10 Sintomi Scomodi che Sperimenterai Quando Inizi ad Attivare Merkaba

Merkaba talvolta scrive anche che Merkabah sia il veicolo di luce divina usato dai maestri ascesi che li collegano a quelli dei regni superiori. È qualcosa che dobbiamo attivare attraverso un processo di evoluzione della coscienza per raggiungere mondi di dimensione superiore.

La tua Merkaba è sempre connessa alla fonte. Per attivare la tua Merkaba, devi programmarla attraverso la meditazione. Con la respirazione, l’esercizio fisico e l’abitudine, la tua Merkaba inizierà a girare quando sei pronto. Tuttavia, prima di provare ad attivare Merkaba, dovresti essere consapevole dei seguenti sintomi spiacevoli.

Scopri 10 sintomi spiacevoli che sperimenterai quando inizi ad attivare Merkaba:

1. Ti senti separato dal resto del mondo.

Sei disconnesso dalla realtà come la conosci. Niente ha senso e tutti si sentono così lontani. Passerà, ma è insopportabile, per non dire altro.

2. Stai avendo problemi a dormire di cui hai bisogno.

Non riesci a dormire correttamente. O ottieni troppo o troppo poco. L’insonnia segue spesso all’attivazione della Merkaba.

3. Ti senti più connesso al tuo essere interiore.

Senti una profonda connessione con il tuo io interiore, ma il tuo sé esteriore si sta deteriorando. Impari tante cose nuove. Può essere travolgente.

4. Senti che il tuo corpo non ha peso.

Ti senti come se stessi attraversando la vita come qualcun altro. Il tuo corpo non è più pesante o non appesantisce. Sei leggero come l’aria.

Suggerito: 7 Segni che Indicano che Hai un Dono Spirituale

5. Provi emozioni in rapido cambiamento.

Le tue emozioni cambiano senza che qualcosa le inneschi. Un minuto, stai bene e il prossimo, sei arrabbiato. Questo è qualcosa su cui dovrai lavorare per controllare.

6. I tuoi pensieri diventano più invadenti.

Tutto ciò che accade nella tua testa diventa estremamente intenso. I tuoi pensieri sono più focalizzati sulla spinta e, per alcuni, è difficile da gestire. Non lasciarti abbattere.

7. Hai sogni intensi quando dormi.

Quando dormi, hai sogni vividi. Questi sogni sono messaggi inviati dalla Sorgente. Devi capire cosa significa ognuno.

8. Diventi più sensibile alle cose intorno a te.

Tutto ha iniziato a influenzarti seriamente. Le emozioni degli altri e le cose negative in questo mondo possono essere troppo. A seconda della persona, potrebbe crearti o distruggerti.

9. Pensi che nulla possa alleviare.

Aspiri ad essere più connesso con la Sorgente e lavori in questa direzione. Tuttavia, nulla di ciò che fai sembrerà bruciare la fiamma di questa aspirazione. Hai così tanto da imparare.

Suggerito: Che cos’è Merkaba – Il Potere Spirituale del Nostro Corpo di Luce

10. Non sai più chi sei veramente.

Non sai chi sei fuori. Sebbene tu ti sia connesso con il tuo io interiore di qualche leva, il tuo esterno non lo riflette ancora completamente. Questo fa sentire una persona completamente persa.

Dopo aver accettato le cose sopra elencate, quindi e solo allora, puoi iniziare a provare ad attivare la tua Merkaba. L’attivazione della Merkaba apre tutte le porte alla proiezione astrale e questo è qualcosa di cui dobbiamo assicurarci di essere pronti.

Fonte: https://www.fiumesilente.com/forums/condividiamo/10-sintomi-scomodi-che-sperimenterai-quando-inizi-ad-attivare-merkaba

NEXUS NEW TIMES N. 149 - GIUGNO - LUGLIO 2021 — RIVISTA
Attualità, geopolitica, salute, scienza e tecnologia

Nexus New Times n. 149 - Giugno - Luglio 2021 — Rivista

Attualità, geopolitica, salute, scienza e tecnologia

Cari Lettori,

mentre vi scrivo sette regioni d'Italia sono "diventate zona bianca". E il 21 Giugno, salvo inattesi eventi avversi, 19 Regioni su 20 a loro volta lo diventeranno. Per includere, infine, il 28 p.v. anche la Val d'Aosta. E dunque, finalmente, riprendere - o meglio, ri-conquistare - una normalità di vita da molti (troppi) mesi immaginata, invocata, desiderata. Da ognuno. Per numerosi motivi. Tutti, singolarmente validi.

