5 Semplici Punti di Digitopressione per Rilasciare Ansia e Stress.

L’ antica modalità di guarigione della digitopressione è stata sviluppata in Asia più di 5000 anni fa ed è stata da allora filtrata ed affinata.

Si tratta di una terapia semplice ma efficace che viene spesso utilizzata come mezzo di auto-trattamento per ridurre il dolore e la tensione, diminuire lo stress, attivare il sistema immunitario e aumentare la circolazione.

La digitopressione utilizza gli stessi punti dell’agopuntura, tuttavia utilizza la forza di pressione delle dita per stimolare, anziché gli aghi utilizzati in agopuntura.
Il meccanismo di azione si basa sulla teoria che, applicando una pressione a questi punti, possiamo manipolare il Qi (energia) che scorre attraverso percorsi di energia all’interno del nostro corpo noti, nella medicina tradizionale cinese, come meridiani.

La Medicina Tradizionale Cinese descrive meridiani nel modo seguente:
“Immaginate una mappa stradale: una profusione di punti tessuta in una rete di linee di viaggio.
Ora immaginate questo sistema 3-D nel corpo: una vasta rete di percorsi invisibili di energia che si collegano l’un l’altro e ad ogni atomo, cellula, tendine, osso, organo, ogni centimetro di pelle – tutto nel vostro corpo.
Essi collegano la parte superiore con quella inferiore e la superficie con l’interno, in modo che nulla è veramente separato.
“Ora aggiungete altre dimensioni a questa mappa del corpo 3-D interconnessa: la mente, le emozioni e lo spirito – tutto il conscio e l’inconscio dentro di voi.

Questi percorsi sorprendenti sono i meridiani, e formano il corpo e tutti gli aspetti invisibili del vostro essere in un tutto intercomunicante. ”

La moderna scienza occidentale non ha  elaborato una conclusione empirica di come e perché funziona esattamente la terapia dei meridiani,  ma nonostante ciò riconosce la sua efficacia.
Di seguito è riportato un elenco di cinque dei punti di agopressione più potenti che ognuno di noi può utilizzare quotidianamente per fermare lo stress e l’ansia quando iniziano a sorgere nei nostri corpi e menti.

Prima di  praticare la digitopressione su se stessi, si consiglia di fare qualche respirazione profonda e  dello stretching leggero, al fine di massimizzare il relax e raggiungere uno stato mentale rilassato.

Per  stimolare i punti di pressione, una pressione costante è la tecnica più fondamentale ed efficace.
Utilizzando i pollici, le dita, le nocche, i palmi o il lato delle mani, applicare una  ferma e stazionaria pressione nel punto scelto.
Si dovrebbe aumentare lentamente la quantità di pressione applicata al punto in un periodo di 3 minuti per ottenere risultati ottimali dal trattamento.

Punto 1 – Nei Guan.

Partendo dal polso, misurare la lunghezza di tre dita verso l’avambraccio.
Il Nei Guan si trova dove il terzo dito incontra la metà della larghezza del braccio.
Applicare una pressione decisa con il pollice e delicatamente ruotarlo con un movimento circolare massaggiando il punto per 2-3 minuti.
Fare questo ad entrambe le braccia contribuirà a sciogliere l’ansia e aiuterà anche a ridurre ogni nausea presente.

Punto 2 – Union Valley.
Questo punto di agopressione è situato nel giunto carnoso fra il pollice ed il dito indice su entrambe le mani.

Afferrare il punto con il pollice e l’indice e applicare una pressione decisa per tre minuti. Stimolare questo punto aiuta a ridurre la tensione muscolare e alleviare lo stress.

 

Punto 3 – Shoulder Well.
Questo punto di stimolazione si trova a metà strada tra il punto della spalla e la base del collo.
Esercitare una pressione con il dito indice in questo punto, aiuta ad alleviare lo stress e diminuire la tensione nel corpo.
Secondo i principi della medicina tradizionale cinese, questo punto aiuta anche a liberare il flusso del Qi in tutto il sistema meridiano.

Punto 4 – Central Treasury.
Questo punto meridiano è localizzato sul tessuto tenero due dita sopra il punto dove il braccio incontra il torace.
Applicare una pressione moderata in questo punto utilizzando la punta del dito indice, in uno o entrambi i lati contemporaneamente, sarà di aiuto con la respirazione profonda, favorirà una maggiore circolazione del sangue, e aiuterà con il bilanciamento delle emozioni instabili.

Punto 5 – Heavenly Pillar.
Questo punto si trova un dito sotto la base del cranio,  sui muscoli del collo che sporgono su entrambi i lati della colonna vertebrale.
Utilizzare entrambi i pollici per esercitare una pressione decisa in entrambi i punti.

Chiudere gli occhi e prendere respiri lunghi e profondi, mentre stimolate il punto per circa 3 minuti per alleviare lo stress.
Questi punti aiutano anche  con problemi  come insonnia, torcicollo, oltre alla stanchezza e agli occhi gonfi.

