Eccezionale ritrovamento a Pompei, un fuggiasco travolto dalla lava

di Vera Valli

Incredibile scoperta durante gli scavi archeologici in corso in questi giorni a Pompei.

Scavi di Pompei: le analisi rivelano che il calco è un abbraccio ... - amalfinotizie.it

Scavi di Pompei: le analisi rivelano che il calco è un abbraccio … – amalfinotizie.it

Il sito archeologico di Pompei non smette di restituire a distanza di secoli, ciò che purtroppo quel fatidico 79 d.C. la lava sommerse. La città riemersa grazie agli scavi fu interamente sepolta da una devastante eruzione del Vesuvio. La lava, i lapilli coprirono ogni cosa uccidendo milioni di persone colte nel pieno della loro vita quotidiana. Tutto si fermò, intatto nel tempo per ritornare alla luce grazie al lavoro dei tanti archeologi.

Le persone colte nelle loro attività quotidiane, gli animali, tra cui cani e cavalli, le botteghe. Entrando a Pompei sembra davvero che tutto sia rimasto fermo a quel maledetto giorno. Questa antica città è una delle più visitate. Ogni anno accoglie milioni e milioni di visitatori da ogni parte del mondo. Vengono in Italia per visitare Pompei dalla Cina, dall’America e non solo. Nel frattempo però sono successe anche cose spiacevoli.

Negli ultimi tempi sono cadute alcune mura di cinta che hanno messo in allarme. Molti temono che piano piano la città si stia sgretolando. Contemporaneamente però sono continuati i restauri. Sono state aperte al pubblico alcune Domus con i loro ricchissimi affreschi. Non è tutto. Oggi c’è stata una scoperta incredibile. Vediamo di cosa si tratta.

L’incredibile ritrovamento

Tra i tanti visitatori, l’apertura di zone nuove mai viste, le mura che crollano, gli scavi non si sono mai interrotti.

Non perdere le ultime news!

Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.

Sono tante ancora le zone rimaste sepolte sotto la lava. Gli archeologici sono continuamente a lavoro per trovare nuovi reperti. Così è stato. Oggi è arrivata una notizia incredibile. C’è stato un ritrovamento davvero eccezionale e al tempo stesso drammatico. Si tratta di un fuggiasco di trentacinque anni che essendo disabile ha fatto fatica a scappare rimanendo travolto dalla furia della lava bollente piena tra l’altro di detriti e pezzi di ferro.

Una fine davvero orribile per questo giovane ragazzo ucciso non solo dai lapilli incandescenti ma anche da un masso enorme che gli è piombato improvvisamente addosso. Pompei è una città carica di storia che non smette mai di restituire alla memoria pezzi di un passato sepolto dalla furia del Vesuvio. Ritrovamenti incredibili che a poco a poco riportano alla luce l’intera città con le sue mura, i suoi abitanti, il suo fascino rimasto intatto nel tempo.

Chissà cosa avrebbero detto oggi tutte quelle persone che sfortunatamente abitavano sotto il Vesuvio.

Articolo di Vera Valli

Fonte: https://it.blastingnews.com/cultura-spettacoli/2018/05/eccezionale-ritrovamento-a-pompei-un-fuggiasco-travolto-dalla-lava-002605733.html

FATTO IN CASA
Smetto di comprare tutto ciò che so fare: cosmetici, cucina, saponi, pulizie ecologiche
di Lucia Cuffaro

Fatto in Casa

Smetto di comprare tutto ciò che so fare: cosmetici, cucina, saponi, pulizie ecologiche

di Lucia Cuffaro

Un manuale di autoproduzione per la decrescita felice
con prefazione di Maurizio Pallante

Un gesto semplice come quello di autoprodurre il pane può essere rivoluzionario?

Il saper fare ci rende più liberi e informati, ed è questa consapevolezza, assieme a valori di sobrietà, condivisione e recupero della tradizione, che l'autrice, partendo dalla sua esperienza personale, prova a trasmettere.

Con una scrittura semplice e vivace, il libro propone ricette dimostrative che toccano molti temi del nostro vivere quotidiano:

  • alimentazione
  • cosmesi
  • igiene personale
  • pulizie naturali
  • riciclo creativo
  • rimedi per la salute
  • orto e cura delle piante.

Grande attenzione è data al risparmio e alla facilità di realizzazione, proponendo puntualmente ingredienti di base facilmente reperibili ed economici.

Imparando a conoscere le sostanze contenute nei prodotti di largo uso, ognuno di noi può, nel suo piccolo, agire in modo concreto per migliorare il proprio stile di vita, liberandosi dalla dipendenza da un mercato che ci impone di acquistare prodotti spesso dannosi per l'ambiente e per la nostra salute, con un occhio al portafoglio e un gran divertimento, per riscoprire il sapere perso dalle nostre mani.

"Il disagio provocatomi negli anni dal vivere in un contesto che va in direzione opposta al mio sentire mi ha portato a farmi molte domande: nel piccolo, nel proprio esistere quotidiano, è possibile fare qualcosa?"
Lucia Cuffaro

"La decrescita felice si propone di ridurre il consumo delle merci che si possono sostituire con beni autoprodotti ogni qual volta ciò comporti un miglioramento qualitativo e una riduzione dell'inquinamento, del consumo di risorse, dei rifiuti e dei costi (per esempio: il pane fatto in casa). Il suo obbiettivo non è il meno, ma il meno quando è meglio".
Maurizio Pallante

 

...

I commenti sono chiusi.