Crumble alle mele vegano (senza burro)

Se pensiamo a quella voglia di buono, se pensiamo ad un tipico dolce dell’autunno da mangiare dopo cena… che ne direste di un squisito crumble alle mele?

Un dolce tanto apprezzato anche in Italia per la sua consistenza tenera e croccante (non a caso, “crumble” significa letteralmente “briciola”). Il crumble originale, però, si prepara con una generosa quantità di burro, ma noi ve ne proponiamo oggi una versione light senza burro, adatta anche per i vegani, e in modo da non appesantire la linea e non farci sentire in colpa per lo “stravizio”!

Ingredienti per 4 persone

Per la base

6 mele

3 cucchiai di uvetta

Cannella in polvere q.b.

Limone

Bacca vaniglia

6 cucchiai di zucchero di canna

Come procedere

Tagliare le mele a cubetti e spadellare per qualche minuto a fuoco basso con zucchero di canna, succo di limone e aggiungete tutte le spezie che volete. Anche zenzero in polvere o in polpa. Per un dolce più “da adulti”, potete sfumare con una spruzzata di cognac. Bagnate con olio di mais una pirofila e asciugate l’eccesso con pan grattato. Versate le mele.

Per il crumble

6 cucchiai di fiocchi di avena

3 cucchiai di farina di riso

3 cucchiai di semi di zucca

3 cucchiai di nocciole

20 gherigli di noce

3 cucchiai di zucchero di canna

90 ml olio di mais

Cannella in polvere q.b

Come procedere

Mettere in un mixer  i fiocchi d’avena con la frutta secca e tritare il tutto in modo grossolano. In una ciotola versare il contenuto del mixer, aggiungete la farina, lo zucchero un po’ di cannella, mescolare tutto con un filo di olio fino ad ottenere un composto a briciole. Versate il crumble sulle mele che avete già messo in pirofila. Infornate in forno caldo a 180° per una ventina di minuti, almeno fino a quando il crumble non avrà una superficie dorata.

Interessato ai dolci vegani con le mele? Ecco la torta di mele vegan.

Fonte: https://www.soluzionibio.it/alimentazione-sana/crumble-mele-vegano/

I CODICI DELLA SAGGEZZA
Parole antiche per riprogrammare il cervello e guarire il cuore
di Gregg Braden

I Codici della Saggezza

Parole antiche per riprogrammare il cervello e guarire il cuore

di Gregg Braden

Scopri gli insegnamenti degli antichi Maestri per riprogrammare il cervello e guarire il cuore.

"I Codici della Saggezza", il nuovo best seller di Gregg Braden, contiene capitoli dedicati alla guarigione dell'anima, al superamento di paure e incertezze e alla conquista del perdono.

La neurolinguistica d'avanguardia incontra l'antica saggezza in una raccolta di parole chiave che letteralmente riprogrammano il nostro cervello.

Le nuove scoperte nel campo della biologia e delle neuroscienze rivelano che le strutture del linguaggio possono effettivamente cambiare il modo in cui i neuroni si connettono nel cervello e nel cuore.

Le parole che pensiamo e diciamo si riflettono sul nostro modo di agire e possono modificare la nostra percezione del mondo e di noi stessi. I nostri antenati l'avevano già intuito migliaia di anni fa. Per questo crearono specifiche formule verbali capaci di offrire forza interiore, codificando potenti parole in preghiere, canti, mantra, inni e testi sacri per tramandarle alle future generazioni.

Gregg Braden, amato insegnante e leader di pensiero, decifra questi codici e ti permette di accedere al potere di quelle parole.

Pensiamo con le parole. Parliamo con le parole. Nel silenzio della mente, ascoltiamo i messaggi verbali dei pensieri inconsci che, secondo le stime scientifiche, si ripetono al ritmo vorticoso di sessantamila, ottantamila volte al giorno.

Ulteriori evidenze indicano che il potere delle parole va ben oltre ciò che le statistiche hanno rivelato in passato. Recenti studi confermano una teoria avanzata per la prima volta agli inizi del Novecento: le parole del linguaggio quotidiano influenzano direttamente la "programmazione" del cervello, determinando come pensiamo e persino cosa siamo capaci di pensare.

La correlazione tra parola e vita ha implicazioni profonde. Sembra infatti che il linguaggio che usiamo - le parole che scegliamo per descrivere noi stessi e condividere pensieri, sensazioni, emozioni e convinzioni - formi l'ossatura del senso di unità o di separazione che viviamo quando pensiamo ai problemi della vita quotidiana e a come risolverli.

La correlazione ormai accertata tra parola e cervello ha aperto le porte a un interrogativo ancora più profondo: è possibile riprogrammare il cervello per scoprire nuovi modi di risolvere i problemi scegliendo specifiche parole per affrontare le sfide della vita? In altri termini, la scelta consapevole di parole e schemi verbali può realmente aiutarci a pensare e a sentire in maniera diversa nei momenti di crisi, di trauma, di perdita e di bisogno?

La risposta breve è sì. La risposta più approfondita è il tema di questo libro.

Con lo stile semplice e diretto che lo contraddistingue, Braden raccoglie in questo volume gli esiti delle sue ricerche mettendoli a tua disposizione per fornirti un pratico strumento di conoscenza che ti supporti nei momenti più complicati della vita.

Ancora oggi, queste parole rassicurano, proteggono e guariscono.

...

I commenti sono chiusi.