La portata della digitopressione è molto vasta e può essere utilizzata anche per guarire il dolore emotivo e per migliorare le prestazioni sessuali.

RiccaMente

Fonte: https://riccamente.blogspot.com/2016/02/5-semplici-punti-di-digitopressione-per.html

LA DIETA DEL DOTTOR MOZZI
Gruppi sanguigni e combinazioni alimentari
di Piero Mozzi

La Dieta del Dottor Mozzi

Gruppi sanguigni e combinazioni alimentari

di Piero Mozzi

"La Dieta del Dottor Mozzi" è un bestseller che pone l'attenzione sull'alimentazione e sui risvolti che ha sul corpo umano. L'intento del testo è dare la possibilità a tutti, anche a coloro che non hanno cognizioni mediche, di tenere sotto controllo il proprio stato di salute.

È un manuale pratico che ci dà la possibilità di capire ciò che accade nel nostro organismo.

Il Dottor Mozzi, uno dei maggiori esponenti della dieta del gruppo sanguigno, ha scritto questo libro dopo trent'anni di pratica medica e vent'anni di osservazione e studio dell'organismo umano e delle sue reazioni all'introduzione di determinati alimenti.

La semplicità del metodo lo distingue e lo rende accessibile a tutti. Consente a chiunque di imparare ad "ascoltare" autonomamente i segnali che l'organismo invia, di riconoscere l'effetto che gli alimenti utilizzati possono avere sulle diverse persone per stabilire la dieta e lo stile di vita più appropriato a ciascuno.

Secondo il Dottor Mozzi c'è una correlazione tra l'appartenenza al proprio gruppo sanguigno e gli alimenti che mangiamo.

Il gruppo sanguigno è dato da un'impronta genetica precisa che distingue ogni individuo dagli altri, lo caratterizza e permette di capire come è fatto e come si comporta il nostro sistema immunitario.

È possibile utilizzare i quattro gruppi sanguigni 0, A, B, AB come una guida attendibile per scegliere un'alimentazione idonea a ognuno, che può consentire un miglioramento del proprio stato fisico e una riduzione del rischio di ammalarsi. Inoltre può aiutare a risolvere eventuali stati patologici.

Il libro fornisce a tutti uno strumento per riappropriarsi della gestione quotidiana della propria salute e occuparsi con cognizione di causa delle proprie condizioni fisiche, lasciando ai medici la gestione dei traumi, delle urgenze e delle malattie di una certa rilevanza.

Il campo delle intolleranze è un campo in cui attualmente non esistono certezze. La verità assoluta risiede solo in noi stessi e ci si può avvicinare ad essa accostando tra loro tante piccole verità.

I meccanismi biologici di un essere vivente sono molteplici per cui è sufficiente che avvengano modificazioni in un equilibrio biologico perché subentrino nuovi segnali e disturbi.

Il Dottor Mozzi ritiene che ciò che ha esposto sia solo l'inizio e non la conclusione delle ricerche in merito alle intolleranze alimentari. Uno stimolo da cui partire e che altri potranno sviluppare. Scoprire tutti i meccanismi e i processi sottesi alle intolleranze è un compito che lasciamo ai ricercatori e ai biologi.

In base alle caratteristiche genetiche di ogni singolo individuo, il dottor Mozzi ha individuato dei regimi alimentari ben precisi che promuovono il consumo di determinati cibi a discapito di altri, in base alla loro funzionalità, alla digeribilità e ai benefici che possono apportare all'organismo.

Alcuni cibi mettono a rischio il nostro sistema immunitario, per questo bisogna eliminarli dalla propria alimentazione.

Riportiamo di seguito alcuni consigli estrapolati dal libro "La Dieta del dottor Mozzi" per i diversi gruppi sanguigni:

  • Gruppo sanguigno 0. Poiché i soggetti appartenenti a tale gruppo sanguigno hanno un apparato digerente forte, essi possono digerire senza difficoltà le proteine animali contenute in carne e pesce. Di contro, però, essi non riescono a metabolizzare bene i cereali e i derivati del latte. Evitando tali alimenti, le persone appartenenti al gruppo sanguigno 0 possono trarre grande giovamento ed evitare problemi di salute.
  • Gruppo sanguigno A. Gli individui appartenenti a questo gruppo sanguigno digeriscono facilmente i carboidrati e con molta difficoltà le proteine della carne, specialmente se rossa.
  • Gruppo sanguigno B. Le persone appartenenti a questo gruppo sanguigno hanno una predisposizione del loro apparato digerente a metabolizzare con facilità sia le proteine animali che quelle vegetali.
  • Gruppo AB. I soggetti che fanno parte di tale gruppo sanguigno hanno le stesse difficoltà digestive di quelli appartenenti sia al gruppo A che al gruppo B, pertanto la loro alimentazione deve essere simile.

Il principio sul quale tutta la teoria del Dottor Mozzi si fonda, quindi, è quello di preservare la salute attraverso una corretta alimentazione, che si adatti in tutto e per tutto al patrimonio genetico di ognuno.

...

I commenti sono chiusi.