Il collasso globale dietro l’angolo e cosa aspettarsi dalle banche centrali

di Francesco Lenzi

“Un epico inferno finanziario non accade spesso. Solitamente, le turbolenze nel settore finanziario si spengono da sole. I mercati si aggiustano, alcune imprese falliscono, e la vita va avanti. A volte, il fuoco diventa così serio che i decisori devono intervenire per aiutare a spegnerlo. Offrono prestiti alle imprese che hanno bisogno di liquidità, oppure trovano una via sicura per far chiudere le imprese che hanno problemi, e la vita va avanti. È estremamente raro che il fuoco vada fuori controllo, minacciando di consumare il sistema finanziario ed il resto dell’economia, creando estrema distruzione e miseria”.Si apre in questo modo il libro dell’ex ministro del Tesoro della prima amministrazione Obama, Tim Geithner, nel quale ripercorre la sua esperienza durante i difficili mesi della crisi finanziaria globale. L’approccio al quale fa spesso riferimento è quello del vigile del fuoco, “Firefighting” è appunto il titolo del libro. Il vigile del fuoco ha il compito di proteggere la comunità ed il suo ambiente quando il fuoco li minaccia.

Non sappiamo ancora quanto la crisi finanziaria agli inizi per causa del coronavirus sarà grave. Non sappiamo ancora se sarà localizzata in alcune parti delle singole economie nazionali, oppure se interesserà intere Nazioni, oppure se è in grado di “consumare l’intera economia, creando estrema distruzione e miseria”. Non sappiamo, nessuno può ancora saperlo, se sarà uno shock dal lato dell’offerta, dovuto alla rottura delle supply chain e all’assenza dal lavoro di tante persone malate, oppure se dal lato della domanda, dovuto ai vincoli imposti ai nostri comportamenti quotidiani, alla paura dei posti affollati, ad allontanarsi da nostri luoghi sicuri.

È presto per dirlo, anche se le aspettative di inflazione fanno pensare che ci si aspetti un significativo shock soprattutto dal lato della domanda. È però certo che i Paesi più colpiti, tra cui il nostro, pagheranno un prezzo molto salato. Le misure imposte in questi giorni non sono gratis. Se altre ne saranno imposte, quello che sarà necessario fare per riuscire a mitigare il contagio, il costo aumenterà ancora e lo stigma internazionale di essere uno tra i Paesi più contagiati ci accompagnerà per un po’ anche ad epidemia risolta. È presto per dire quanto sarà alla fine il costo e quante risorse sono necessarie per risolvere con i minori danni economici questo problema.

Ma se adesso è troppo presto per stimare con certezza la rilevanza delle misure necessarie (diciamocelo, i 7,5 miliardi del primo provvedimento non saranno probabilmente sufficienti), la logica di base da seguire non può che essere quella di chi affronta un potenziale incendio (finanziario) cercando di spegnere l’incendio nelle aree interessate e isolare il resto del territorio in modo che il fuoco non si propaghi anche a quelle aree. Se muore un’azienda o una decina di aziende non è compito delle istituzioni intervenire, se sono a rischio interi settori o l’intera economia l’intervento è obbligato.

In termini finanziari questa logica si traduce nell’identificare, con adeguati parametri (la fatturazione elettronica potrebbe fornire dati quasi in tempo reale), le imprese ed i settori più colpiti e isolarli quanto più possibile dal resto del sistema economico. Ogni impresa, ogni individuo, ha una serie di attività da cui ottiene degli incassi ed ha passività che deve onorare con pagamenti. Il contagio si trasmette attraverso i mancati pagamenti. Il mancato pagamento dell’impresa A è il mancato incasso dell’impresa B, che provoca, se non può pagare, è il mancato incasso di C e così via. Isolare i settori colpiti significa fare in modo che i mancati pagamenti provenienti da quei settori maggiormente in crisi non prosciughino la liquidità in tutti gli altri settori e le insolvenze distruggano il sistema bancario.

