Bill Gates: l’amministrazione Trump dice no al sistema di tracciamento digitale dei vaccini e piovono accuse di crimini contro l’umanità

Torniamo a parlare di Bill Gates, l’uomo più ricco del mondo, co-fondatore di Microsoft, secondo finanziatore dell’Oms.

È passato pochissimo dal 13 marzo, data in cui su Linkedin, Gates scriveva: “Ho deciso di lasciare Microsoft e Berkshire Hathaway per dedicare più tempo alle priorità filantropiche, lo sviluppo e la salute globale, l’istruzione e il mio crescente impegno sul cambiamento climatico”.

C’è però chi si chiede se tutta questa filantropia che vuole far credere non sia una copertura ai suoi interessi commerciali e di controllo delle masse, dato che anche in USA iniziano a guardarlo con sospetto per via delle limitazioni e soppressioni delle libertà personali.

Il parere dell’ amministrazione Trump e di Bill Barr sul piano vaccini di Bill Gates

L’amministrazione Trump si è dichiarata contraria al sistema di tracciamento digitale dei vaccini proposto da Bill Gates per “motivi di libertà personale”….sistema, questo, che potrebbe informare le autorità della storia delle vaccinazioni di un individuo.

La misura orwelliana è stata proposta dall’oligarca tecnocratico Bill Gates, che sta tentando, a detta di molti, di sfruttare la pandemia da Coronavirus per avvicinarsi di più alle vaccinazioni obbligatorie e a trarne profitto commercialmente, visto che è al dentro del processo di ricerca e produzione.

Sull'”Ask Me Anithing” di Reddit, vertente sul Coronavirus, Gates ha detto: “Alla fine avremo alcuni certificati digitali per mostrare chi è guarito, chi è stato testato di recente e, quando avremo un vaccino, chi lo avrà ricevuto”.

Bill Barr, procuratore generale degli Stati Uniti d’America dal 2019, è scettico sull’idea di Gates di etichettare le persone in questo modo, come bestie, dicendosi preoccupato per il monitoraggio della gente, in particolare nel lungo periodo di tempo.

Barr ha anche espresso preoccupazioni per le continue “invasioni alla libertà personale” esercitate da Bill Gates sulla popolazione, sostenendo che “passi adeguati e ragionevoli vanno bene”, quindi lasciando una porta aperta a qualche tipo di azione governativa volta a far rispettare l’uso del vaccino.

Filantropia o profitto: questo è quello che si chiedono i critici di Bill Gates nel corso di questa terribile pandemia.

Il vaccino tatuato sulla pelle studiato da Bill Gates

La Bill & Melinda Gates Foundation ha finanziato una ricerca del Massachusetts Institute of Technology che ha sostenuto l’essenziale necessità di tatuare i dati del vaccino direttamente nella pelle dei bambini

Un articolo di Scientific American, scritto a dicembre 2019, relativo al piano di Gates, dice: “Insieme al vaccino, a un bambino verrebbe iniettato un po di colorante invisibile a occhio nudo ma facilmente visibile con uno speciale filtro per telefoni cellulari, combinato con una app che illumina con una luce l’infrarosso sulla pelle. Si prevede che la tintura durerà fino a 5 anni, secondo i test effettuati su pelli di maiale, di ratto e su campioni di pelle umana prelevata da cadavere“.

Durante la pandemia, Gates continua a propagandare il suo impegno nella lotta alla diffusione del Covid-19.

La nostra fondazione lavora molto nella diagnostica e sui vaccini“, ha affermato in una recente intervista con CBS News, aggiungendo che i produttori di vaccini sono le uniche entità “che possono davvero riportare le cose sulla buona strada”.

L’uomo più ricco del mondo afferma, inoltre: “c’è molto dialogo tra i nostri esperti della fondazione e il governo su come riportare il mondo alla normalità usando i vaccini”.

I critici si interrogano che, in piena pandemia, Gates stia badando ai suoi interessi, spingendo in favore dei vaccini obbligatori.

Su Instagram piovono le accuse di crimini contro l’umanità

Intanto la pagina Instagram di Bill Gates è invasa da persone che chiedono il suo arresto per crimini contro l’umanità.

