Devi avere una mente forte e un cuore solare per non avvelenarti con l’incantesimo degli schermi – Enzo Di Frenna

Questo è un articolo riflessivo. Non ti darò risposte. Nè offro segreti e strategie. È una riflessione che faccio con te. Spero tu la possa estenderla alle persone che ti sono vicino, aiutandole ad aprire gli occhi sull’invasione della tecnologia digitale nelle loro vite.

Gli schermi sono ovunque. Si sono diffusi come un virus. Ognuno ha tra le mani un piccolo schermo, ogni giorno. Alzi la testa e gli schermi li trovi nei bar, nelle stazioni ferroviarie, nei vagoni dei treni, negli aeroporti, nei ristoranti, nei megastore, nei supermercati, negli uffici, nelle case. Gli schermi sono onnipresenti nella vita di tutti noi.  A mio avviso un potente incantesimo collettivo sta avvelenando il mondo e bisogna avere una mente forte e un cuore solare per non cadere in questa trappola. Che significa?

Che significa avere una mente forte.

Una mente forte è una mente che si allena a mantenere il focus sulle cose che davvero contano nella propria vita. Sceglie la direzione del pensiero. Quindi sceglie l’energia che deve entrare nella mente e nel corpo. Una mente forte si allena a usare la minore quantità di tecnologia digitale pur dovendo lavorare con le informazioni e con Internet. Non va dietro a nessuna moda. Riflette e capisce quali device davvero gli servono e quanto tempo gli deve dedicare. Una mente forte si ricorda che la sua mente è un  mezzo, un software, e il suo centro non è nel cervello, ma nel cuore fisico e spirituale. Il suo centro è l’Anima. Quindi fa ruotare tutto intorno al sole interiore come accade con il pianeti che ruotano intorno al Sole di fuoco. Avere una mente forte significa dedicare tempo alla meditazione, al tai chi chuan, alla percezione energetica del mondo, e a qualunque tecnica che ti aiuta ad entrare dentro. Significa contattare il silenzio. E da quel punto rigenerare la forza mentale. Avere una mente forte vuol dire scegliere cosa pensare e sapere che i pensieri sono cose. Possono farti ammalare o distruggere una persona. Oppure possono benedire e aiutare. In fin dei conti, siamo ancora in pochi a sapere che la mente muove energia attraverso i pensieri, ma nei prossimi decenni aumenterà la massa critica di individui che lo sapranno. Ne parlo nel mio libro spiritual-fantasy “Atmo Dinkar e il segreto del tesoro interiore” (che trovi QUI). Una mente forte è consapevole di se stessa. Osserva ogni fenomeno interno ed esterno e si allena a rimanere connesso alla vera Sorgente di Energia Universale e alla Fiducia nella Vita, qualunque cosa accada.

Cosa significa avere un cuore solare

Avere un cuore solare significa ricordarsi che sei un’anima che usa una mente. L’anima viaggia di vita in vita come una stella luminosa. Il nostro Sole è una stella, lo sapevi? Grazie al Sole la vita è possibile. Grazie all’Anima la vita è possibile. Se ti ricordi di questo, tutto il resto accade senza sforzo. Ma sopratutto, allontani la cattiva magia dell’incantesimo degli schermi. Quando engtri in un bar e vedi schermi dappertutto, oppure in una stazione ferroviaria, o in un ufficio, ti ricordi che Tu Sei il Centro. Tu sei l’Anima che osserva e sperimenta. Gli schermi non intaccano la tua calma interiore e la tua consapevolezza. la mente non intacca la tua calma e la consapevolezza che sei un’anima in viaggio. Un cuore solare è sempre dietro una mente forte. Non ci sono molte cose da sapere. Tutto il resto accade. L’amore, la gentilezza, la sensibilità. Sono conseguenze naturali di un cuore solare.

Atmà Namastè.

Atmo Dnkar

Fonte: https://enzodifrenna.info/devi-avere-una-mente-forte-e-un-cuore-solare-per-non-avvelenarti-con-lincantesimo-degli-schermi/

SUCCEDE SEMPRE QUALCOSA DI MERAVIGLIOSO
di Gianluca Gotto

Succede sempre qualcosa di meraviglioso

di Gianluca Gotto

Gianluca Gotto è un idolo per moltissimi ragazzi perché è riuscito a realizzare il sogno di tanti: abbandonare la vita d’ufficio per viaggiare, lavorando da remoto.

Il memoir inspirational in cui racconta la sua scelta di vita, Le coordinate della felicità , un vero e proprio “manifesto per spiriti liberi”, ha superato in pochi mesi le 17.000 copie vendute.

Con questo nuovo libro torna alla narrativa, dopo l’ottimo esito del suo primo romanzo Come una notte a Bali.

I temi toccati sono quelli cari al suo pubblico: il viaggio, i sogni, la felicità.

Dalla quarta di copertina

Succede sempre qualcosa di meraviglioso è il racconto di un viaggio che ha come protagonista Davide, un ragazzo che vede tutte le sue certezze crollare una dopo l'altra, fino a perdere il desiderio di vivere. E Guilly, un personaggio fuori dal tempo che Davide, per caso o per destino, incontra in Vietnam e da cui apprende un modo alternativo e pieno di luce di prendere la vita.

Una storia di rinascita in cui perdersi per ritrovarsi, che Gianluca Gotto racconta portando il tema della ricerca della felicità – già affrontato nell'autobiografia Le coordinate della felicità – su un piano universale: la destinazione finale di questo viaggio non è conquistare un certo tipo di vita, ma uno stato d'animo.

Una sensazione di calore che è sempre dentro di noi, indipendentemente da quello che il destino ci ha riservato. Potremmo chiamarla in tanti modi: serenità, pace interiore, leggerezza, calma. Oppure, come direbbe Guilly, "la sensazione di essere a casa, sempre".

Estratto dal libro

Questo viaggio è una follia, e una persona puramente razionale non l'avrebbe mai fatto. Che tu voglia ammetterlo oppure no, se sei qui è perché hai deciso di assecondare il richiamo verso qualcosa di più grande.

Forse, ora, bisogna solo avere il coraggio di proseguire su questa strada.

...

I commenti sono chiusi.