La soluzione non può che essere un intervento di liquidità delle banche centrali, penso ad esempio ad una finestra di sconto illimitata dedicata alle banche che permetta loro di far rifinanziare ai clienti i crediti in scadenza vantati verso i settori più colpiti. Oppure, nel caso ancora più estremo, un acquisto diretto da parte delle banche centrali dei crediti stessi. Solo rifinanziando i debiti in scadenza delle imprese colpite dalla crisi si può evitare che esse contagino rapidamente tutti gli altri settori. Ma una crisi che riguarda interi settori dell’economia non è sufficiente isolarla, occorre anche mitigarne gli effetti con adeguati interventi fiscali, che compensino a livello aggregato il calo di domanda che si è determinato, e che attenuino a livello dei singoli settori più colpiti gli effetti sulle imprese e sulle persone, attraverso gli ammortizzatori sociali ed i trasferimenti.

Questa è essenzialmente la logica che deve guidare il decisore politico nell’affrontare un problema che ha dimensioni potenzialmente devastanti per l’intera economia. Ma è una logica di base da seguire anche nel caso in cui, facendo i dovuti scongiuri, il problema non riguardasse singole economie ed alcuni loro settori, ma interessasse l’intero sistema economico globale. Pensate ad esempio a cosa potrebbe succedere se il calo della domanda nei Paesi avanzati fosse tale da far crollare le esportazioni dei Paesi emergenti e di conseguenza i loro afflussi di dollari necessari per onorare i debiti con l’estero. La logica nell’affrontare il problema dovrebbe essere la stessa, anche se le dimensioni ovviamente no.

Il compito della Federal Reserve dovrà esser quello di adempiere alla funzione di banca centrale del mondo, fornendo tutta la liquidità necessaria ad isolare il sistema finanziario globale dalle difficoltà dei singoli Paesi. Ed è un compito al quale la Federal Reserve, come è avvenuto negli anni successivi al 2008, non può rinunciare se vuol far conservare al dollaro il ruolo di moneta di riserva internazionale.

Geithner ha scritto: “Così come è difficile predire una crisi, è inoltre duro conoscere in fretta se è solo un fuoco di paglia o se è l’inizio di un incendio di livello cinque … ma quando è chiaro che la crisi è veramente sistemica, non reagire a sufficienza è molto più dannoso di reagire troppo, farlo troppo tardi crea più problemi di agire troppo presto, e le mezze misure possono solo gettare benzina sul fuoco”.

Fonte: https://www.econopoly.ilsole24ore.com/2020/03/06/coronavirus-banche-centrali/

DIONIDREAM - TUTTA L'ENERGIA DELLA NATURA —
Un metodo per guarire te stesso riattivando il tuo potenziale naturale
di Riccardo Lautizi

Dionidream - Tutta l'Energia della Natura —

Un metodo per guarire te stesso riattivando il tuo potenziale naturale

di Riccardo Lautizi

Colui che cerca non desista dal cercare fino a quando non avrà trovato; quando avrà trovato si stupirà. Quando si sarà stupito, si turberà e dominerà su tutto.

Sviluppa il tuo potere innato e liberati dai limiti fisici e mentali!

Tutte le antiche scuole mediche e spirituali descrivono che è possibile accedere dentro di noi a delle forze in grado di guarire e trasformare la propria vita. Fin dall’adolescenza Riccardo Lautizi è stato sempre attratto dalla ricerca di fin dove può arrivare il potenziale umano.

E' possibile curare i propri disturbi, essere energici durante la giornata ed emanare serenità e fiducia? Al contempo riuscire a ottenere eccellenti prestazioni sportive e intellettuali? La risposta è sì. E la chiave per hackerare i propri limiti, psicologici, fisici o emotivi è proprio quella di ritornare ad utilizzare tutta l'energia che abbiamo all'interno.

La chiave per accedere alla propria energia

Infatti, quanta più energia vitale scorre dentro di noi, migliore sarà la nostra salute e più lucida e acuta diventerà la nostra mente. Anche il corpo sarà in grado di raggiungere performance più elevate e le emozioni e i pensieri si trasformeranno divenendo sereni e proficui . Proprio l'energia sarà il motore in grado di dissolvere i limiti e blocchi che manipolavano la nostra mente ed il nostro corpo. Così semplicemente cambiando noi stessi, ogni cosa, incluse le relazioni con gli altri, diverranno finalmente libere e gioiose.

