Davvero credi che la mascherina ti protegga dal Covid? Guarda cosa dice il più alto livello della scienza

Sono in pochi a saperlo, ma esiste una vera e propria gerarchia delle prove scientifiche. Si tratta di una piramide strutturata in più livelli che vanno dalla fonte scientifica più semplice a quella più accreditata. Ciascun livello, a partire da quello più basso, è subordinato al successivo e, naturalmente, ogni livello superiore svolge un ruolo di maggiore importanza rispetto a quello più basso.

Perché è importante conoscere questa struttura? Perché è grazie ad essa che è possibile comprendere a quali teorie si debba fare riferimento parlando dell’efficacia o meno delle mascherine.

Per capire precisamente di che cosa si tratta, Fabio Duranti ha mostrato un grafico in diretta spiegando nello specifico l’utilità di questo sistema. con Francesco Vergovich, ecco il video del suo intervento a ‘Un giorno speciale’.

Davvero credi che la mascherina ti protegga dal Covid? Guarda cosa dice il più alto livello della scienza

“Come funziona la ricerca scientifica? Con una piramide. Nella punta più alta c’è lo studio più importante, l’evidenza scientifica più eclatante, quella indiscutibile che come tale non può essere messa in discussione da uno studio sottostante perché è di minore evidenza scientifica. Il punto più basso sono gli studi osservazionali, gli studi su singoli pazienti. Più si sale di livello più lo studio è importante. Qual è lo studio più importante? La meta-analisi sugli studi randomizzati controllati.

Una parte importante della scienza ritiene che siano questi stessi stracci in faccia fonte del contagio. Invece questi signori vogliono fartela indossare anche quando sei da solo in giro con il cane nel parco. Gli studi randomizzati di meta-analisi dagli anni ’50 fino al 2020 ci dicono che la mascherina non serve a fermare le influenze e i coronavirus e che anzi proprio perché il suo utilizzo deve essere controllato in un certo modo può essere gravemente dannosa.

I sostenitori delle maschere semplicemente non hanno i più alti livelli di prove scientifiche a sostegno delle loro argomentazioni. Possono solo citare la scienza di basso livello, studi osservazionali retrospettivi.

Io mi domando: ma perché noi siamo costretti a un TSO sulla base di studi che vengono smentiti dal più alto livello della conoscenza scientifica? Io lo domando a questi grandi dittatori del 2020: ma perché ci volete fare questo?”

Fonte: https://www.radioradio.it/2020/11/mascherina-covid-gerarchia-scienza-duranti/

PROFONDO COME IL MARE, LEGGERO COME IL CIELO
Un viaggio dentro se stessi per trovare la serenità
di Gianluca Gotto

Profondo Come il Mare, Leggero come il Cielo

Un viaggio dentro se stessi per trovare la serenità

di Gianluca Gotto

Da qualcuno non si diventa nessuno: si diventa tutto. Un incredibile incontro con la vita, con te stesso e con la verità. Apriti alla conoscenza di questa bellezza.

"Il mondo là fuori, con il suo rumore e il suo caos, proverà sempre a entrarti dentro. Arriveranno pensieri nuovi, difficili da affrontare. Non affrontarli, allora. Torna all'origine: calma la mente. Sdraiati su un prato e guarda lassù. Tu non sei le nuvole, che vanno e vengono e sono sempre in movimento. Tu sei il cielo. E il cielo è leggero proprio perché non trattiene niente. Il cielo è saggio. Sa lasciare andare ciò che lo attraversa. Se vuoi essere sereno come un buddha, non essere una nuvola. Sii il cielo.

Il buddhismo è stato la mia guarigione. Mi ha mostrato che la vita è tutta una questione di punti di vista: a seconda di come la guardi, la tua esistenza può essere bella o brutta, giusta o sbagliata, fortunata o sfortunata. Prima di volerla cambiare, dobbiamo essere noi a guardarla con occhi diversi, più consapevoli. Dobbiamo essere noi a cambiare. E stato proprio attraverso questo processo che il buddhismo mi ha aiutato a trasformare il periodo più difficile della mia vita in una inaspettata e miracolosa rinascita.

Il mio augurio è che anche tu, ovunque stia leggendo queste parole, possa trovare tra queste pagine l'ispirazione e i metodi per diventare la persona che meriti di essere. Saggia, innanzitutto. E poi compassionevole, presente, calma, positiva, gentile. Libera dalla sofferenza. Felice, finalmente."

In "Profondo come il mare, leggero come il cielo", Gianluca Gotto condivide gli incontri, le esperienze e i tanti insegnamenti che lo hanno salvato nel momento più buio della sua vita.

Un libro intimo e generoso, pieno della saggezza millenaria - ma quanto mai attuale - del Buddha e di consigli pratici per trasformare la sofferenza in un terreno fertile in cui la felicità possa mettere radici.

...

I commenti sono chiusi.