E forse qualcuno, dopo aver letto queste brevi righe, vorrà tacciarmi di facile entusiasmo. Ebbene: si sbaglia. Non sto infatti affermando che il Covid-19 sia vinto, le sue conseguenze risolte, dimentichiamocelo rapidamente e fine della storia... Ma è tuttavia con una certa soddisfazione - non intendo nascondervelo - che a mio avviso finalmente potremo tornare a pensare, lavorare, vivere, in un modo diverso. Migliore, ritengo, per molti aspetti.

Perché moltissimi fra noi, compreso il sottoscritto, non avevano mai provato in vita loro cosa significasse "vivere confinati", in un limbo quotidiano costituito dalla "sospensione dei diritti e libertà costituzionali", seppur parziale. Averlo esperito sulla nostra pelle, in un modo o nell'altro, fa di noi persone migliori. Anche e soprattutto perché "il grande esperimento sociale" - se alla fin fine, innanzitutto, principalmente solo di questo si è trattato ce lo dirà la Storia - per come lo interpreto, è fallito. Dunque, da ciò ne può solo nascere una nuova consapevolezza, maggiormente 'sociale' rispetto all'individualismo sfrenato dei nostri tempi. E, quantomeno come primo utile provvedimento per le menti di tutti, la smetteremo progressivamente d'occuparci dell'unico, martellante, mono-argomento 'sanitario' imposto dall'agenda setting mediatica mainstream. Basta davvero!

Pertanto, già da questo numero, torniamo a concentrarci maggiormente su aspetti ed eventi interessanti decisamente d'altro respiro. E quindi con estremo piacere che v'invito a leggere l'assai arguta disamina dell'Avv. Francesco Carraro su pregiudizio ceriprogrammazione mentale...

Per poi farvi un'idea maggiormente precisa sui "benefici" (disastrosi) delle nanotecnologie grazie al nostro T.J. Coles... al quale peraltro abbiamo anche chiesto un'indagine sui ''sistemi di voto digitali" - dato che in Italia se ne comincia a parlare parecchio - e saremo chiamati alle urne già quest'anno, e per il prossimo triennio, molto più spesso (elezioni cariche Ordini professionali, organismi di categoria. Politiche, Amministrative, etc). Cosicché, la prossima volta che qualcuno ve ne decanterà le lodi...

Si conclude con questo Numero, quindi, l'articolato DOSSIER USA di Pino Nicotri... perché a breve vedrà la luce un avvincente volume dell'autore, proprio sull'argomento, per i tipi della NEXUS Edizioni.

E poiché nell'infodemia di quest'ultimo biennio nomi come Pfizer, Moderna, Astrazeneca, Johnson, sembrano esser diventati noti a tutti... abbiamo chiesto al Dr. Fedro Morago - per la prima volta gradito ospite su NEXUS - di raccontarci "come" sia realmente nata Big Pharma e quali le trame geopolitiche dietro la diplomazia dei vaccini...

Infine, vi proponiamo tre articoli preziosi per l'innovativo 'punto di vista' delle idee contenute:

  • lo storico Matteo Simonetti v'illustrerà il sorprendentemente poco noto pensiero panafricanista e i relativi principali leaders...
  • lo scienziato francese Jean de Climont vi spiegherà in dettaglio perché la Relatività Generale di Einstein non sia poi così esatta come in genere si crede...
  • e la nostra Giorgia Audiello vi delizierà presentandovi un'intervista a Fiorenzo Caspon, imprenditore e contadino "illuminato" la cui forza del messaggio che intende trasmettere alle nuove generazioni è - di questi tempi - a dir poco rivoluzionaria...

Non mi resta, come sempre, che augurarvi... Buona lettura!
Il Direttore Simone Massetti

...

I commenti sono chiusi.