acquistando il libro riceverai in omaggio la canzone-mantra mp3 completa "Il Peregrino e l'Arcangelo"


Ascolta un'anteprima qui sotto:

Dettagli:
Durata: 03:23 minuti
Voce e musica di Stefania Patanè
Con la Nuova Orchestra Crearmonica
Testo di Alba Sali

Descrizione:
Il libro "Verso Michele" si conclude esattamente come la storia che racconta comincia: con la Crearmonica del Peregrino e dell'Arcangelo.
I versi sono stati scritti di getto da Alba Sali mentre viveva la sua esperienza con il santo alato con la spada nella grotta di cui aveva sognato; quella di Casalbore nel Sannio.
Le parole sono una preghiera potente di contatto con l'Arcangelo e la sua forza sta nell'ispirazione, la stessa che ha portato alla canzone omonima capace di accarezzare il cuore di chi l'ascolta.

La canzone-mantra de "Il peregrino e L'Arcangelo" è stata inserita in un progetto musicale molto più ampio, diventando il disco principale del CD "Luce Viola".
Questo CD, sempre grazie a Stefania Patanè e alla sua Nuova Orchestra Crearmonica, mette in musica 9 delle 45 carte crearmoniche di Alba Sali, pubblicate da Edizioni Mediterranee nel libro "L'Universo Crearmonico delle Costellazioni Familiari".

In un momento di grande rivalutazione dei cammini micaelici d'Europa e di riscoperta del valore della missione di protettore del Santo alato con la spada - il cui culto accomuna le tre grandi religioni monoteistiche - questo libro arriva per accompagnare e nutrire quanti si sentono richiamati dalla sua forza.

La strada verso Michele, che in questo libro giunge fino al suo santuario sul Gargano, è una vera scalata d'amore che punta dritta alla vetta del dialogo sottile con l'Arcangelo.

Quello di Monte Sant'Angelo al Gargano è il primo dei santuari dell'Occidente dedicati all'Arcangelo vincitore del demonio: una vera e propria rete di pellegrinaggio collega i percorsi, e le loro mete intermedie, verso le principali destinazioni micaeliche - Mont-Saint-Michel, la Sacra di San Michele in Val di Susa, Skellig Michael in Irlanda, St. Michael's Mount in Cornovaglia, il Santuario sull'isola di Symi in Grecia e il Monastero del Monte Carmelo in Israele - tutte dislocate lungo una linea virtuale, la Linea Sacra di San Michele, detta anche Micaelica.

Tra le righe del racconto di Alba Sali gli insegnamenti spirituali si intrecciano continuamente con i passi della storia e con il fascino di una terra antica, quella del Sannio, custode nella sua bellezza di un innato potente misticismo.

Il testo è arricchito e completato da una prefazione biblico-spirituale di don Marcello Stanzione e da una postfazione storico-archeologica a cura della professoressa Maddalena Venuso.

Dall'introduzione dell'autrice

"Ho scritto Verso Michele in 21 giorni, anzi in 21 notti, in un periodo in cui lavoravo più di dieci ore al giorno, per impegni presi fuori Roma, che è la città dove abito.

Chi mi conosce sa quanto il sonno sia importante per me che d'abitudine mi sveglio piuttosto presto la mattina e di solito dopo aver viaggiato nei miei sogni. Comunque, malgrado in quelle settimane non abbia dormito più di tre o quattro ore per notte, ancora oggi sono sorpresa di come la carica per affrontare il lavoro non solo non ne avesse risentito ma, anzi, fosse addirittura aumentata.

Ho scritto di getto, ho scritto emozionata e commossa, ho scritto rivivendo nel mio cuore e con i brividi sulla pelle l'esperienza che mi ha portato verso Michele. Parola dopo parola, ho potuto godere di nuovo delle carezze spirituali delle sue ali, continuando a espandere lo spazio del mio dialogo sottile con lui."

Patrocinio morale

Il Comitato Scientifico CAI Campania ha concesso il Patrocinio morale al libro "Verso Michele" per l'opera […] di divulgazione del Cammino, inteso come strumento di ricerca interiore e conoscenza, e per la diffusione dei valori spirituali connessi al culto dell'Arcangelo Michele insiti nel Cammino stesso […].

...

I commenti sono chiusi.