IL MINISTERO TEDESCO HA USATO SCIENZIATI PER LEGITTIMARE MISURE POLITICHE DURE. CI SONO LE PROVE

Il ministero tedesco dell’interno sotto il ministro dell’interno Horst Seehofer (CSU) avrebbe arruolato scienziati di diversi istituti di ricerca e università per scopi politici nel marzo 2020. Sulla base del loro modello, era stato preparato un documento che prevedeva più di un milione di morti in Germania. Il documento aveva lo scopo di legittimare un’azione politica dura. Un’ampia corrispondenza interna mostra il modo in cui il governo ha usato gli scienziati.

Una vasta corrispondenza, che è a disposizione di WELT AM SONNTAG, mostra: Nella prima fase di picco della pandemia, la sede del ministro degli interni Horst Seehofer ha influenzato i ricercatori. In questo modo, essi hanno fornito documenti per una drammatica “carta segreta” del ministero.

Il ministero federale dell’interno ha sfruttato gli scienziati di diversi istituti di ricerca e università per scopi politici nella prima ondata della pandemia di Corona nel marzo 2020. Ha incaricato ricercatori dell’Istituto Robert Koch e di altre istituzioni per creare un modello di calcolo, sulla base del quale l’autorità del ministro dell’Interno Horst Seehofer (CSU) ha voluto giustificare le dure misure anticoronavirus.

Questo emerge da una corrispondenza interna di più di 200 pagine tra la direzione del Ministero dell’Interno e i ricercatori, che è a disposizione di WELT AM SONNTAG. Un gruppo di avvocati ha ottenuto la corrispondenza e-mail in una disputa legale con il Robert Koch Institute che è durata diversi mesi.

Ad esempio, nello scambio di e-mail, il segretario di stato del ministero dell’Interno, Markus Kerber, chiede ai ricercatori di sviluppare un modello sulla base del quale si potrebbero pianificare “misure di carattere preventivo e repressivo”.

Secondo la corrispondenza, i ricercatori hanno elaborato il contenuto di un documento, dichiarato segreto, in soli quattro giorni in stretto coordinamento con il ministero e che è stato diffuso attraverso vari media nei giorni successivi.

In esso, è stato calcolato un “Worst-Case-Szenario” (scenario peggiore) , secondo il quale più di un milione di persone  potevano morire in Germania a causa del coronavirus se la vita sociale continuava come prima della pandemia.

Fonte: https://www.welt.de/politik/deutschland/article225864597/Interner-E-Mail-Verkehr-Innenministerium-spannte-Wissenschaftler-ein.html

Questo getta anche tutta una nuova luce sull’affare Stephan Kohn. All’inizio di maggio, Kohn, un alto funzionario del governo che lavora nel Dipartimento di Gestione delle Crisi e Protezione Civile (Unità KM4), aveva criticato la politica di Corona del governo federale in un ampio documento, citando tutta una serie di scienziati indipendenti. Il rapporto di Kohn era validissimo, se non altro perché dieci professori e scienziati tedeschi di alto livello lo hanno sostenuto in qualità di consulenti nella preparazione dell’analisi e hanno sostenuto Stephan Kohn anche in seguito .

È successo in primavera del 2020

Il virus  corona “è un falso allarme globale”:  così il senso di un rapporto di 83  pagine uscito dal Ministero dell’Interno,  su carta intesta del ministero. Scritto da un alto funzionario (di cui non si fa il nome)   che opera nella ‘Unità KM 4 (Protezione delle infrastrutture critiche),  è un circostanziato – e clamoroso  –  atto di  ribellione contro la narrativa  ufficiale:

UN RAPPORTO TEDESCO: IL VIRUS CORONA “È UN FALSO ALLARME GLOBALE”

BMI STRATEGY PAPER

(sempre primavera del 2020 – documento precedentemente riservato)

“COME TENERE SOTTO CONTROLLO IL COVID-19” O COME SCIOCCARE E MANTENERE LA PAURA NELLA NOSTRA POPOLAZIONE

Il documento “Come  tenere sotto controllo il COVID-19 ” era stato preparato da scienziati esterni con la cooperazione del BMI nel marzo 2020. Alla preparazione del documento hanno partecipato esperti dei settori rilevanti (tra cui l’assistenza sanitaria, la gestione delle crisi, l’amministrazione e gli affari). Il documento è stato redatto con l’obiettivo di analizzare diversi scenari di diffusione del coronavirus al momento della scrittura – indipendentemente dalla probabilità del loro verificarsi. Oltre ai rapporti sulla situazione continuamente in evoluzione e ai numerosi rapporti e valutazioni, il documento ha anche alimentato la discussione sull’ulteriore gestione della pandemia di coronavirus.

L’agenda politica del governo era di ottenere il maggior effetto shock possibile, usando tutti i mezzi di manipolazione e sfruttando le “paure primordiali” e i “sensi di colpa”, compresa la manipolazione di genitori e bambini. …

Documenti:

Fonte: https://www.nogeoingegneria.com/effetti/salute/il-ministero-tedesco-ha-usato-scienziati-per-legittimare-misure-politiche-dure-ci-sono-le-prove/

DETOX PER GUARIRE
Piani di guarigione per chi soffre di ansia, depressione, acne, eczema, problemi intestinali, problemi di peso, emicranie, gonfiore, vertigini, psoriasi, cisti, affaticamento, fibromi, endometriosi e malattie autoimmuni
di Anthony William

Detox per Guarire

Piani di guarigione per chi soffre di ansia, depressione, acne, eczema, problemi intestinali, problemi di peso, emicranie, gonfiore, vertigini, psoriasi, cisti, affaticamento, fibromi, endometriosi e malattie autoimmuni

di Anthony William

Detox per Guarire è un piano alimentare di guarigione del fegato in 9 giorni unico nel suo genere perché agisce a partire da ciò che il fegato vuole e necessita, e gli "insegna" gradualmente a liberarsi delle tossine.

È la scelta migliore per chi ha problemi di salute ma anche per chi semplicemente vuole intraprendere una sana prevenzione dalle malattie del fegato o ripristinare uno stato di equilibrio, se ci si è lasciati andare a qualche eccesso.

Con Detox per Guarire, il fegato ha finalmente ha l'occasione di rigenerarsi come merita.

Viene preparato nel modo ottimale per rilasciare le tossine a un ritmo moderato e poi può finalmente sottoporsi a un detox profondo, benefico sotto tanti punti di vista.

il piano di guarigione inizia con una fase preparatoria di 3 giorni, poi si parte con la pulizia interna durante la quale il fegato riesce ad aprire alcuni vecchi "depositi" di tossine, grassi e sostanze di scarto virale che ha trattenuto per mesi o persino anni.

Negli ultimi 3 giorni infine il fegato si libera di tutto quanto con enormi benefici sotto più punti di vista: diminuzione del peso, pelle luminosa, energia, vitalità ecc.

A ogni fase corrisponde un piano alimentare dettagliato con tutti i cibi e le bevande consigliate per preparare, pulire e disintossicare il fegato delicatamente.

...

I commenti sono chiusi.