Come aumentare e liberare la propria energia?

Quando negli anni dell’università comincia a sperimentare problemi di salute come stanchezza e gonfiore dopo i pasti, letargia al mattino, tachicardia notturna, ansia e attacchi di panico, incapacità di relazionarsi con gli altri in modo soddisfacente, decide di indagare le cause che si celavano dietro questi sintomi che limitavano la piena espressione della sua vita.

Iniziò così una ricerca durata quasi un decennio che l’ha portato a sperimentare tutti i tipi di diete possibili, centinaia di integratori naturali, neuroscienze, guaritori orientali, antiche tecniche di meditazione, esercizi fisici e moderni dispositivi tecnologici con l’obiettivo di aumentare e liberare la propria energia vitale e di conseguenza il suo benessere fisico mentale ed emotivo.

Il risultato? Dionidream: Tutta l’Energia della Natura un metodo per trasformare radicalmente la tua vita seguendo delle semplici tecniche che ti permettono di aumentare giorno dopo giorno la tua energia vitale così da risolvere i disturbi fisici, sciogliere le tensioni psicoemozionali, migliorare le prestazioni fisiche ed avere una mente chiara e penetrante.

Dionidream: Tutta l’Energia della Natura metterà alla prova ciò che sai o credi di sapere su ciò con cui entriamo in contatto quotidianamente, sia esso cibo, acqua, aria, vestiti, elettromagnetismo, detergenti e tanto altro. Scoprirai cosa ruba la tua energia ogni giorno e come rimediare naturalmente per portarla al suo massimo potenziale attraverso la giusta dieta, integratori specifici, tecniche di meditazione e rilassamento studiate appositamente, accorgimenti domestici (come ad esempio la posizione del letto, la scelta delle pentole e quale acqua bere) e l’attivazione della ghiandola pineale.

Dalla quarta di copertina

Hai un potenziale enorme dentro di te. Autoguarigione, forza fisica, capacità intellettive, creatività e lucidità mentale sono l’espressione dell’energia vitale che scorre all’interno della tua mente e del tuo corpo.

Tuttavia se ogni giorno devi far fronte agli attacchi di abitudini sbagliate e dell’inquinamento moderno, questa energia si consuma e non può esprimersi in tutto il suo vero potenziale. Malattie, stanchezza, confusione, insuccesso nel lavoro e nelle relazioni sentimentali sono la naturale conseguenza di questa carenza energetica.

Dal cibo all’acqua, dall’aria ai prodotti per l’igiene e per il bucato, dalle pentole ai vestiti, dai trattamenti dentali alla posizione del letto, dallo stress alle emozioni in questa efficace guida pratica Riccardo Lautizi ti rivela come trasformare radicalmente la tua vita seguendo delle semplici tecniche che ti permettono di aumentare giorno dopo giorno la tua energia vitale così da guarire i disturbi di salute, sciogliere le tensioni psicoemozionali, migliorare le prestazioni fisiche ed avere una mente chiara e penetrante.

I risultati di centinaia di studi scientifici e gli insegnamenti antichi di pratiche millenarie sono combinati per dar vita ad un metodo completo in grado di rigenerare il corpo, potenziare la mente, liberarsi da blocchi emotivi e trascorrere una vita sana, lunga e felice.

Con la prefazione del dottor Salvatore Simeone.

Dicono del libro

“Finalmente un libro che parla di salute e non di malattie! Raccoglie i fatti più interessanti del mondo della medicina. Il suo criterio di scelta? Ciò che è utile, comprensibile, logico. Il buonsenso e l’evidenza dei fatti trionfano sulla “scienza”, sulle statistiche corrotte e sui lavori clinici pagati dall’industria farmaceutica.”
Dott. Prof. Antonio Miclavez, odontoiatra naturale

“Un grande lavoro che si legge d’un fiato in cui Riccardo Lautizi evidenzia il filo conduttore che lega i tesori delle più antiche tradizioni terapeutiche alle scoperte più recenti, una summa di conoscenza che ci guida dalla saggezza ippocratica alle attuali acquisizioni sull’infiammazione silente, la PNEI e l’energia vitale. E’ un testo che parla di benessere totale da praticare e condividere, complimenti!”
Dr. Riccardo Ferrero Leone, medico omeopata, omotossicologo, nutrizionista.

