Biden vuole annullare il Protect Life Rule di Trump

Il Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani degli Stati Uniti ha pubblicato una norma proposta per annullare l’applicazione da parte dell’amministrazione Trump di una disposizione del Titolo X del Family Planning Services and Population Research Act del 1970, che “traccia una linea chiara tra aborto e pianificazione familiare”.

La sezione 1008 della legge afferma che “nessuno dei fondi stanziati sotto questo titolo sarà utilizzato in programmi in cui l’aborto è un metodo di pianificazione familiare.”

Nel febbraio 2019, l’amministrazione Trump ha implementato la “Protect Life Rule” applicando il divieto del Titolo X di utilizzare i fondi dei contribuenti per promuovere o fornire l’aborto.

Il 28 gennaio, Biden ha annunciato che avrebbe annullato la regola dell’era Trump. Lo ha dichiarato nel suo “Memorandum presidenziale per proteggere ed espandere l’accesso all’assistenza sanitaria riproduttiva completa”.

Un’ altra legge che è già stata applicata da Joe Biden è invece quella che ha invertito il divieto dell’ex presidente Donald Trump di usare tessuto fetale abortito per la ricerca finanziata dai contribuenti.

Il tessuto fetale è usato in una serie di progetti di ricerca alla ricerca di cure e trattamenti, tra cui l’Alzheimer, le lesioni del midollo spinale, le malattie degli occhi e l’HIV, ma i sostenitori religiosi e pro-vita sostengono che la pratica non è etica, poiché il tessuto fetale proviene da bambini abortiti.

Uno potrebbe dire “Vabbè, per quanto doloroso, se la scienza è costretta a questo per salvare vite, poco male”.

Allora sentite questa.
La dottoressa Tara Sander Lee dell’Istituto Charlotte Lozier dice:
“Ci sono alternative superiori ed etiche disponibili, come i modelli di cellule staminali adulte utilizzati da innumerevoli scienziati in tutto il mondo per sviluppare e produrre farmaci avanzati che curano i pazienti ora, senza lo sfruttamento di alcuna vita innocente”.

In pratica la scienza potrebbe tranquillamente fare a meno dei feti abortiti.

Allora perché continuano? Quale è il vero motivo?

Fonte: https://thegiustice.altervista.org/biden-vuole-annullare-il-project-life-rule-di-trump/

IL GRANDE DIZIONARIO DELLA METAMEDICINA
Guarire interpretando i messaggi del corpo - Nuova edizione aggiornata
di Claudia Rainville

Il Grande Dizionario della Metamedicina

Guarire interpretando i messaggi del corpo - Nuova edizione aggiornata

di Claudia Rainville

Dall’autrice bestseller Claudia Rainville, un testo rivoluzionario nel campo dell’autoguarigione.

Scopri le chiavi dell’autoguarigione utilizzate nell’ambito della Metamedicina: ognuno di noi può diventare medico di se stesso e aiutare gli altri a guarire.

Da trent’anni di ricerche nasce questo dizionario, oggi nella sua versione aggiornata e ampliata, sulle cause psicosomatiche di diversi disturbi e malattie.

La Metamedicina vuole essere una medicina compassionevole, che va al di là di ciò che è cosciente per scoprire e comprendere le origini della malattia, del dolore e del disagio che manifestiamo nella nostra vita e risvegliare le coscienze.

Con questo libro l’autrice si propone di aiutare medici, infermieri e terapeuti a meglio comprendere le patologie di cui soffrono i loro pazienti, guidandoli alla guarigione e può essere considerato un riferimento assoluto per quanto riguarda la medicina allopatica, olistica, dolce o alternativa.

Che cosa vuole dirci il nostro corpo?

Ogni sintomo è un messaggio per noi e con questo libro scoprirai:

  • Che cos’è la Metamedicina
  • Il segreto dell’autoguarigione
  • Le origini e le cause psicosomatiche di centinaia di malattie

Dalla quarta di copertina

La metamedicina può essere considerata, più che una disciplina o un metodo di guarigione, una vera e propria filosofia di vita.

Come suggerito dalla parola (in greco ''meta' vuol dire al di là), giunge laddove la medicina tradizionale non riesce ad arrivare con le sue cure scientifiche.

Contro il mal di testa, il mal di schiena, un dolore muscolare, un'infiammazione qualsiasi, la medicina allopatica utilizza soltanto farmaci. La metamedicina, invece, fa sì che la persona collabori alla sua guarigione in maniera attiva e, con l'aiuto di un operatore esperto, risalga alle cause psichiche di tanti malesseri. Persino un semplice mal di schiena, infatti, può essere dovuto alle tensioni accumulate, allo stress, alle preoccupazioni; e sicuramente i farmaci, anche se attenuano il dolore, non eliminano a fondo il problema.

Ciò non significa che la metamedicina debba sostituirsi alla medicina scientifica ma, lavorando insieme, esse potrebbero compensarsi a vicenda e provvedere a una guarigione completa e duratura.

...

I commenti sono chiusi.