Galli, esposto per procurato allarme. La denuncia alle Procure di mezza Italia

“Diffusione di notizie false atte a turbare l’ordine pubblico”

Esposto denuncia dell’Ing. Giuseppe Reda (Ricercatore del reparto di chimica alla Unical) nei confronti di Massimo Galli,  direttore del reparto di malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano. Denuncia presso le Procure di mezza Italia: Bergamo, Brescia, Catanzaro, Grosseto, Livorno, Milano, Padova, Pisa, Roma, Torino, Venezia, Verona, Napoli, Frosinone, Modena, Prato, Viterbo.

La denuncia recita: “Diffusione di notizie false atte a turbare l’ordine pubblico con conseguente procurato allarme, generazione di crimini contro l’umanità con misure drastiche che portano segnatamente alla libertà di circolazione, alla libertà di iniziativa economica, alla libertà di riunione, di associazione”.

Galli aveva dichiarato: “Dei 20 letti che seguo direttamente almeno uno su tre ormai è occupato da contagiati da una variante”, ma poi è arrivata la smentita dell’ospedale. In una nota, il nosocomio dichiara: “Tali affermazioni al momento attuale non rappresentano la reale situazione epidemiologica all’interno del Presidio”.

Fonte: www.adhocnews.it

esposto galliFonte: https://www.affaritaliani.it/coronavirus/e-724421.html

IL CANCRO A DIGIUNO
Come digiuno e nutritecnologia stanno rivoluzionando la prevenzione e la cura dei tumori
di Valter Longo

Il Cancro a Digiuno

Come digiuno e nutritecnologia stanno rivoluzionando la prevenzione e la cura dei tumori

di Valter Longo

Dopo la Dietà della Longevità il professor Longo torna con un libro che cambierà per sempre il paradigma di approccio al trattamento dei tumori: grazie ad anni di ricerche e sperimentazioni nei dipartimenti di oncologia più importanti del mondo, con screening e programmi dedicati alle diverse tipologie di tumore, oggi è possibile dimostrare come il digiuno sia un potentissimo alleato nella lotta alle patologie tumorali.

Le ricerche e i trial svolti in questi anni dimostrano quanto sia limitata l’efficacia sia della terapia standard che di quella alternativa: grazie alle storie di pazienti con il sistema di cure oncologiche in Italia, Valter Longo esplora i punti deboli e le integrazioni possibili, dal ruolo dell’alimentazione e del digiuno con azione genetica su longevità e ringiovanimento cellulare all’applicazione dei protocolli di digiuno per tutti i tipi di tumore.

Cos’è il Protocollo Longo? Un regime alimentare basato sulla dieta mima digiuno che massimizza gli effetti delle cure mediche e della prevenzione sul cancro.

In questo libro Longo ci fornisce alcuni precetti pratici per mettere in atto il protocollo – affiancandolo alle cure mediche tradizionali – e aiutarci così nella cura contro il cancro.

Cosa troverai nel libro

  1. Trattamento del cancro: l’efficacia limitata del trattamento sia di terapie alternative che standard
  2. Geni per ritardare l’invecchiamento e prevenire il cancro
  3. Nutrizione quotidiana e prevenzione del cancro
  4. Esercizio fisico e allenamento con i pesi nella prevenzione e nel trattamento del cancro
  5. I consigli pratici su nutrizione e digiuno per seguire il protocollo Longo nelle diete per combattere i vari tipi di cancro

Dalla quarta di copertina

Quando c'è un incidente, anche solo di bicicletta, negli USA in pochi minuti arrivano pompieri, vigili, polizia e ambulanza. Invece chi ha un tumore, sia negli USA sia in Italia, incontra un unico referente: un oncologo, spesso indaffaratissimo e oberato di lavoro.

Perché una battaglia così difficile è sovente combattuta da un solo medico?

Valter Longo sostiene che è necessaria invece una squadra, guidata sì dall'oncologo ma che includa anche un biologo di oncologia molecolare, un nutrizionista specializzato in cancro e uno psicologo. In questo team la nutrizione e il digiuno si possono unire alle terapie standard per combattere molti tipi di tumore, anche negli stadi avanzati.

In questo libro, frutto di decenni di ricerca, Valter Longo rivela, con il contributo di alcuni tra i più autorevoli oncologi ed esperti di nutrizione oncologica in Italia, Europa e Stati Uniti, i risultati straordinari ottenuti utilizzando brevi cicli di digiuno dieta mima-digiuno per la terapia dei tumori.

I dati i ricerca di base dimostrano in modo inequivocabile che affamare il cancro è un'arma potentissima, in affiancamento alle terapie come la chemio, la radio l'immunoterapia. I dati clinici presentati nel libro iniziano a dimostrare che la dieta mima-digiuno può rendere le terapie oncologiche più efficaci e meno tossiche anche nell'uomo. Longo suggerisce anche che la nutrizione può prevenire molti tipi di tumore, descrivendo i suoi studi sulle «piccole persone» delle montagne dell'Ecuador, raramente affette da tumori, e connettendole alle diete mima-digiuno e della longevità. 

Il cancro a digiuno è un libro essenziale per tutti coloro che stanno affrontando, o che sono a rischio di affrontare, una malattia che si pensa toccherà un essere umano su due.

Ricco di storie di pazienti e studi clinici, è una lettura che invita tutti - medici, operatori sanitari, pazienti e familiari - a comprendere le potenzialità straordinarie di un nuovo approccio alla lotta contro il male del secolo, al centro dell'attenzione delle principali riviste scientifiche e mediche del mondo.

...

I commenti sono chiusi.