5 Alimenti che le donne dovrebbero mangiare di più

Spesso noi donne a causa della nostra vita frenetica non abbiamo molto tempo da dedicare alla preparazione dei cibi ma vi chiedo un attimo di attenzione.

177309405

Ci sono alcuni cibi che sono fondamentali al corretto funzionamento del nostro organismo, vediamo insieme di cosa stiamo parlando.

broccoli

1. Broccoli: i broccoli sono degli alimenti in grado di prevenire la formazione di cellule cancerogene. La loro assunzione aiuta a ridurre il rischio di tumore al seno e cancro alla cervice.

Anche nel caso in cui la malattia forse già in corso, i broccoli sono in grado di rallentare la propagazione.

I broccoli sono inoltre un’importante fonte di folati, necessari per la produzione di nuove cellule e per la sintesi dell’omocisteina oltre che per numerosi processi legati al DNA.

Anche in caso di gravidanza i broccoli sono utili poiché supportano il corretto sviluppo del sistema immunitario del nascituro.

I broccoli stimolano inoltre la diuresi, riducendo il gonfiore intestinale. Contengono inoltre la Vitamina A, la Vitamina C, il potassio e il magnesio, in grado di favorire l’assorbimento del ferro.

cipolla_usi

2. Cipolle: le cipolle hanno proprietà antibatteriche e antinfiammatorie, contribuiscono a migliorare la circolazione del sangue e sono indicate in caso di artrite e osteoporosi soprattutto durante la menopausa.

Anche le cipolle sono considerate tra gli alimenti anti-cancro. Il loro consumo infatti è stato correlato ad una diminuzione del 25% del rischio di contrarre il cancro al seno e una riduzione del 70% di sviluppare un tumore alle ovaie.

spinaci

3. Verdure a foglia verde: le verdure a foglia verde aiutano a contrastare lo sviluppo di malattie cardiache. Inoltre il loro contenuto di vitamina E si rivela benefico per le donne in menopausa, al fine di contrastare sintomi fastidiosi come le vampate di calore.

Sono importanti anche poiché contengono magnesio utile per le emicranie.

legumi-proteine

4. Legumi:  i legumi si sono rivelati utili per la prevenzione del cancro al seno, dell’ipertensione e del diabete di tipo 2. Le fibre contenute nei legumi regolano la digestione e abbassano i livelli di colesterolo nel sangue.

Il magnesio e il potassio contenuti nei legumi sono fondamentali nella prevenzione dell’apparato cardiovascolare di elevata gravità come infarti e ictus.

semi di lino

5. Semi di lino: i semi di lino sono considerati la maggiore fonte di omega3. I semi di lino andrebbero consumati crudi e tritati, cosi da facilitare la digestione.

L’assunzione regolare di omega3 è legata ad un miglioramento dei processi digestivi e di smaltimento dei grassi in eccesso, ad un accrescimento dei livelli di colesterolo HDL (considerato “buono”) ed alla prevenzione di disturbi cardiovascolari. Gli omega3 contribuirebbero inoltre a regolare la pressione sanguigna in casso di ipertensione.

Fonte: https://www.checucino.it/5-alimenti-che-le-donne-dovrebbero-mangiare-di-piu/

LA DIETA NON DIETA
Riattivare il metabolismo e ripristinare il peso forma con l'alimentazione naturale
di Debora Rasio

La Dieta Non Dieta

Riattivare il metabolismo e ripristinare il peso forma con l'alimentazione naturale

di Debora Rasio

Ritrovare la linea perduta, semplicemente tornando a mangiare naturale? E' possibile, e anche semplice grazie a questo libro.

Siamo in eterna lotta con la bilancia. Abbiamo diviso i cibi in quelli permessi e quelli proibiti e il concetto di calorie ha soppiantato il piacere del gusto, spingendoci a mangiare alimenti altamente trasformati, che turbano l’equilibrio metabolico lasciandoci sempre più grassi e affamati.

Finché ci siamo nutriti del cibo donatoci da Madre Natura non abbiamo conosciuto sovrappeso, obesità e molte delle malattie cronico-degenerative che ci affliggono. L’alimentazione moderna, a base di zuccheri, farine e oli vegetali raffinati ha compromesso il nostro naturale diritto alla longevità in salute.

L’eliminazione progressiva dei buoni grassi ha creato un deficit di vitamine liposolubili, oltre che la difficoltà a saziarci.

Le diete sono la cura meno efficace al problema dilagante di sovrappeso e malattie metaboliche. Più che rimedio sono spesso origine di disturbi del comportamento alimentare e dell’aumento di peso secondario provocato dal rallentamento metabolico che innescano.

La soluzione è semplice e a portata di mano: dimenticare teorie e calcoli di calorie e affidarsi all'istinto naturale, quello che da sempre spinge un bambino a mangiare quando ha fame e smettere quando è sazio. E ridare al cibo il giusto valore, di strumento necessario per preservare vitalità, energia, salute mentale e spirituale oltre che fisica e emozionale.

Un libro che, sfatando i troppi luoghi comuni sul cibo, ci insegna a vincere l'ossessione delle diete e mantenere la linea mangiando e cucinando sano.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *