Bollette della luce dei morosi verranno pagate da chi è in regola

di Floriana Giambarresi

A partire da luglio 2018 ci sarà una voce in più nelle bollette della luce: i conti di chi non paga saranno distribuiti in parte a tutti i consumatori.

Fonte immagine: Pixabay

Sulla bolletta della luce già carica di oneri e voci si aggiungerà presto una nuova batosta: le bollette evase, non pagate dai morosi, saranno pagate in parte da tutti gli altri consumatori di corrente elettrica. Lo ha stabilità l’Autorità per l’Energia con la delibera 50/2018/R/EEL sulla quale sono intervenuti anche il TAR della Lombardia e il Consiglio di Stato.

Nello specifico saranno i consumatori che pagano regolarmente a rimborsare alle società elettriche di distribuzione della luce una parte dell’insoluto creato da chi le bollette della luce proprio non le paga. Non è ancora dato sapere quale sia il valore da saldare: il Sole 24 Ore parla di circa un miliardo di euro di insoluto e un recupero iniziale in bolletta di 200 milioni di euro, almeno per iniziare. L’Autorità per l’Energia precisa che il provvedimento:

Riguarda solo una particolare casistica, limitata numericamente, e solo una parte degli oneri generali di sistema previsti per legge.

Dunque, dato che alcune società sono andate in crisi e non hanno versato quanto dovuto ai distributori di energia elettrica, saranno le famiglie italiane a pagare parte della morosità, a partire da luglio 2018, quando vedranno nella bolletta una voce in più legata agli “oneri generali di sistema”.

Fonte: https://www.greenstyle.it/bollette-della-luce-dei-morosi-verranno-pagate-da-chi-e-in-regola-243390.html

NEXUS NEW TIMES N. 155 - LUGLIO-SETTEMBRE 2022 — RIVISTA
Attualità, geopolitica, salute, scienza e tecnologia

Nexus New Times n. 155 - Luglio-Settembre 2022 — Rivista

Attualità, geopolitica, salute, scienza e tecnologia

Cari Lettori,

mentre vi scrivo sono passati esattamente 24 mesi da quando ho assunto la direzione di Nexus New Times.

Un lasso di tempo in termini assoluti in apparenza breve, potrebbe sembrare. Invece, no. Perché nel mondo è successo davvero di lutto a livello "macro", e aver raccolto la sfida d'esserne testimoni proattivi con l'insopprimibile (quotidiano) desiderio di raccontarvi la realtà andando sempre "oltre l'apparenza" e cercando d'offrirvi i migliori approfondimenti e punti di vista a livello planetario, un vero onore.

Molto lavoro è stato fatto in questi due anni. Nexus ha cambiato pelle, ampliato la linea editoriale, introdotto nuovi Autori italiani ed internazionali, affrontato nuovi topics e nuovi paradigmi, realizzato inchieste, cercato e percorso nuove modalità e canali di comunicazione, iniziato a ridefinire il catalogo librario, implementato le fondamenta dell'ecosistema informativo Nexus. Perché il "cantiere delle Idee Nexus", come l'ho definito sin dal primo giorno, non si è mai fermato. Ed è stata una vera "lotta", editorialmente parlando, cui tuttavia anche nei momenti più difficili mai siamo venuti meno. Perché?

Perché guardacaso gli eventi, in primis, ci hanno dato ragione (eh sì, anche i castelli in apparenza solidissimi prima o poi vengono giù se costruiti su`manipolazioni' politico-dialettiche-scientifico-intellettuali...) e poi perché, in secundis, molti lettori ci hanno avanzato richieste, in forma di desideri spesso manifestati... di `saperne di più', `volerci veder più chiaro', `insistere nella lotta per non fermarsi alle soluzioni mediaticamente pre-confezionate'.

E dati i tempi in cui viviamo, serve oggettivamente un certo coraggio per affrontare taluni focus e alzare il velo su sottaciute, scomode, controverse talvolta drammatiche realtà. Ma di questa natura, sono fatti i giornalisti e gli Autori di Nexus. Qualche esempio?

Ogni Numero è davvero "ad alta densità informativa"... ma se anche stavolta vorrete leggervi "Valuta umana" o "Resuscitare la paura dell'AIDS", dei nostri T.F Coles e M.F Talmo, o ancora "Pedagogia dell'Informazione" di V. D'Orsi o il "Dossier: l'Aukus e la Nuova Guerra Fredda USA..." dell'ex ambasciatore A. Bradanini... comprenderete senza alcun dubbio ciò che intendo.

Ed è perciò con gratitudine che voglio ora comunicarvi due aggiornamenti:

1)Il  primo: stiamo alacremente lavorando sugli Eventi. Poiché la comunità e l'interesse verso le tematiche che Nexus affronta sono entrambi molto cresciuti abbiamo deciso di realizzare, da Settembre 2022, una serie di eventi su scala nazionale con relatori di primissimo piano. Per ora non vi svelo ulteriori dettagli, ma tutti i nostri abbonati e followers riceveranno apposite comunicazioni. Perciò... Stay tuned! Perché ne vedrete di parecchio interessanti.

2) Il secondo: stiamo lavorando anche... sulla complessiva transizione digital dell'ecosistema informativo Nexus. Come a suo tempo preannunciatovi stiamo rendendo operativa la trasformazione verso nuovi canali e modalità di comunicazione: ancora un po' di pazienza e avrete un nuovo sito web, una nuova app, una maggior presenza sui social (ci trovate anche sul recentissimo Sfero), una nuova veste per i format video...

Infine, mi piacerebbe potervi dire il contrario. Ma l'autunno-inverno che si avvicina, a mio giudizio non promette nulla di buono, né per il piano internazionale né per quello nazionale. Prevedo infatti sia `caldo' come non mai, purtroppo, perché una serie di tensioni al momento `forzatamente' tenute sotto controllo, deflagreranno.

In Italia basta guardare alla crescita inflattiva degli ultimi 6 mesi (ma non era quasi una boutade, secondo l'esecutivo?), per non parlare della situazione in cui tutte le mPMI si verranno a trovare, tra scarsità di materie prime e mannaie fiscali. Se addirittura il Presidente dell'ABI invoca misure d'emergenza e ripristino di moratorie... stavolta si potrà davvero far poco per nascondere la polvere sotto il tappeto.

Noi di Nexus, comunque, continueremo a tenere come sempre alta la guardia. Per ora non mi resta, quindi, che augurarvi Buona lettura e... Buona estate!

Il Direttore

Simone Massetti

...

I commenti sono chiusi.