Il suo piano di “salvare il mondo” con un vaccino potenzialmente obbligatorio per il Coronavirus, suggerendo che a nessuno sarà permesso di riprendere la vita normale senza una certificazione digitale per dimostrare che è stato vaccinato, si sta rivelando estremamente impopolare su internet.

Su Instagram sono davvero migliaia i messaggi che chiedono a Gates di smetterla di sperimentare la salute di “umani inferiori” o di aspettarsi di essere accusati di crimini contro l’umanità. In effetti la sua fondazione ha avuto già numerosi problemi in questo senso in India.

Il denaro non ti dà alcun diritto contro le persone. Devi essere accusato di crimini contro l’umanità, “Non vedo l’ora di vedere il tuo processo!” … questi alcuni dei tanti commenti contro di lui che, pare, abbia cancellato quelli critici dalla sua pagina.

Le dure parole di Robert F. Kennedy Jr.

Robert F. Kennedy Jr. ha invece sottolineato che il fondatore di Microsoft ha piani di controllo dittatoriale sulla politica sanitaria globale, sulla convinzione messianica di essere stato incaricato di salvare il mondo con la tecnologia.

Parole dure le sue, che continua a scrivere: “I vaccini, per Bill Gates, sono una filantropia strategica che alimenta le sue numerose attività legate al vaccino (inclusa l’ambizione di Microsoft di controllare un’impresa globale di identificazione dei vac) e li danno il controllo dittatoriale sulla politica sanitaria globale, la punta di diamante del neoimperialismo aziendale“.

Fonte: https://www.ambientebio.it/societa/bill-gates-amministrazione-trump-crimini-contro-umanita-coronavirus-tracciamento-digitale-vaccini/

LA BIOLOGIA DELLE CREDENZE
Come il pensiero influenza il DNA e ogni cellula
di Bruce Lipton

La Biologia delle Credenze

Come il pensiero influenza il DNA e ogni cellula

di Bruce Lipton

Ciò in cui crediamo determina ciò che siamo, e non è il nostro DNA a determinare la nostra vita e la nostra salute.

È giunto il momento di abbandonare le vecchie credenze che la comunità scientifica e accademica e i mass media ci hanno inculcato, per muoverci verso la nuova ed eccitante prospettiva di salute, benessere e abbondanza offerta da questa scienza d'avanguardia: l'epigenetica.

Si tratta di una grande rivoluzione della scienza e del pensiero umano, che ci libera dalla prigionia del destino.
L'Autore dimostra in maniera inoppugnabile che l'ambiente, i nostri pensieri e le nostre esperienze determinano ciò che siamo, il nostro corpo e ogni aspetto della nostra vita.

Quanta importanza acquisisce allora il nostro pensiero, positivo o negativo che sia, quando è in armonia col subconscio, sul comportamento nostro e dei nostri geni.

Se l'ambiente e il pensiero influenzano la nostra biologia, questo può cambiare le conoscenze e le esperienze vissute fino a oggi da gran parte di noi. Infatti ognuno di noi ha le potenzialità per creare una vita piena e traboccante di ogni dono e talento, a partire da salute, felicità e amore.

Ogni cellula del nostro corpo può essere paragonata a un essere intelligente, dotato di intenzionalità e scopo, in grado di sopravvivere autonomamente, il cui vero "cervello" è costituito dalla membrana. Questa scoperta porta a una conclusione sbalorditiva: i geni non controllano la nostra biologia, è invece l'ambiente a influenzare il comportamento delle cellule. Questo porta a nuove, importanti conseguenze per quanto riguarda il benessere, la felicità e la natura delle malattie come il cancro e la schizofrenia.

I CONTENUTI EXTRA DEL LIBRO

VIDEO DI APPROFONDIMENTO

  • La Biologia della Percezione
  • Intervista a Bruce Lipton - Prima Parte
  • Intervista a Bruce Lipton - Seconda Parte

PLAYLIST MUSICALE

  • Musica a 432 Hz ispirata a La Biologia delle Credenze del biologo e compositore Emiliano Toso
...

I commenti sono chiusi.