L’estinzione di massa porto il pianeta al limite della sopravvivenza

L’estinzione di massa porto il pianeta al limite della sopravvivenza

Un nuovo studio ha rivelato quanto tempo ci è voluto perché gli oceani del mondo si riprendessero dopo la morte dei dinosauri.

Quando un enorme asteroide colpì il Messico 66 milioni di anni fa, la devastazione che ne seguì fu così assoluta che è sorprendente che il pianeta sia sopravvisuto e abbia ripreso il suo ciclo naturale.

Oltre ai dinosauri, la maggior parte delle specie sulla Terra è scomparsa, aprendo la strada ai domini dei mammiferi e, infine, all’evoluzione degli umani moderni.

Ma esattamente quanto tempo ha impiegato il mondo a riprendersi dopo questo devastante evento di estinzione di massa?

Secondo un nuovo studio, il plancton alla base dell’ecosistema oceanico ha impiegato 13 milioni di anni per riprendersi completamente e ripopolare in seguito al disastro.

“Abbiamo esaminato i migliori reperti fossili di plancton oceanico che siamo riusciti a trovare: nannofossili calcarei e raccolto 13 milioni di anni di informazioni su un campione ogni 13 mila anni”, ha dichiarato l’autore principale Sarah Alvarez dell’Università di Gibilterra.

“Abbiamo misurato l’abbondanza, la diversità e la dimensione delle cellule da oltre 700.000 fossili, probabilmente il più grande set di dati fossili mai prodotto da un sito”.

La ricerca ha anche contribuito a evidenziare i rischi della perdita di diversità dei nostri giorni.

“La perdita di specie oggi corre il rischio di eliminare le creature chiave negli ecosistemi, ciò che abbiamo dimostrato da questa documentazione fossile è che la funzione viene raggiunta se si dispone dei giocatori giusti che ricoprono ruoli chiave.”

“Oggi, riducendo la biodiversità, stiamo correndo il rischio di perdere i nostri attori critici dell’ecosistema, molti dei quali non apprezziamo ancora fino in fondo”.

Fonte: https://www.hackthematrix.it/?p=26345

SOTTO IL MANTELLO COVID
Il lato occulto, maledetto e oscuro del coronavirus
di Camillo Dimauro

Sotto il Mantello Covid

Il lato occulto, maledetto e oscuro del coronavirus

di Camillo Dimauro

Questo libro esamina tutti glia aspetti del Coronavirus e della pandemia in generale.

L'Autore non intende negare l'esistenza del virus, ma si concentra invece sugli aspetti per i quali, l'uomo è spesso più letale di qualsiasi virus.

Con profondo rispetto per coloro che sono stati colpiti dal COVID-19, Camillo Dimauro offre ai lettori uno sguardo unico e penetrante su una delle questioni più pressanti del nostro tempo.

Il libro rivela verità e retroscena sulle cospirazioni su cui le persone preferiscono sorvolare per paura, finendo poi per favorirle. 

Leggendo l’inchiesta scoprirai

  •  La ricerca sul vaccino, le cure scoperte e poi nascoste.
  •  Il mistero della morte del Dott. De Donno 
  •  Il Complotto Pfizer – Bill Gates - Trump Vs Biden
  •  Le ragioni per le quali in Italia ci si è opposti alle cure domiciliari.
  •  Il ruolo dei poteri forti - la teoria del Grande Reset
  •  Il perché virologi ed esperti da oltre un anno spopolano in tv e talk-show.

Perché lo Stato Italiano è stato il primo al mondo a rendere obbligatorio il GreenPass. Al pari di un inquirente che esamina i documenti che ti mostreremo, verrai avvolto dal lato occulto e oscuro dell’animo umano, dettato dall’avidità di potere e denaro;

È stato detto che la verità è più strana della finzione.

Grazie alla pandemia da COVID, ora sei la prova vivente di quanto vera sia questa affermazione.

...

I commenti sono chiusi.