Della nostra salute non gliene frega niente

di Francesco Carraro

Le tre posizioni in campo, se non andiamo errati, sono queste, in ordine di conformismo e partendo dal basso:

il Covid è un virus non letale, ma pericolosissimo perchè rischia, se oltrepassato il tipping point (il punto di non ritorno), di mandare a carte quarant’otto il Sistema Sanitario Nazionale;
il Covid è un virus come tanti altri, con una carica letale ormai fortemente ridotta, di cui si stanno approfittando per instaurare un regime di polizia;
il Covid è un agente patogeno sintetizzato in laboratorio con lo scopo di dare il definitivo giro di vite a un Nuovo Ordine Mondiale.

Fra coloro che si pre-occupano sinceramente della faccenda – e, credetemi, sono pochissimi rispetto alla massa annichilita dal binomio tampone-televisione – si sono create due fazioni reciprocamente (e ferocemente) ostili. Una di esse propugna la tesi numero uno ed è composta da soggetti che si considerano “buoni”. L’altra diffonde la tesi numero tre ed è composta da individui che vengono considerati “cattivi”. La tesi numero due era già bazzicata da molti poi approdati alla numero tre. Ma comincia ad essere frequentata sempre più spesso dai paladini della tesi numero uno.

In tutto questo bailamme c’è però almeno una questione sicuramente condivisa dalla squadra dei “cattivi” (supporter della tesi numero tre) su cui potrebbe convergere, oramai, anche la formazione dei “buoni” (ultrà della tesi numero uno). Si tratta dell’idea secondo cui le misure sempre più stringenti adottate con decreti da paese delle banane, e con piglio peronista, dal nostro Governo sarebbero comunque “giustificate” dalla tutela della salute. Trattasi di una narrazione cui possiamo rinunciare tutti, quale che sia l’opinione maturata rispetto alla storia della pandemia.

Diciamocelo chiaro una volta per tutte: la salute non c’entra niente. E ai nostri politici la nostra salute interessa quanto la verità al nostro sistema di informazione. Se, putacaso, il morbo uccidesse in casa o per strada senza costringere i cittadini a ricorrere alle cure ospedaliere e ai (troppo pochi) reparti di terapia intensiva, lo Stato avrebbe sicuramente adottato delle contromisure, ma non i diktat sovietici con cui stanno avvitando il tappo sul barattolo delle nostre (sempre più esigue) libertà. Lo dimostra il fatto che ogni giorno muoiono 485 persone di tumore, ma non ci risulta siano state vietate le sigarette. Così come ci sono stati, nel solo 2019, 3.173 morti e 241.384 feriti di incidente stradale, ma non è stata proibita la circolazione.

Lo Stato tollera tranquillamente queste, e molte altre, cose dannosissime per la nostra salute. E il fatto che la salute non sia una sua priorità lo dimostra il taglio brutale e indiscriminato di fondi al S.S.N. degli ultimi dieci anni. Ergo, che noi siamo “buoni” o che noi siamo “cattivi”, su una cosa potremmo comunque convenire. E dovremmo iniziare a ripetercela finché non ci entra in testa: la salute in questa partita ci entra come i cavoli a merenda.

Non è la chiave per orientarci nell’immenso casino che c’è. Qui, nella peggiore delle ipotesi, stanno approfittando di un morbo letale per cancellare i primi cinquantaquattro articoli della Costituzione. Nella migliore, hanno solo una fottuta paura che gli salti il sistema sanitario tra le mani perché sanno di averlo ridotto alla canna del gas. La salute dei poveri cristi – spesso ultra-ottanteni, pluri-patologici e crepati troppo spesso da soli in corsia (grazie alle “provvidenziali” misure anti-Covid) – importa solo al buon Dio. E ai prossimi congiunti.