“Si tratta di un’opera completa, che oltre a guidarci nel riconoscere le insidie del III Millennio, propone una serie di consigli pratici per fronteggiarne le cause e ritrovare il benessere, l’energia, il sorriso. Una importante guida sull’Arte di Vivere.”
Dr. Salvatore Simeone, medico biologico e integrato

“Fino a 100/150 anni fa le cause di morte erano prevalentemente dovute a carenze alimentari, abitazioni non riscaldate, eventi infettivi o traumatici. Negli ultimi decenni abbiamo cibo in abbondanza, case riscaldate, strumenti terapeutici sofisticati, ma il quadro patologico si è trasformato in maniera significativa. La qualità dell aria, dell Acqua, del cibo, in una parola dell’ambiente in cui viviamo è degradato in maniera impressionante, quindi l’intossicazione generale è massiva. La vita è più sedentaria, l’immersione in nuovi campi elettromagnetici è costante, in più le sollecitazioni genericamente definite da stress sono all’ordine del giorno, senza contare le necessità emergenti di una realizzazione psicologica e spirituale. In questo quadro il libro di Riccardo è un’ottima base di indagine, come una mappa delle aree dove può originarsi un disagio o una malattia e dove queste possono trovare una risposta. Consiglierei questa lettura a tutti, anche agli operatori del settore, quantomeno per ricordare a quanti livelli si può originare un disturbo alla salute.”
Dr. Roberto Rinaldini, medicina integrata, specialista in medicina interna

“Ognuno di noi ha dentro di sé “un guaritore interno” che ha le potenzialità di rigenerare lo stato di salute e che aiuta a superare le condizioni che hanno causato una malattia. Purtroppo molti di noi non sanno come attivare questo “guaritore interno”. Il libro di Riccardo Lautizi fornisce una serie di informazioni e di consigli pratici molto utili e importanti per superare le cause che hanno provocato uno stato di malessere o una vera e propria malattia. Pertanto è un libro consigliato a tutti e che tutti dovrebbero leggere per riconquistare le condizioni di benessere e di equilibrio psico-fisico che ci preservano dalle malattie.” 
Prof. Pier Mario Biava, medico e ricercatore presso l'I.R.C.C.S. MultiMedica Milano

“Troverai informazioni veramente preziose! Naturalmente, si potrà non essere d’accordo su tutto, ma la logica che lo pervade è estremamente corretta. Le malattie rappresentano una reazione normale ad un ambiente patologico e/o ad uno stile di vita scorretto. Il primo step di qualsiasi percorso di prevenzione e/o di guarigione è la conoscenza delle cause. Il secondo è rimuovere le cause per rimuovere gli effetti o, comunque, per rendere più facile un percorso di guarigione. È un libro che consiglio assolutamente di leggere.”
Dr. Claudio Pagliara, medico oncologo, ricercatore e scrittore

“Conosco personalmente Riccardo Lautizi, è come la biblioteca di Alessandria prima dell’incendio. Qualsiasi argomento che necessita un approfondimento si trova in Dionidream. In modo semplice la natura della scienza è spiegata e resa disponibile a tutti. Il libro aumenta la conoscenza e riduce l’ignoranza.”
Dr. Mirco Bindi, medico oncologo

I contenuti extra

Questo è un Libro 4D e contiene una serie di contenuti extra per approfondire la lettura:

  • Come preparare l’acqua strutturata (guida)
  • Che cosa sono gli ioni negativi (estratto libro)
  • Come scegliere i migliori probiotici (documento)
  • Meditazione guidata di rilascio emozionale (audio mp3)
  • Come misurare il nostro elettrosmog quotidiano (video)
  • ... e molto altro!

Leggi, Guarda, Ascolta, Vivi!

...

I commenti sono chiusi.