Come scoprire se il tuo corpo è acido, e come alcalinizzarlo

Come scoprire se il tuo corpo è acido, e come alcalinizzarlo

Molti di noi non si sono mai preoccupati del livello del pH del nostro corpo, ma è importante cominciare a farlo. Un pH bilanciato è importantissimo per una salute di ferro: malattie e infezioni sono molto meno comuni tra le persone che hanno un corpo alcalino e non acido.

Il livello del pH viene quantificato in un livello che va da 0 a 14. Un pH basso significa che il corpo è acido, mentre un pH alto indica che il corpo è alcalino. L’equilibrio tra acidità e alcalinità è importante per evitare che virus e batteri attacchino e danneggino organi e tessuti, abbassando le difese immunitarie.

Uno squilibrio del livello del pH può essere causato da abuso di farmaci, una dieta poco sana, stress cronico, mancanza di attività fisica, inquinamento, esposizione a sostanze chimiche o droghe. Per equilibrare il pH, riducendo quindi l’acidità dell’organismo in favore dell’alcalinità, è possibile adottare dei semplici accorgimenti.

Aceto di mele. Nonostante sia acido, questo prodotto aiuta ad alcalinizzare il corpo, rendendo la vita difficile a batteri e virus. Versa una o due cucchiai di aceto di mele in un bicchiere di acqua tiepida, aggiungi un pizzico di miele per addolcire, e bevi una o due volte al giorno.

Bicarbonato. È molto alcalino, e aiuta a bilanciare il pH dell’organismo. Ha proprietà anti-acidità naturali e può alleviare condizioni come indigestione e gonfiore addominale. Versa un pizzico di bicarbonato e 1 cucchiaio di succo di limone in un bicchiere d’acqua a temperatura ambiente, e bevi una volta al giorno.

Acqua e limone. Probabilmente uno dei rimedi più efficaci. Il limone, acido per natura, quando viene metabolizzato ha un’azione alcalinizzante sul nostro organismo. Versa il succo di mezzo limone biologico in un bicchiere d’acqua tiepida, e bevi ogni mattina a stomaco vuoto.

Ortaggi. Aumentare il consumo di ortaggi, sopratutto quelli a foglia verde, aiuta a mantenere il pH in equilibrio. Si consiglia di consumarli crudi, e di preferire cavoli, broccoli, cetrioli, spinaci, rucola, peperoni verdi, zucchine, carciofi, asparagi e sedano.

Dieta. Evita cibi molto acidi, come farina processata, carne rossa o processata, zucchero raffinato, latte e latticini, bevande alcooliche, caffè e bibite zuccherate. Preferire sempre alimenti biologici, quindi liberi da sostanze tossiche e pesticidi.

Fonte: https://www.rimedio-naturale.it/come-scoprire-se-il-tuo-corpo-e-acido-e-come-alcalinizzarlo.html

CREARE RELAZIONI AUTENTICHE
Nutrire il cuore con i frutti dell'albero della gentilezza
di Lorenzo Canuti, Anna Maria Palma

Creare Relazioni Autentiche

Nutrire il cuore con i frutti dell'albero della gentilezza

di Lorenzo Canuti, Anna Maria Palma

Gentilezza non significa dire sempre sì, non è semplice buona educazione, non vuol dire diventare una persona della quale poi gli altri si approfittano.

Per noi gentilezza vuol dire trattare bene e, irrinunciabilmente, trattarsi bene. Alto è il rischio però di cadere nei conosciuti stereotipi comuni all'uso della parola gentilezza.

Eccoci allora impegnati ad approfondire questo tema, offrendo una visione ben lontana da quegli stereotipi. Impegnati a cercare di lenire quella sottile o spessa sofferenza che ciascuno di noi, almeno una volta nella vita ha provato: quella di essere ignorato, negato, non considerato, spesso non ascoltato, mortificato, a qualche livello, in qualche dimensione che sia personale o professionale.

A noi interessa il prendersi cura della relazione. La cura delle relazioni quotidiane, quelle che occupano i nostri spazi affettivi in qualunque dimensione come partner, amico, collega, capo, insegnante, medico semplicemente essere umano in contatto con altri essere umani.

Contro gli abusi di potere, la prevaricazione, l'arroganza e la prepotenza. Contro le posizioni non simmetriche che sembrano legittimare il non considerare l'altro, quello in posizione subalterna, ignorandolo, negandolo, non rispondendo alle sue richieste, alle sue sollecitazioni.

Che questo avvenga nella coppia, nella famiglia, nella scuola, nell'azienda, in ospedale, in qualunque organizzazione l'essere umano rischi di perdere la sua dignità di persona.

...

I commenti sono chiusi.