Articolo di Francesco Carraro

Fonte: www.francescocarraro.com

TAROCCHI DELLO SPAZIO DELLE VARIANTI - REALITY TRANSURFING — CARTE
78 Carte + Libro per interpretarle
di Vadim Zeland

Tarocchi dello Spazio delle Varianti - Reality Transurfing — Carte

78 Carte + Libro per interpretarle

di Vadim Zeland

I Tarocchi dello Spazio delle Varianti vengono presentati in una bellissima scatola che contiene 78 carte (22 arcani maggiori e 56 arcani minori) e uno straordinario libro che spiega come utilizzarle al meglio e seguire i principi del Transurfing.

Scopri la magia del Transurfing

La magia, spogliata dagli attributi fiabeschi e introdotta nella vita di tutti i giorni, cessa di appartenere alla sfera del mistico e del misterioso. Il magico, trovando posto qui, nel quotidiano, perde la sua affascinante misteriosità.

E tutta la meraviglia di questa trasformazione sta nel fatto che la realtà quotidiana, a sua volta, cessa di sembrare solita e finisce per trasformarsi in una realtà nuova, non conosciuta, che si può gestire a proprio piacimento. Non serve fare molto: basta solo seguire una serie di determinati principi.

I Tarocchi dello Spazio delle varianti illustrano proprio l'insieme di questi principi.

78 tarocchi

Queste carte non sono finalizzate alla divinazione, ma servono da vademecum, da istruzioni per l'uso.

Sono suddivise nel modo seguente: 22 arcani maggiori, che riguardano i principi generali del Transurfing, e 56 arcani minori.

Gli arcani minori sono suddivisi in quattro gruppi: l'Anima e la Ragione, l'Azione e la Passività. Questa suddivisione è fondata sul fatto che le motivazioni, il pensiero e il comportamento di una persona, in conformità ai principi del Transurfing, devono essere equilibrati da questi quattro lati.

La Ragione e l'Azione fanno riferimento al mondo fisico, mentre l'Anima e la Passività si riferiscono alla realtà metafisica, che comunque non è meno reale di quella fisica vera e propria.

Se si prende in considerazione solo un aspetto del mondo duale, la realtà non si sottomette. I materialisti si occupano di rimuovere gli ostacoli che si creano da soli nel loro cammino, mentre gli idealisti vagano con la testa nelle nuvole e nei sogni. Nè gli uni nè gli altri, alla fine, riescono a gestire la realtà. Voi, invece, imparerete a farlo!

“I Tarocchi dello Spazio delle Varianti ti apriranno gli occhi sull’illusorietà del mondo esterno.
Capirai che la realtà non si crea da sola.

In ogni momento, dalla moltitudine di varianti di soluzioni,
sarai in grado di scegliere quella giusta,
riuscirai a raggiungere il fine che ti sei prefissato
e deciderai quali eventi avere nella tua vita”. 

Il Libro

All'interno di questa preziosa scatola troverai un libro, con tutte le indicazioni per utilizzare al meglio i Tarocchi e per mettere in pratica la straordinaria tecnica del Transurfing. Puoi raggiungere il giusto equilibrio all'interno della tua vita fra Anima e Ragione, Azione e Passività, se conformerai le tue motivazioni, il tuo pensiero, e il tuo comportamento ai principi del Transurfing.

“Una volta, nei tempi passati, tutti erano arbitri: sapevano che la realtà ha due forme, una fisica e una metafisica. Gli arbitri vedevano e capivano la sostanza del mondo speculare e sapevano creare la propria realtà con la forza del pensiero. Ma non durò a lungo. L’attenzione degli arbitri, col tempo, finì per rimanere definitivamente intrappolata nella realtà materiale. Smisero di vedere e persero la forza. Il sapere, tuttavia, non si disperse ed è arrivato fino ai giorni nostri. […]

Se vuoi decidere della tua sorte e ottenere quello che desideri, il Transurfing, con le sue tecniche per gestire la realtà, ti sarà d’aiuto”. 

...

I commenti sono chiusi.