2021: Campi di Concentramento in Italia

di Gianni Lannes

Dallo Stato di diritto allo stato di polizia, o peggio al regime eterodiretto e telecomandato dalla tecnocrazia globale. Cosa accade nell’ex giardino d’Europa nella solita disattenzione generale? Non è uno scherzo ma un inganno di massa. Tornano i lager – sotto mentite spoglie – anche nel Belpaese. Da cittadini a sudditi, peggio prigionieri e cavie, mentre la sperimentazione vaccinale sul personale sanitario è già obbligatoria, mediante il fuorilegge ed incostituzionale decreto legge 1 aprile 2021, numero 44, a firma di Mattarella, Draghi, Speranza, Cartabia, Orlando e così via. Infatti, dal 6 aprile scatta l’obbligo vaccinale per medici, infermieri, farmacisti e tutti gli operatori che svolgono mansioni a contatto con il pubblico.

Non bastano più gli arresti domiciliari per tutti o quasi. Col pretesto del nuovo coronavirus, il premio è la reclusione infinita in Italia e regole di guerra contro la popolazione civile. Mentre l’ignara gente italiana è agli arresti domiciliari per la seconda annata consecutiva, la Consip (per conto della Presidenza del Consiglio dei ministri e della protezione Civile comandata dal generale Figliuolo) si accinge a portare a termine l’appalto per “Allestimenti di campi container per l’assistenza della popolazione in caso di eventi emergenziali”. Adesso a che servono queste strutture se non per il confinamento di chi non si adegua alla schiavitù e sarà costretto a lasciare la propria casa? Mister Britannia quando inizieranno le deportazioni forzate in Italia?

Positivo non significa ammalato: contagio non equivale a malattia. A proposito: ma i campi “emergenziali” non si allestiscono per caso solo dopo un’avvenuta catastrofe? Come fanno a sapere che proprio tale evento si verificherà a breve? Solo chi inventa l’emergenza o la mette in atto sa che sta per arrivare il peggio preconfezionato a tavolino, al fine di sottomettere l’umanità.

Il bando scade il 12 aprile 2021. La durata dell’accordo quadro è di 48 mesi. Per indorare la dolorosa pillola si fa riferimento nominalmente e per modo di dire, alla cosiddetta “assistenza alla popolazione”. L’Italia è stata suddivisa in 4 aree di prigionia (nord, centro, sud, isole) che richiamano alla memoria i numerosi campi di concentramento allestiti dal fascismo per ordine di Mussolini, dove furono rinchiusi per anni non solo ebrei, ma anche dissidenti politici. La libertà è un valore universale. che nessuna emergenza può annullare. Sia chiaro a tutti: i crimini contro l’umanità non vanno mai in prescrizione. C’è un giudice almeno a Berlino, per uno Stivale privo di indipendenza e sovranità?

Riferimenti:

https://www.consip.it/bandi-di-gara/gare-e-avvisi/aq-noleggio-container

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=vaccini

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=coronavirus

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=gates

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/2021/04/oms-buio-virale.html

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=draghi

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=mattarella

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/2021/04/dittatura-vaccinale.html

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/2021/04/big-pharmaemaemer-coke.html

Gianni Lannes, IL GRANDE FRATELLO, Draco edizioni, Modena, 2012.

Gianni Lannes, VACCINI DOMINIO ASSOLUTO, Nexus Edizioni, Battaglia Terme, 2017.

Gianni Lannes, VACCINI CAVIE CIVILI E MILITARI, Nexus Edizioni, Battaglia Terme, 2018.

Fonte: http://sulatestagiannilannes.blogspot.com/2021/04/2021-campi-di-concentramento-in-italia.html

IL CIBO CHE CURA - IL CIBO CHE AMMALA —
di Maria Rosa Di Fazio

Il Cibo che Cura - Il Cibo che Ammala —

di Maria Rosa Di Fazio

L’alimentazione è una potente arma di prevenzione contro le malattie più gravi e anche un aiuto sinergico alle rispettive terapie.

Questo libro propone un regime alimentare fortemente innovativo, con molti NO e molti SÌ che in un primo momento vi sorprenderanno. Ma, una volta acquisito come abitudine, vi cambierà la vita. In meglio.

Perché leggere questo libro:

  • Se anche tu sei convinto che mangiare in modo sano sia il primo passo per vivere in salute.
  • Per conoscere il parere professionale di una grande oncologa italiana.
  • Per imparare a mangiare risparmiando anche sulla spesa.

Dalla quarta di copertina

Dimenticatevi quella logora battuta che in tanti si divertono a ripetere, ignorando però del tutto quello che dicono. Sì, ci riferiamo a quelle parole che avrete sentito o letto tante volte e che suonano più o meno così: "Non si può vivere da malati per morire sani".

Dimenticatevela perché è una battuta fondamentalmente sbagliata, oltre che poco rispettosa verso chi, seriamente malato, vorrebbe invece poter avere il dono di morire sano. Di conseguenza è una battuta anche un po' stupida.

Pagina dopo pagina, capitolo dopo capitolo, questo libro nato dall'esperienza professionale di più di un quarto di secolo di una grande oncologa italiana di statura internazionale vi rivelerà invece qual è la vera Verità. E cioè che mangiare in modo sano per investire sul bene più grande che abbiamo - la Salute - non comporta rinunce impossibili e al tempo stesso risulta gradevole tanto al palato quanto all'occhio, come scoprirete da voi in una ricca sezione finale dedicata alle ricette, dagli antipasti ai (pochi) dolci.

Senza dimenticare che seguire i suggerimenti alimentari della dottoressa è anche più economico per il bilancio familiare: sia perché mangiando così si evita di acquistare tanti prodotti che nella migliore delle ipotesi sono del tutto inutili - se non addirittura dannosi - sia perché vivere in salute oggi significa anche meno spese mediche domani.

...

I commenti sono chiusi.