Come scoprire se il tuo corpo è acido, e come alcalinizzarlo

Come scoprire se il tuo corpo è acido, e come alcalinizzarlo

Molti di noi non si sono mai preoccupati del livello del pH del nostro corpo, ma è importante cominciare a farlo. Un pH bilanciato è importantissimo per una salute di ferro: malattie e infezioni sono molto meno comuni tra le persone che hanno un corpo alcalino e non acido.

Il livello del pH viene quantificato in un livello che va da 0 a 14. Un pH basso significa che il corpo è acido, mentre un pH alto indica che il corpo è alcalino. L’equilibrio tra acidità e alcalinità è importante per evitare che virus e batteri attacchino e danneggino organi e tessuti, abbassando le difese immunitarie.

Uno squilibrio del livello del pH può essere causato da abuso di farmaci, una dieta poco sana, stress cronico, mancanza di attività fisica, inquinamento, esposizione a sostanze chimiche o droghe. Per equilibrare il pH, riducendo quindi l’acidità dell’organismo in favore dell’alcalinità, è possibile adottare dei semplici accorgimenti.

Aceto di mele. Nonostante sia acido, questo prodotto aiuta ad alcalinizzare il corpo, rendendo la vita difficile a batteri e virus. Versa una o due cucchiai di aceto di mele in un bicchiere di acqua tiepida, aggiungi un pizzico di miele per addolcire, e bevi una o due volte al giorno.

Bicarbonato. È molto alcalino, e aiuta a bilanciare il pH dell’organismo. Ha proprietà anti-acidità naturali e può alleviare condizioni come indigestione e gonfiore addominale. Versa un pizzico di bicarbonato e 1 cucchiaio di succo di limone in un bicchiere d’acqua a temperatura ambiente, e bevi una volta al giorno.

Acqua e limone. Probabilmente uno dei rimedi più efficaci. Il limone, acido per natura, quando viene metabolizzato ha un’azione alcalinizzante sul nostro organismo. Versa il succo di mezzo limone biologico in un bicchiere d’acqua tiepida, e bevi ogni mattina a stomaco vuoto.

Ortaggi. Aumentare il consumo di ortaggi, sopratutto quelli a foglia verde, aiuta a mantenere il pH in equilibrio. Si consiglia di consumarli crudi, e di preferire cavoli, broccoli, cetrioli, spinaci, rucola, peperoni verdi, zucchine, carciofi, asparagi e sedano.

Dieta. Evita cibi molto acidi, come farina processata, carne rossa o processata, zucchero raffinato, latte e latticini, bevande alcooliche, caffè e bibite zuccherate. Preferire sempre alimenti biologici, quindi liberi da sostanze tossiche e pesticidi.

Fonte: https://www.rimedio-naturale.it/come-scoprire-se-il-tuo-corpo-e-acido-e-come-alcalinizzarlo.html

IL GUSTO DI ESSERE ALTRUISTI —
Il potere della generosità per cambiare noi stessi e il mondo
di Matthieu Ricard

Il Gusto di Essere Altruisti —

Il potere della generosità per cambiare noi stessi e il mondo

di Matthieu Ricard

L'altruismo salverà l'umanità anche dal punto di vista economico
Mathieu Ricard

Nel mondo che celebra la competizione, Ricard ci propone la sua lettura dell'altruismo: non virtù individuale bensì comportamento utile alla nostra vita e a quella di tutta la società.

Dallo studio della mente a quello del pianeta: l'autore ci invita a un viaggio in cui conosceremo meglio noi stessi e prenderemo coscienza della situazione in cui versa l'umanità e il mondo che abitiamo.

Un'opera che racchiude anni di riflessioni e di ricerche e utilizza filosofia, psicologia, neuroscienze, economia, ecologia per lanciare un messaggio verso un impegno altruistico che aiuti a risolvere i problemi attuali e il loro impatto sul nostro pianeta.

Dalla Quarta di Copertina

"In un'epoca di sfide come la nostra, una delle maggiori difficoltà sta nel riuscire a conciliare gli imperativi di economia, ricerca della felicità e rispetto dell'ambiente. Imperativi che corrispondono rispettivamente al breve, medio e lungo periodo e cui si sovrappongono tre diversi tipi di interessi: i nostri, quelli di chi ci è vicino e quelli di tutti gli esseri viventi."

Monaco buddista da quasi quarant'anni, Matthieu Ricard utilizza la sua duplice formazione in discipline scientifi che e filosofi che occidentali e in quelle contemplative e meditative orientali per dimostrarci che, nell'era della globalizzazione, l'altruismo non è un pensiero utopico, ma una necessità, e che una vera attitudine altruista può avere un dirompente effetto positivo sulle nostre vite a livello individuale e, di conseguenza, sull'intera società.

L'appello di Ricard, ripreso dai principali economisti e pensatori, tra cui Amartya Sen e Joseph Stiglitz, è il frutto di anni di ricerche, esperienza, osservazione e riflessione. 

E adesso, per fare in modo
che le cose cambino in fretta,
bisogna osare l'altruismo

Osar dire che il vero altruismo esiste,
che può essere coltivato da ciascuno di noi.

Osare anche insegnarlo nelle scuole
come strumento per realizzare
il nostro innato potenziale di benevolenza.

Osare affermare che l'economia non può accontentarsi
della voce della ragione e dello stretto interesse personale.

Osar prendere seriamente in considerazione
il futuro delle generazioni a venire.

Osare, infine, proclamare che l'altruismo
non è un lusso ma una necessità.

...

I commenti sono chiusi.