Dallo studio è emerso che l’ossessione di scattarsi i selfie è un fenomeno che si divide in tre stadi: cronico, acuto e borderline

La selfite? Ebbene sì, a quanto pare esiste, ed è un vero e proprio disturbo mentale: ossia l’ossessione di scattarsi foto col cellulare – i cosidetti ‘selfie’ – e pubblicarle online sui social network.

La selfite: un vero e proprio disturbo mentale

Il termine è stato ideato nel 2014, ma solo di recente un team di psicologi della britannica Nottingham Trent University e della indiana Thiagarajar School of Management è giunto alla conclusione che si tratti di una vera e propria malattia.

Per giungere a questa conclusione – di cui è stata data notizia sull’International Journal of Mental Health and Addiction – i ricercatori hanno preso in esame un gruppo di cittadini indiani, scelti non solo perché in India vi è il più alto numero di iscritti su Facebook, ma anche perché è il Pese con più morti dovuti a selfie scattati in contesti pericolosi, fenomeno che sta affliggendo anche l’Italia, sebbene con cifre decisamente inferiori.

Ciò che è emerso è che la selfite è un fenomeno che si divide in tre stadi: cronico (ci si scatta foto 24 ore su 24, postandole più di 6 volte al giorno), acuto (ogni selfie compare immeditamente sui social) e quella borderline (si fanno autoscatti almeno 3 volte al giorno ma senza nutrire il desiderio compulsivo di pubblicarli online). Per sapere a quale stadio ci si trovi, gli scienziati hanno messo a punto un test che permette di formulare ad un’auto-diagnosi in sole 20 domande. Secondo i ricercatori le persone che soffrono di selfite hanno una scarsa autostima, sono in cerca di attenzioni, hanno bisogno di migliorare il proprio umore, tentano di aumentare la conformità col gruppo sociale in cui sono inseriti e cercano di essere socialmente competitive.

Non tutti gli studiosi, tuttavia, sono d’accordo sulla reale esistenza della selfite: secondo il parere di molti, infatti, è semplicemente l’attribuzione di un nome a conferirgli rilievo; ma che si possa parlarne in termini di patologia è decisamente eccessivo.

Fonte: http://salute.ilgiornale.it/news/26474/-selfite-selfie–fenomeno/1.html

GELATINI
Il gelato buono e sano per tutte le età… e ti basta un frullatore
di Stella Bellomo, Verdiana Ramina

Gelatini

Il gelato buono e sano per tutte le età… e ti basta un frullatore

di Stella Bellomo, Verdiana Ramina

Un libro originale e coloratissimo, per realizzare in casa gelati gustosi e sani. Perfetto per tutte le stagioni e, soprattutto, per tutte le età.

Il gelato fatto in casa, quando si scelgono gli ingredienti giusti, è buono e salutare. I gelati presenti in questo libro, infatti, sono una valida alternativa alle preparazioni industriali, spesso esageratamente cariche di zuccheri o con ingredienti poco “trasparenti”. Inoltre, prepararli può essere un’occasione di condivisione: scegliere la frutta insieme, seguire la ricetta (o magari inventarne una nuova), sperimentare le decorazioni diventa un modo per passare un po’ di tempo di qualità con i propri figli.

Questo libro presenta il lavoro e l’esperienza sul campo di due mamme, una dietista e una food blogger, che hanno ideato queste ricette con il preciso intento di unire gusto e salute, dando un senso del tutto nuovo al gelato fatto in casa.

Ogni ricetta fornisce utili indicazioni, grazie a una legenda sempre chiara e intuitiva: potremo così capire a colpo d’occhio quali sono i gelati che si possono mangiare tutti i giorni (perché a base di frutta fresca e poco altro), quelli da consumare occasionalmente o per le ricorrenze speciali, quelli vegani e quelli raccomandati per i bimbi in fase di svezzamento, da gustare alla giusta temperatura e in quantità adeguata.

Fra l’altro, tutte le ricette si preparano senza l’aiuto di strumenti particolari: vi basterà un semplice frullatore.

Perché leggere questo libro:

  • Il piacere di assaporare la frutta fresca combinato con la soddisfazione di gustare un goloso, coloratissimo gelato fatto in casa: ecco la formula magica di un libro che piacerà a grandi e piccini.
  • Bastano l'attrezzatura di una normale cucina e allegri stampini per preparare in casa le facilissime ricette elaborate da una dietista e da una food blogger. Vi divertirete a realizzare gelatini belli da vedere, buoni da mangiare e adatti anche per i più piccoli.
  • Una pratica legenda permetterà di individuare a colpo d'occhio le ricette per tutti i giorni, quelle per le grandi occasioni, quelle da consumare con moderazione, quelle vegane e quelle indicate durante lo svezzamento.
...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.