Biden vuole annullare il Protect Life Rule di Trump

Il Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani degli Stati Uniti ha pubblicato una norma proposta per annullare l’applicazione da parte dell’amministrazione Trump di una disposizione del Titolo X del Family Planning Services and Population Research Act del 1970, che “traccia una linea chiara tra aborto e pianificazione familiare”.

La sezione 1008 della legge afferma che “nessuno dei fondi stanziati sotto questo titolo sarà utilizzato in programmi in cui l’aborto è un metodo di pianificazione familiare.”

Nel febbraio 2019, l’amministrazione Trump ha implementato la “Protect Life Rule” applicando il divieto del Titolo X di utilizzare i fondi dei contribuenti per promuovere o fornire l’aborto.

Il 28 gennaio, Biden ha annunciato che avrebbe annullato la regola dell’era Trump. Lo ha dichiarato nel suo “Memorandum presidenziale per proteggere ed espandere l’accesso all’assistenza sanitaria riproduttiva completa”.

Un’ altra legge che è già stata applicata da Joe Biden è invece quella che ha invertito il divieto dell’ex presidente Donald Trump di usare tessuto fetale abortito per la ricerca finanziata dai contribuenti.

Il tessuto fetale è usato in una serie di progetti di ricerca alla ricerca di cure e trattamenti, tra cui l’Alzheimer, le lesioni del midollo spinale, le malattie degli occhi e l’HIV, ma i sostenitori religiosi e pro-vita sostengono che la pratica non è etica, poiché il tessuto fetale proviene da bambini abortiti.

Uno potrebbe dire “Vabbè, per quanto doloroso, se la scienza è costretta a questo per salvare vite, poco male”.

Allora sentite questa.
La dottoressa Tara Sander Lee dell’Istituto Charlotte Lozier dice:
“Ci sono alternative superiori ed etiche disponibili, come i modelli di cellule staminali adulte utilizzati da innumerevoli scienziati in tutto il mondo per sviluppare e produrre farmaci avanzati che curano i pazienti ora, senza lo sfruttamento di alcuna vita innocente”.

In pratica la scienza potrebbe tranquillamente fare a meno dei feti abortiti.

Allora perché continuano? Quale è il vero motivo?

Fonte: https://thegiustice.altervista.org/biden-vuole-annullare-il-project-life-rule-di-trump/

LE SETTE INIZIAZIONI E COME PREPARARLE
di Salvatore Brizzi

Le Sette Iniziazioni e come Prepararle

di Salvatore Brizzi

Il nuovo libro di Salvatore Brizzi, "Le Sette Iniziazioni e Come Prepararle", spiega come mettersi al servizio di quella che è conosciuta come la Fratellanza Bianca del pianeta.

Si tratta di un ordine composto da maestri spirituali che hanno sempre promosso e organizzato lo sviluppo della coscienza dell’umanità nel corso dei millenni.

L’autore spiega che l’evoluzione spirituale dell’umanità non è affidata al caso o all’iniziativa dei singoli, ma procede secondo un piano preordinato che prevede Iniziazioni ben precise, attraverso cui un discepolo deve a un certo punto passare se vuole progredire e diventare sempre più capace di servire i suoi simili.

Maggior progresso lungo il sentiero iniziatico è infatti indice di maggiore capacità di rendersi utile al piano evolutivo della Terra.

Salvatore Brizzi dice di questo libro...

« Rinnovare il desiderio di risvegliarsi alla propria anima, preparare i discepoli a servire la Fratellanza Bianca, far risorgere il Guerriero di Luce in uomini e donne che hanno a cuore le sorti dell’umanità... è lo scopo del libro che avete fra le mani. »

Dopo 15 anni d’insegnamento – iniziato esattamente dopo 7 anni dall’inizio del lavoro su me stesso – ho letteralmente ricevuto l’ordine di pubblicare un libro che parlasse esplicitamente dei maestri della Fratellanza Bianca, dei 6 stadi del discepolato e delle 7 iniziazioni. Un libro che ha il compito dichiarato di semplificare, divulgare e – nei punti riguardanti il lavoro più pratico – aggiornare ciò che è già stato detto da Alice Bailey nei sui 25 libri (19 dettati dal maestro Djwhal Khul e 6 scritti dalla Bailey stessa).

In questi anni ho preso coscienza del fatto che nessun giovane (in verità... chiunque che non sia ancora andato in pensione) leggerà mai i famosi “tomi blu” da 500 pagine cadauno della Bailey. Il palato del lettore deve prima essere stuzzicato... magari spiegando con un linguaggio accessibile quale tesoro è nascosto in quegli insegnamenti, dopodiché è possibile che egli senta di voler intraprendere uno studio più impegnativo.

Confido che il mio libro possa fungere da porta d’accesso verso la lettura di tali testi, che restano indispensabili per chiunque voglia in seguito approfondire il contenuto di quella che è stata chiamata “Scienza dello Spirito”, “Scienza dell’Anima”, “Antica Saggezza”, “Saggezza Perenne”, “Religione Universale”... e in tanti altri modi.

Leggete con attenzione l’indice e decidete se è un libro che fa per voi...

...

I commenti sono chiusi.